Master 2013. la Valutazione Peritale:psicologia Giuridica e Consulenze Tecniche

Studio RiPsi
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Milano
  • 105 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Obiettivo del corso è di fornire ai partecipanti conoscenze, competenze e strumenti adeguati per poter lavorare in ambiti peritali e saper svolgere il ruolo di Consulente Tecnico d’Ufficio e di Consulente Tecnico di Parte.
Rivolto a: Laureati in psicologia (vecchio ordinamento/specialistica),psicoterapeuti, psichiatri.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Finocchiaro Aprile, 2, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Lauresa in psicologia (specialistica/vecchio ordinamento), psichiatria

Programma

La specificità del presente corso, organizzato dal Centro di Psicologia Giuridica di Studio RiPsi e accreditato dall’Azienda Ospedaliera Sant’Anna di Como, consiste nel fornire una formazione adeguata a coloro che intendono esercitare la professione nel contesto giuridico/forense. Saranno

trattati gli aspetti di maggiore rilevanza della valutazione peritale, sia in ambito civile che penale.

Le fasi classiche della consulenza peritale saranno affrontate in un’ottica di maggior respiro, ossia utilizzando il processo diagnostico adattato all’ambito forense come metodologia d’elezione al fine di fornire valutazioni il più possibile obiettive e funzionali al contesto di riferimento.

Infatti, è proprio grazie al rigore metodologico delle valutazioni compiute che è possibile giungere alla formulazione di giudizi più oggettivi ed esaurienti, che possono trovare maggiore considerazione in un’aula di Tribunale.

Modulo Base: il processo psicodiagnostico peritale.
Gli incontri saranno dedicati a mostrare l’utilizzo di un processo psicodiagnostico integrato (colloqui clinici, raccolta dati bio-psico-sociali, uso dei test), adattato in funzione della categoria peritale di

riferimento; in particolare la didattica sarà così articolata:

• La metodologia della valutazione peritale

• Il processo diagnostico nella specificità del contesto peritale

• La prospettiva del Giudice e dell’Avvocato

• La lettura dei principali indicatori ai test; saranno quindi fornite le informazioni testologiche essenziali per permettere a chi opera come CTU o CTP di sapere quali sono i test e gli strumenti diagnostici impiegati in ambito peritale

Modulo 1: separazione/divorzio e affido dei minori, valutazione delle capacità genitoriali

Il modulo si riferisce ai contesti di separazione e affido, con particolare riferimento a quelli che sono generalmente i compiti di un Consulente Tecnico in questi ambiti; l’obiettivo è quindi di fornire strumenti e metodologia adeguati per verificare le competenze genitoriali e le dinamiche relazionali tra minore e genitori, al fine di evidenziare la situazione affidataria più idonea al minore in quel momento e in linea con la normativa vigente.

Modulo 2: il danno biologico di natura psichica, valutazione e quantificazione in percentuale

Il modulo è relativo a tutti i contesti in cui è richiesta una valutazione del danno biologico di natura psichica; rientrano in questa categoria, ad esempio, la valutazione del mobbing, delle psicopatologie insorte a seguito di incidente o trauma, del danno psichico da lutto, ecc. Obiettivo

del modulo è di fornire gli strumenti e le metodologie necessarie per la valutazione e la quantificazione in percentuale del danno biologico di natura psichica, per poi giungere alla stesura della relazione peritale.

Modulo 3: il contesto penale: ambiti di intervento per psicologi

Il modulo si riferisce a tematiche inerenti la sfera peritale penale, con specifico riferimento agli ambiti in cui possono operare anche gli psicologi. Saranno trattati argomenti quali ad esempio:

l’imputabilità e la pericolosità sociale, la capacità di stare in giudizio, la circonvenzione di incapace, l’idoneità a rendere testimonianza, la simulazione.

Modulo 4: il minore nei casi di sospetto maltrattamento e/o abuso sessuale

Il modulo tratta le tematiche inerenti i casi di sospetto maltrattamento e/o abuso sessuale a danno di minore, mostrando tutto l’iter peritale, a partire dalla denuncia presso le istituzioni competenti

fino ad arrivare alla valutazione da parte del perito. Saranno trattati argomenti quali:

maltrattamento intrafamiliare, abuso sessuale, indicatori psicologici e comportamentali compatibili con un quadro di maltrattamento e/o abuso sessuale, ecc.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto