Manutenzione e gestione degli asset

Festo Academy
A Assago
  • Festo Academy

9.300 
+IVA

Il Master ha fornito un’ottima panoramica su aspetti che normalmente non si possono approfondire in azienda.

L'OPINIONE DI Alberto Basso-Michelin
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

  • Master
  • Assago
  • 192 ore di lezione
  • Durata:
    23 Giorni
  • Quando:
    Da definire
  • Crediti:
Descrizione

Festo Academy pubblica su emagister il Master Manutenzione e Gestione degli Asset rivolto a figure ad alto potenziale, con alcuni anni di esperienza, che desiderano acquisire ampie competenze sulla gestione degli asset industriali e orientarsi al nuovo ruolo di Responsabile di Manutenzione. Il Master consente di accedere all’esame di Certificazione delle competenze di manutenzione di livello 3 presso il CICPND (Centro Italiano Certificazioni Prove non Distruttive). La frequenza al Master e gli attestati rilasciati è infatti equivalente a un anno di esperienza pratica ai fine dell’ammissione all’esame.

Il Master si svolgerà nella sede di Festo Accademy ad Assago (MI), in 23 giornate (distribuite nell’arco di un anno) articolate in 2 moduli formativi, che si concludono con un Open Day per la presentazione dei Project Work.

Gli obiettivi principali della formazione sono: progettare e pianificare gli interventi e l’ingegneria di manutenzione mantenendosi coerenti al budget aziendale. I partecipanti acquisiranno una visione d’insieme sui processi e l’organizzazione dell’azienda insieme alle competenze che permetteranno loro di migliorare le prestazioni nei servizi di manutenzione e ottimizzare le performance del sistema produttivo (O.E.E.). Conosceranno le tecniche e gli strumenti del Project Management, apprenderanno a gestire l’outsourcing e il Global Service, per operare nel rispetto delle normative di tutela e sicurezza dell’ambiente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Assago
Via E. Fermi 36/38, 20090, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Master è stato progettato per fornire competenze raggruppate in 8 categorie: -Visione d’insieme di processi, organizzazione e mercato della propria azienda -Organizzazione e gestione delle politiche di manutenzione per raggiungere il miglioramento delle performance -Saper assicurare l’affidabilità degli asset e garantirne la disponibilità alla produzione o all’esercizio -Tecniche diagnostiche e manutenzione, metodi di analisi e problem solving - Strumenti e metodologie del Project Management -Leadership capacità di motivazione e coinvolgimenti per il raggiungimento di obiettivi - Progettazione di un piano di manutenzione efficace che risponda al budget e alle strategie di saving -Gestione dell’outsorcing e global service in linea con le normative di tutela della sicurezza e dell’ambiente

· A chi è diretto?

-Responsabili di manutenzione e dei servizi tecnici -Responsabili di aziende che operano nell’outsourcing e nel global service di manutenzione -Responsabili dell’Ingegneria di manutenzione -Facility manager

· Requisiti

Il Master è indicato per: - Figure ad alto potenziale, con alcuni anni di esperienza, che vogliano acquisire ampie competenze sulla gestione degli asset e orientarsi al nuovo ruolo di Responsabile di manutenzione. -Responsabili di manutenzione e dei servizi tecnici - Responsabili di aziende che operano nell’outsourcing e nel global service di manutenzione - Responsabili dell’Ingegneria di manutenzione - Facility manager Il Master è rivolto alle aziende manifatturiere, di processo e di servizi, di trasporto pubblico, di igiene urbana, alle utilities.

Opinioni

A

01/10/2013
Il meglio Il Master ha fornito un’ottima panoramica su aspetti che normalmente non si possono approfondire in azienda.

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.
M

01/10/2013
Il meglio Del Master ho apprezzato i molti esempi pratici di applicazione della teoria e il continuo confronto in aula.

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.
F

01/10/2013
Il meglio Un’ottima iniziativa per la visione globale del mestiere di maintenance manager che fornisce e le numerose case history presentate.

Da migliorare Nulla

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Asset Management
Maintenance management
Life cycle cost management
Early equipment management
Energy management
Environment management
Progettazione servizio manutentivo
Progettazione ingegneria di manutenzione
Make or buy dei servizi
Controllo tecnico sulla manutenzione
Controllo economico sulla manutenzione
Gestione materiali tecnici
Manutenzione predittiva
Gestione dei collaboratori
Project management

Professori

Graziano Perotti
Graziano Perotti
Senior Consultant

Programma


Caratteristiche e metodologia didattica
■ Progettazione del Master, pensata in modo integrato per affrontare i singoli moduli all’interno di una visione complessiva
■ Know how selezionato e veicolato da chi ha vissuto l’azienda, per una facile e immediata trasferibilità nel proprio contesto di lavoro
■ Dibattito, confronto e condivisione delle esperienze dei partecipanti per assicurare la massima integrazione tra contributi teorici e il vissuto nella realtà aziendale
■ Forte interazione pratica mediante l’uso di business game, casi ed esercitazioni assegnate per rafforzare il processo di apprendimento
■ Testimonianze aziendali e visite in stabilimento
■ Calendarizzazione snella (2-3 giorni al mese) per un’osmosi continuativa aula-azienda
■ Contributo alla progettazione da parte delle aziende clienti, del comitato scientifico e dell’esperienza consulenziale della Faculty
■ Project work, per un approccio pragmatico e immediatamente operativo
■ Bilancio delle competenze, in grado di garantire un concreto ritorno dell’investimento alle aziende e ai partecipanti
■ Attestato di frequenza, a chi ha partecipato ad almeno il 75% della durata del Master
■ Attestato di superamento esame, a chi ha realizzato i task dei workshop e completato il Project work

Innovazione didattica
Una parte dei moduli formativi verrà realizzata con una modalità didattica innovativa (workshop formativi), in due sessioni differite:
■ un primo momento, in cui viene trattato un argomento e assegnato il relativo task formativo, per sperimentare concretamente quanto acquisito
■ un secondo momento di workshop, in cui confrontare quanto elaborato

Modulo 1
Asset management
Durata 10 giorni
■ Il sistema azienda
■ La generazione del valore
■ Economics & finance
■ La manutenzione come centro di profitto
■ Il life cycle cost management
■ Early equipment management
■ Il make or buy dei servizi
■ Energy and environment management

Modulo 2
Maintenance management
Durata 13 giorni
■ La manutenzione: strategie, metodi ed ingegneria
■ La manutenzione: planning e scheduling
■ Il controllo tecnico ed economico
■ La gestione materiali tecnici
■ La manutenzione predittiva
■ La gestione dei collaboratori
■ L’organizzazione della manutenzione


Open day di presentazione del Project work
Durata 1 giorno

Ulteriori informazioni

Perché partecipare
-per l’azienda
■ Ottenere migliori prestazioni nella manutenzione e ridurne i costi
■ Migliorare e ottimizzare le performance del sistema produttivo (O.E.E.)
■ Rendere coerente il servizio manutentivo con il proprio business e le  strategie
■ Sostenere la crescita del personale, qualificandone e certificandone il livello di competenza 
-per il partecipante
■ Si qualifica professionalmente e può accedere alla Certificazione delle
competenze di Manutenzione di livello 3
■ È in grado di progettare, pianificare e governare il servizio manutentivo e
l’ingegneria di manutenzione
■ Matura una visione d’insieme, integrandosi efficacemente con gli altri
processi aziendali
■ Si confronta con esperti e colleghi, coglie spunti e riflessioni per applicazioni pratiche

La Certificazione delle competenze di manutenzione
La frequenza al Master, documentata dagli attestati rilasciati è equivalente a un anno di esperienza pratica ai fini dell’ammissione agli esami di Certificazione delle competenze di manutenzione di livello 3 per Responsabili di manutenzione presso il CICPND (Centro Italiano Certificazioni Prove Non Distruttive).

Perché è importante la Certificazione
La Certificazione è il riconoscimento da parte di un Ente terzo che il soggetto professionale possiede le competenze corrispondenti a quelle descritte da un Regolamento riconosciuto a livello internazionale.
Essere certificati diviene quindi una precisa referenza, in quanto attesta che le conoscenze e abilità del possessore sono esaminate e valutate da una commissione di esperti e quindi riconosciute corrispondenti allo standard di riferimento.