Master 5 - Master in sviluppo internazionale d’impresa

European Desk - Camera di Commercio Belgo-Italiana
A Bruxelles (Belgio)
  • European Desk - Camera di Commercio Belgo-Italiana

5.000 

Ottimo corso, docenti eccellenti e molto professionali. Lo consiglio per l'ottima esperienza che mi porto dentro.

L'OPINIONE DI Mirko

Informazione importanti

  • Master
  • Bruxelles (Belgio)
  • 300 ore di lezione
  • Durata:
    3 Mesi
  • Quando:
    Da definire
  • Crediti:
Descrizione

Il Master in sviluppo internazionale d'impresa si indirizza a futuri giovani manager appasionati, curiosi del mondo e delle diverse culture imprenditoriali e desiderosi di intraprendere una carriera professionale, in Italia o all'estero, in un ambito internazionale.

È organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana in collaborazione con l'Istituto di Studi europei dell'Università cattolica di Lovanio, e con il supporto della Banca Popolare di Sondrio e del GEIE Coopération bancaire pour l'Europe.

Si svolge a Bruxelles durante il Semestre italiano di Presidenza dell'Unione europea e prevede visite d'impresa in Paesi confinanti con il Belgio.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Bruxelles
Avenue Louise 66, 1060, Bélgica, Belgio
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Al termine del Master, il Manager in sviluppo internazionale d’impresa sarà in grado di: 1. comprendere le principali dinamiche economico-politiche internazionali 2. individuare i mercati esteri dove sviluppare progetti di internazionalizzazione 3. supportare a livello decisionale le imprese nel loro piano di internazionalizzazione 4. elaborare piani di marketing e di sviluppo in diversi mercati 5. individuare i finanziamenti europei più appropriati per lo sviluppo delle imprese 6. redigere un progetto o un appalto europeo 7. organizzare e gestire eventi commerciali 8. presentarsi sul mercato del lavoro italiano e internazionale in modo professionalizzante

· Requisiti

Per partecipare al Master è indispensabile aver conseguito la laurea triennale: in discipline economiche, giuridiche, politiche o internazionali (gruppo A) - in altre discipline (gruppo B) e dimostrare particolare interesse e passione per l’internazionalizzazione delle imprese. In caso di ammissione, ai candidati del gruppo B verranno inviati testi di riferimento con elementi di economia e diritto da consultare e da studiare individualmente prima dell’inizio del Master.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Gli studenti al Master in sviluppo internazionale d'impresa potranno usufruire del servizio Job Link. Incontri individuali finalizzati alla comprensione del proprio profilo professionale e un servizio di orientamento personalizzato, aiuto nella ricerca di uno stage post-master grazie all'articolata rete di collaborazioni con imprese ed enti presenti in Italia e all'estero, nonchè attività di networking e inserimento del proprio curriculum nel CV Book trasmesso a più di 5 mila società risultano essere per tutti i partecipanti un supporto concreto per facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro.

· Borsa di studio

La Camera di Commercio Belgo-Italiana metterà in palio delle borse di studio per svolgere un tirocinio professionale post-master nell’ambito dell’internazionalizzazione d’impresa o dell’europrogettazione.

Opinioni

M

23/01/2016
Il meglio Ottimo corso, docenti eccellenti e molto professionali. Lo consiglio per l'ottima esperienza che mi porto dentro.

Da migliorare no.

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Comprendere le principali dinamiche economico-politiche internazionali
Individuare i mercati esteri dove sviluppare progetti di internazionalizzazione
Supportare a livello decisionale le imprese
Elaborare piani di marketing e di sviluppo in diversi mercati
Individuare i finanziamenti europei più appropriati per lo sviluppo delle imprese
Organizzare e gestire business meeting
Presentarsi sul mercato del lavoro italiano e internazionale in modo professionalizzante

Professori

Alexandre De Streel
Alexandre De Streel
Prof.

Marcel Gérard
Marcel Gérard
Prof.

Marco Iacuitto
Marco Iacuitto
Responsabile del servizio di consulenza europea presso le Camera di Co

Marco Iacuitto si occupa di assistenza alle imprese italiane nella ricerca di finanziamenti europei, partecipazione ad appalti e progett i europei. È inoltre promotore di progetti pilota per portare l’europrogettazione nelle scuole. In passato era responsabile dell’ufficio Fiere ed Eventi della Camera di Commercio Belgo-Italiana e collabora tuttora con Expo Italia e Arte in tavola. È laureato in Lingue straniere per le relazioni internazionali all’Università degli Studi di Bologna e presso l’Università Pa

Marta Bronzo
Marta Bronzo
Responsabile dell’Ufficio Europa della CCITABEL

Project Manager e responsabile dell’Ufficio Europa della Camera di Commercio Belgo-Italiana, si occupa della consulenza e assistenza tecnica per l’internazionalizzazione delle imprese e nel processo di partecipazione a bandi europei. Laureata in Economia a Verona è docente dell’International Master in European Studies e del Corso di introduzione all’europrogettazione. Ha inoltre fornito formazioni ad hoc presso il Ministero italiano degli interni e presso le Camera di Commercio in India e Argentina. È stata inserita nella lista degli esperti del progetto «Leonardo Da Vinci » dall’agenzia EACEA

Matteo Lazzarini
Matteo Lazzarini
Segretario Generale della Camera di Commercio Belgo-Italiana

Segretario generale della Camera di Commercio Belgo-Italiana. Esperto in appalti europei e internazionalizzazione delle imprese, ha conseguito il Master in “Analisi interdisciplinare della costruzione europea” presso l’Università cattolica di Lovanio. È docente formatore presso numerosi enti, università e istituti. È autore di "Eurolobbisti - Come orientarsi a Bruxelles tra lobby e istituzioni europee" e di "Progetti europei: chi vince e chi perde".

Programma

L’internazionalizzazione ed in particolare il raggiungimento di nuovi mercati rappresenta, specialmente in questo periodo di fine crisi, un efficace mezzo per far fronte alle difficoltà che le imprese si trovano a fronteggiare. Spesso l’imprenditore è disorientato: da dove cominciare? Chi contattare? Che Paesi scegliere? Come promuovermi? Ci sono finanziamenti europei per il mio progetto? E soprattutto: chi mi può sostenere all’inizio?

Il Master, organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana in collaborazione con l’Istituto di Studi europei dell’Università cattolica di Lovanio, e con il supporto della Banca Popolare di Sondrio e del GEIE Coopération Bancaire pour l’Europe, si indirizza a futuri giovani manager appassionati e curiosi del mondo e delle diverse culture imprenditoriali e desiderosi di intraprendere una carriera professionale, in Italia o all’estero, in un ambito internazionale.

Il programma è articolato in 5 moduli per un totale di 300 ore. Si svolge a Bruxelles con visite d’impresa, incontri di networking e business meeting in Paesi confinanti con il Belgio. È un Master intensivo. I corsi si tengono tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30.

  • Modulo 1 – Aspetti teorici dell’internazionalizzazione (in italiano e inglese)
  • Modulo 2 – L’internazionalizzazione “in pratica” (in italiano e inglese)
  • Modulo 3 – Visite d’impresa/focus geografici (principalmente in inglese)
  • Modulo 4 – Business English (in inglese)
  • Modulo 5 – Project work (in italiano)
Modulo 1 – Aspetti teorici dell’internazionalizzazione

Nel primo modulo vengono affrontati i fondamenti dell’internazionalizzazione:

  • integrazione economica dei mercati
  • contrattualistica internazionale
  • geopolitica
  • marketing (aspetti teorici)
  • finanziamenti europei per le imprese (Horizon 2020, Erasmus +, Cosme… con alcune lezioni presso il Parlamento e la Commissione europea)
  • studio di mercati
Modulo 2 – L’internazionalizzazione “in pratica”

Il secondo modulo è dedicato agli aspetti pratici dell’internazionalizzazione:

  • ricerca di partner internazionali
  • verifica serietà e solidità delle aziende estere
  • idee e piani di marketing
  • tecniche di negoziazione
  • partecipazione a fiere internazionali
  • europrogettazione (redazione di un draft di un progetto europeo)
  • carriere professionali (clicca qui per approfondire)

Focus tematici:

  • export di prodotti agroalimentari
  • promozione del turismo
  • edilizia
  • architettura e design
  • prodotti artigianali
Modulo 3 – Visite d’impresa/focus geografici

Per avere successo le imprese italiane devono saper presentare all’estero prodotti e servizi innovativi e curare molto i dettagli. Il terzo modulo del Master è dedicato a focus geografici che aiuteranno da un lato a selezionare i mercati più ricettivi (dove esportare i prodotti e in che modo) e, dall’altro contribuiranno a far capire la cultura imprenditoriale degli altri Paesi (come relazionarsi con gli imprenditori esteri e quali sono le loro esigenze con i partner commerciali).

In particolare:

  • in aula verranno presentati da consulenti ed esperti del settore i mercati dei Paesi Extraeuropei: Medioriente, Asia, America latina, America settentrionale
  • visite d’impresa, incontri di networking e business meeting si svolgeranno in Paesi confinanti con il Belgio, con lo scopo di capirne da vicino la cultura imprenditoriale

Modulo 4 – Business English

Praticare e approfondire l’inglese è una marcia in più che offre il Master. Gli studenti, divisi in due gruppi, in base al livello di conoscenza dell’inglese, parteciperanno a lezioni di Business English in collaborazione con la scuola F9 Language in Brussels, ente creato nel 1989 dall’Università di Bruxelles, dalla Camera di Commercio e dalla città di Bruxelles. I temi affrontati saranno i seguenti:

  • Comunicare con efficacia nelle presentazioni e nelle riunioni
  • Comunicare con efficacia nella promozione di un prodotto, di un settore o di un territorio
  • Il marketing e la pubblicità
  • Sviluppare le abilità di leadership
  • Il colloquio di lavoro
  • L’inglese dei progetti europei
Modulo 5 – Project work

Sintesi del Master sarà un project work, un progetto concreto di internazionalizzazione d’impresa che i partecipanti elaboreranno con il supporto di un tutor. Ad esempio la redazione di un draft di un progetto europeo oppure la realizzazione di una campagna promozionale di un prodotto o l’organizzazione della partecipazione di un’azienda ad una fiera internazionale.

I project work verranno pubblicati e presentati durante la conferenza “Nuove idee di sviluppo per le PMI italiane”, che si terrà a Milano.

Esami finali e diploma

L’ultima parte del Master (valutazioni) è dedicata alla verifica dell’apprendimento dei partecipanti attraverso lo svolgimento di esami. Sono previsti due esami scritti, uno sul primo modulo (organizzato dall’Università cattolica di Lovanio) e uno sul secondo modulo (organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana). Verrà inoltre valutato il project work.

Il massimo punteggio conseguibile è di 100 punti, attribuiti in base ai seguenti criteri:

  1. Fino a 30 punti per l’esame relativo al modulo 1 (valutato dall’Istituto di Studi europei dell’Università cattolica di Lovanio).
  2. Fino a 30 punti per l’esame relativo al modulo 2 (valutato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana).
  3. Fino a 40 punti per il project work (valutato da un’apposita Commissione esterna)

Al termine del corso ai partecipanti che otterranno un voto di almeno il 60% del punteggio verrà rilasciato il diploma di “Master in sviluppo internazionale d’imprese e valorizzazione dei territori”. Tuttavia lo scopo del Master non è di conferire un “titolo” ma degli strumenti, delle conoscenze e delle esperienze richieste in ambito professionale nell’ottica di una carriera proiettata in ambito internazionale. Il “Master in sviluppo internazionale d’imprese e valorizzazione dei territori” è un Master “misto” impresa-università e non attribuisce crediti universitari.

Ulteriori informazioni

Tramite incontri individuali verranno perfezionati il curriculum vitae e la lettera di presentazione per il mercato del lavoro, sia italiano che internazionale.

Durante il Master verranno segnalate le opportunità di lavoro e di stage nell’ambito dell’internazionalizzazione delle imprese. Per favorire l’accesso al mercato del lavoro, un estratto dei curricula dei partecipanti verrà pubblicato in un “cv book” del Master e inviato in forma elettronica a oltre 5.000 società in Italia e in Europa.

La Camera di Commercio Belgo-Italiana metterà in palio delle borse di studio per svolgere un tirocinio professionale dopo il Master. Le borse saranno attribuite dal Comitato di valutazione agli studenti più impegnati e motivati. Il regolamento per l'attribuzione delle borse di studio verrà consegnato agli studenti ad inizio Master.