Macchie D'Inchiostro

New Arts Academy
A Ravenna

1.100 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Seminario
  • Ravenna
  • 40 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: All'interpretazione dei risultati derivanti dal test delle "macchie d'inchiostro".
Rivolto a: Chi vuole conoscere in maniera più approfondita la psicologia umana ed eventualmente esercitare una professione.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Ravenna
via Della Lirica, 43, 48100, Ravenna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno.

Programma

Macchie d’inchiostro.

Un incontro tra la psicanalisi e la magia: porre una domanda ed aspettare di scoprire la risposta! Lo studio dei simboli stimolerà la vostra capacità d’analisi sia di psicologia sia di chiaroveggenza. Scoprirete un importante strumento per una profonda auto-analisi.
Il Test delle macchie d'inchiostro si basa sull'antico principio secondo cui, dato uno stimolo ambiguo (indefinito, vago, un po' confuso) il soggetto ci vede qualcosa che è molto più il prodotto della sua stessa fantasia, la quale prende a pretesto lo stimolo per "proiettare" immagini e memorie sue proprie, che non una percezione diretta della natura "oggettiva" dello stimolo stesso.
Il Test delle macchie d'inchiostro è uno degli esempi più brillanti di quella notevole capacità, che la psicologia ha spesso dimostrato di possedere in modo assai efficace, la quale consiste nel fondarsi sui più antichi e classici sistemi di interpretazione della psiche, ma traducendoli nel linguaggio convenzionale dei riti scientifici moderni e senza lasciarlo capire (ovvero: mascherandone, spesso quasi del tutto, l'origine tradizionale).
E’ vecchio di quasi un secolo. Per cui si sono ormai stratificate molte e diverse tradizioni interpretative, che nel tempo si sono anche consolidate in associazioni teoriche e professionali, spesso opposte tra loro, le quali si propongono ciascuna come autentica e unica interprete della tradizione vera del Test.
L'eventuale attribuzione di un significato "tecnico" a quanto il soggetto esprime quando gli vengono mostrate le macchie d'inchiostro, può essere sviluppata in modi molto vari e con riferimento ai costrutti più diversi (ad esempio: emotivi, cognitivi, fantasmatici, profondi, psicoanalitici, numerici, intellettuali e quant'altro), nella massima libertà e senza alcun limite se non quello della fantasia dello psicologo che lo utilizza per le proprie interpretazioni.
Le dimensioni della persona che vengono descritte in letteratura come possibile oggetto del Test delle macchie d'inchiostro sono innumerevoli, benché alcune sembrino decisamente piuttosto velleitarie (come dati ottenibili seriamente sulla base delle impressioni suscitate da 10 disegni).
Possiamo comunque ricordare, in ordine sparso (e utilizzando dizioni anche simili, ma utilizzate da autori diversi) qualcuna tra queste:

  • Ampiezza degli interessi.
  • Aspetti affettivi ed emotivi.
  • Attenzione.
  • Capacità intellettuale.
  • Complessi.
  • Controllo delle emozioni.
  • Controllo degli impulsi.
  • Creatività.
  • Difese.
  • Disforia.
  • Forza dell’Io.
  • Funzionamento dell’Io.
  • Immaginazione.
  • Intelligenza.
  • Interazione con la realtà.
  • Meccanismi di difesa.
  • Modi di reagire a stress emotivi.
  • Nevroticità.
  • Originalità di pensiero.
  • Ossessività.
  • Paranoie.
  • Potere di osservazione.
  • Produttività.
  • Psicoticità.
  • Rapporti con gli altri.
  • Reazione agli stimoli esterni.
  • Scelta.
  • Sentimento di sé.
  • Super-Io.
  • Tipo di comprensione.
  • Tonalità emotiva generale.
  • Zone conflittuali.


    Probabilmente, una delle maggiori ragioni di successo per il Test delle macchie d'inchiostro, specie presso gli studenti di psicologia, sta forse nel fatto che la sua natura molto arbitraria fornisce un solido punto d’appoggio per le proiezioni di chi lo somministra (il che può rappresentare un'ottima gratificazione).
    Quando poi viene interpretato attraverso le sue particolari siglature, il Test acquista un aspetto simil-matematico, il che permette di sentirsi scientifici anche senza alcuna conoscenza metodologica particolare in materia.

    Test proiettivi
    Mentre i test obiettivi misurano la deviazione del soggetto rispetto ad un livello standard, i test proiettivi consentono di cogliere il corso del processo spontaneo del pensiero del soggetto. I test proiettivi, infatti, pongono il soggetto di fronte ad una situazione-stimolo "non strutturata", "ambigua", alla quale egli risponde in funzione del significato emotivo-affettivo che la situazione ha per lui, e consentono, pertanto, di esprimere (indirettamente) le caratteristiche fondamentali delle sua vita psichica e delle sue dinamiche (affettive, ma anche cognitive) latenti e profonde. Mediante la valutazione delle reazioni a stimoli differenti, più o meno complessi, ma comunque scarsamente strutturati, si cerca, quindi, di ricostruire lo schema della personalità del soggetto. Il test è costituito da 10 tavole, ognuna delle quali presenta, su un fondo bianco, una macchia d’inchiostro, nero e/o colorato, a simmetria bilaterale, alle quali il soggetto deve attribuire un significato. Si prende nota della posizione in cui ogni tavola viene tenuta dal soggetto, del tempo trascorso fra la presentazione e la prima risposta, del contenuto dell’interpretazione, degli eventuali commenti e del comportamento generale durante la prova. Finita la presentazione delle tavole, viene svolta la cosiddetta "inchiesta".
    Per l’interpretazione del protocollo si fa ricorso ad uno dei sistemi interpretativi proposti dal TUTOR.
    Le risposte fornite dal soggetto vengono poi valutate secondo se siano più importanti le modalità percettive e di elaborazione cognitiva degli stimoli o, invece, i processi proiettivi attraverso i quali attribuisce le sue caratteristiche ad elementi dell’ambiente esterno. Ci limiteremo a dire qui che, nonostante le numerose critiche, relative soprattutto alle difficoltà di validazione scientifica (validità, attendibilità...), il test è generalmente considerato un valido contributo allo studio approfondito della personalità del soggetto nei suoi aspetti dinamici e strutturali.

    Seminari solo nei week-end.
    Su richiesta anche individuale.
    Possibilità di pagamento anche rateale.
    Il costo è da considerarsi escluso I.V.A. 20%, vitto ed alloggio.