Management dei Beni Culturali

Artedata
Online

520 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Online
  • 200 ore di studio
  • Durata:
    3 Mesi
  • Quando:
    Da definire
  • Stage / Tirocinio
Descrizione

Corso online sulla gestione e management dei beni culturali, con moduli sul marketing culturale e sull'organizzazione eventi culturali e su nozioni manageriali trasversali. La gestione dei Beni Culturali, è un settore estremamente variegato e complesso ma dalle incredibili opportunità di crescita e sviluppo, un settore che però necessita di una valorizzazione economica e di un management innovativo, giovane e preparato, in grado di metterne in luce le peculiarità artistiche, la particolare valenza culturale all’interno della società attuale, in un contesto economico comunque globale e internazionale.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea triennale e/o Vecchio Ordinamento in materie umanistiche: Lettere classiche e moderne, Filosofia, Storia, Conservazione dei Beni Culturali, Operatore dei Beni Culturali, Restauro, Archeologia, Nuove Tecnologie per la Storia e i Beni Culturali, Scienze dei Beni Culturali, Conservazione e Trasmissione Memorie storiche, Scienze storiche, Beni Architettonici, Scienze dei Beni Archeologici, Storia dell’Arte, Antropologia, Scienze dei Beni Antropologici, Scienze della Formazione, Scienze della Comunicazione, Lingue, Sociologia. In alternativa alla laurea esperienza minima nel settore.

Cosa impari in questo corso?

Management
Management dei beni culturali
Management del turismo
Marketing dei beni culturali
Beni culturali
Turismo culturale
Gestione e valorizzazione dei beni culturali
Gestione dei beni culturali
No profit
Musei

Professori

Domenico Bennardi
Domenico Bennardi
Esperto ICT Beni Culturali

Laurea vecchio ordinamento presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Firenze, Domenico Bennardi si occupa di ICT e Beni Culturali da oltre 10 anni e insegna da oltre 8 anni. Autore del volume "Il restauro virtuale tra ideologia e metodologia (Edifir Firenze 2008) è stato tra i soci fondatori del Centro di Studi informatici per l'Arte a Firenze e del Centro per l'Arte Contemporanea "QUARTER". E' stato ed è docente in vari contesti, tra cui due edizioni del Master in "Psicologia dell'Arte e dell'Organizzazione Museale dell’Università La Sapienza; il Master in ICT ...

Massimiliano Guetta
Massimiliano Guetta
Museologo e storico dell'arte

Laureatosi in lettere (indirizzo storico-artistico) con il massimo dei voti e lode presso la “Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Firenze”, ha sviluppando l'iter di studi e la tesi di laurea in museologia. Svolge l'attività libero professionistica di museologo e presta la sua collaborazione professionale a società e studi di progettazione che operano nel campo della progettazione e valorizzazione del patrimonio museale. Ha dedicato ricerche al tema della museologia storico-militare e a lui si deve la prima pubblicazione sistematica sull'argomento...

Programma

La gestione dei Beni Culturali, è un settore estremamente variegato e complesso ma dalle incredibili opportunità di crescita e sviluppo, un settore che però necessita di una valorizzazione economica e di un management innovativo, giovane e preparato, in grado di metterne in luce le peculiarità artistiche, la particolare valenza culturale all’interno della società attuale, in un contesto economico comunque globale e internazionale.
Considerando inoltre l’enorme ricchezza culturale che il nostro Paese è in grado di offrire da questo punto di vista, risulta sempre più importante riuscire a trovare delle professionalità capaci di poter gestire e valorizzare al meglio questo settore così come già accade in altri paesi europei ed extra-europei.
Nonostante questa esigenza crescente di competenze e personale qualificato, si nota ancora una scarsa efficacia e innovazione nei sistemi e strumenti di apprendimento forniti a coloro che operano in questo ambito e un rallentamento nell'atteso cambio generazionale, rischiando così di frenare un settore inevitabilmente proiettato alla crescita e a divenire risorsa di sviluppo sostenibile per il Paese.
Questo corso online permette di acquisire importanti competenze nel settore del Management Culturale, con un investimento ridotto rispetto ai Master in presenza, grazie all'abbattimento dei costi per i corsi a distanza.

I Corsi FAD Artedata sono corsi a frequenza remota.
L’inizio del corso è immediato, consecutivo al perfezionamento dell’iscrizione. Non c’è da attendere un numero minimo di iscritti e non c’è il pericolo di un numero massimo di iscritti.
I corsi FAD permettono di abbattere i costi logistici delle lezioni frontali, del viaggio e alloggio di allievi e docenti, risulta quindi notevolmente più economico rispetto ai corsi in presenza, pur mantenendo tuttavia un’ottima qualità di contenuto e apprendimento a scapito solo di una massima interattività docente-discente.
L’allievo iscritto riceve username e password per l’accesso al corso FAD, segue le unità didattiche composte da elementi multimediali (testi, immagini, lezioni video e audio), viene seguito da un Tutor online che risponde a domande in modo asincrono attraverso un forum online.
Il sistema FAD della scuola Artedata permette di frequentare le Unità didattiche on-line da qualsiasi postazione PC collegata ad Internet, senza orari prefissati e senza la necessità di spostarsi da casa o dall'ufficio.


OBIETTIVI
Il corso ha come obiettivo quello di fornire a laureati e laureandi che operano o intendono operare nel settore dei beni culturali precise competenze relative a settori per lo più trascurati nei piani di studi accademici, formando sulle tecniche di management e di marketing, di gestione economica e finanziaria, di progettazione ai fini dell'accesso alle linee d'azione promosse dalla Comunità Europea, di conoscenza della normativa del settore, di utilizzo delle nuove tecnologie informatiche e telematiche, ma anche attraverso laboratori sull’organizzazione di mostre d’arte e di eventi culturali più in generale che sempre più trovano nei musei e nelle strutture affini, un “contenitore” ideale. Questo approccio interdisciplinare fornisce così ai partecipanti un quadro complessivo della situazione culturale italiana, dando modo di acquisire strumenti innovativi capaci di valorizzare e innovare un settore sempre più importante per l’economia del nostro Paese.
La figura professionale definita dal corso ha conoscenze specifiche di musei e delle problematiche ad essi connesse, della loro organizzazione e gestione, compresa anche quella del personale, il tutto raggiunto attraverso l’acquisizione di competenze informatiche. E' in grado di riconoscere e valutare il patrimonio culturale esistente ai fini del suo recupero e della sua conservazione, di identificare gli spazi espositivi utilizzabili e la collocazione razionale delle opere, di scegliere il tipo di gestione più rispondente alla situazione museale specifica e di programmare eventi culturali a partire dalla fase ideativa fino a quella gestionale, facendo anche ricorso ai finanziamenti comunitari previsti per tale ambito (europrogettazione per i Beni Culturali).

PROGRAMMA
Unità 1 - Management Culturale
Una nuova filosofia operativa: "l'azienda museale"
Management Culturale

Unità 2 - Euro progettazione per i Beni Culturali
Che cos'è l'Europrogettazione
Versione consolidata del trattato che istituisce la comunità Europea. Titolo XII
L'Unione Europa, la tutela del patrimonio culturale e le iniziative a favore della cultura
La politica culturale dell'Unione Europea
Il Programma "Cultura 2000"
Il Bando ufficiale di "Cultura 2000"
Il Bando di Cultura 2000 con invito a presentare proposte per il 2005
Cultura e Beni Culturali nei Fondi Strutturali
Accedere ai finanziamenti comunitari
Lo sviluppo delle regioni sfavorite
Lo sviluppo sociale e umano
Sostegno agli investimenti
Cooperazione con i paesi terzi
Come presentare un progetto e le fasi procedurali per formulare un progetto
Il Vademecum per la presentazione di progetti (inglese)
Analisi e interpretazione di un Bando
Linee guida per la stesura di una proposta
Esempio di un progetto approvato 01
Esempio di un progetto approvato 02
Links utili sull'Europrogettazione
Sponsorship & Found Racing (esempio di richiesta di un finanziamento)
Le agevolazioni e i finanziamenti Regionali

Unità 3 - Normativa dei Beni Culturali
Dal Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di Beni Culturali e Ambientali al nuovo Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio - Cosa è cambiato?
Normativa dei Beni Culturali
La disciplina dei beni culturali
Beni paesaggistici
Beni paesaggistici individuati a seguito di procedimento amministrativo
Beni paesaggistici individuati dalla legge
La pianificazione paesaggistica
La gestione dei beni Culturali
Approfondimenti

Unità 4 - Allestimento museale
L'Istituzione Museale
Status Giuridico e Musei
Tecniche espositive ed effetti psicologici sul fruitore
Musei in Internet
Pianificazione di una Mostra
Il ruolo dell'illuminazione nell'allestimento museale
Atto di indirizzo sui Criterti Tecnico Scientifici e sugli standard di funzionamento e sviluppo dei Musei
Articoli di architettura museale

Unità 5 - Organizzazione e gestione di eventi culturali
Che cosa si intende per evento
L'evento Culturale
L'evento Congressuale in Italia
La terminologia degli eventi congressuali
Tecniche Congressuali
L'evento Espositivo: la mostra d'arte - schema delle fasi e procedure
L'evento Espositivo: la mostra d'arte - l'organizzazione analitica
L'evento legato allo spettacolo - fasi e procedure
La Comunicazione di un evento Culturale
La Sponsorizzazione di un evento culturale

Unità 6 - Turismo e Beni Culturali
Il Turismo come motore di Sviluppo
Impatto socio-culturale-ambientale
Il nuovo Concetto di Turismo Consapevole
e Sostenibile
Esempi di progetti approvati
Bibliografia

DOCENTI
Tutor on-line: Dott. Francesco Luglio, Dott. Simone Bennardi
Docente per il Workshop: prof. Mario Lepore o dott.ssa Francesca Roberti

SBOCCHI
La figura professionale uscente da questo corso potrà candidarsi per operare all'interno di Associazioni culturali, Fondazioni, Istituti di formazione, Musei civici, Musei Statali, Gallerie, Archivi, Case Editrici, Studi di Consulenza manageriale, Fondazioni Bancarie.

Ulteriori informazioni

Sbocchi:
La figura professionale uscente da questo corso potrà candidarsi per operare all'interno di Associazioni culturali, Fondazioni, Istituti di formazione, Musei civici, Musei Statali, Gallerie, Archivi, Case Editrici, Studi di Consulenza manageriale, Fondazioni Bancarie.

Altre info sul sito ufficiale della scuola Artedata www.artedata.it

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto