MASTER BREVE IN DIRITTO E PROCESSO PENALE

Altalex Formazione
A Catania e Firenze

576 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • In 2 sedi
  • 25 ore di lezione
  • Durata:
    5 Settimane
Descrizione

Il master si propone di offrire una trattazione sistematica delle più importanti ed attuali problematiche relative al diritto penale e processuale. I vari argomenti verranno trattati con taglio esclusivamente pratico.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Catania
Piazza Trento, 13, 95129, Catania, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Firenze
Via Jacopo da Diacceto 16/20, 50123, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Diritto penale e processuale
Recenti pronunce giurisprudenziali
Taglio pratico

Professori

Antonio Balsamo
Antonio Balsamo
Dott.

Presidente della Corte di Assise e della Sezione Misure di Prevenzione presso il tribunale di Caltanissetta. E’ attualmente impegnato nella trattazione del c.d. processo “Borsellino quater” e di numerosi procedimenti per l’applicazione di misure di prevenzione patrimoniali antimafia.

Ermanno Carnevale
Ermanno Carnevale
avv.

Presidente AIGA - sezione di Napoli; esperto in Diritto e procedura penale e già componente della Commissione per gli Esami di Avvocato presso la Corte di Appello di Napoli.

Gaspare Dalia
Gaspare Dalia
Prof. Avv.

Avvocato; titolare, nell’anno 2000, di Borsa di studio annuale di specializzazione in Diritto penale a Monaco di Baviera; Dottore di Ricerca in Diritto processuale penale interno, internazionale e comparato (XVI Ciclo) nell’Università degli Studi di Foggia; Ricercatore universitario confermato di Procedura penale nell’Università degli Studi di Salerno dove è altresì titolare dell’insegnamento di Teoria generale del processo (da 8 CFU) nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza. È stato responsabile per gli anni 2010, 2011 e 2012 dei corsi di aggiornamento professionale in Pro

Paolo Scognamiglio
Paolo Scognamiglio
Dott.

Magistrato presso il Tribunale di Napoli, è docente a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università di Napoli “Federico II”, della Seconda Università di Napoli e dell’Università di Salerno. Collabora da anni con varie riviste giuridiche. E’ stato più volte relatore nei corsi di formazione per i magistrati organizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura e per la formazione permanente degli avvocati. Autore di numerosi articoli, note a sentenza.

Programma

Il Master si propone di offrire una trattazione sistematica delle più importanti problematiche relative al diritto penale e processuale.
I vari argomenti verranno trattati con un taglio esclusivamente pratico ed una particolare attenzione verrà dedicata alle più recenti pronunce giurisprudenziali ed alle questioni maggiormente controverse.
Di qui una specifica attenzione sui cd. nuovi problemi del diritto penale, quale l’incidenza delle fonti sovranazionali o sulle figure di reato particolarmente diffuse nella pratica, quali i reati edilizi, spesso misconosciuti, ma implicanti notevoli problemi anche in relazione ai rapporti con gli altri settori dell’ordinamento.
Per quanto riguarda invece la procedura, il Master intende offrire una panoramica dell'intero procedimento penale, anche alla luce delle recenti riforme legislative: dalla fase delle indagini preliminari, fino all'esecuzione penale, soffermandosi in particolare su quei temi la cui conoscenza, per rilevanza ed attualità, pare irrinunciabile per quegli operatori del diritto che intendono assicurarsi una preparazione specialistica che non sia solo accademica, ma che, al contrario, possa essere spesa con successo sul campo, anche con riguardo al delicato tema della deontologia professionale. Il corso, tra l’altro, si soffermerà in special modo sul tema della libertà personale, soprattutto sulla conciliazione di tale insopprimibile diritto con le esigenze cautelari che possono sorgere nel corso del procedimento, con specifico riferimento anche ai riflessi ed ai condizionamenti che questa fase può avere sulle scelte strategiche, in ragione della chiara volontà del legislatore di anticipare sempre più la soglia di giudizio.
Particolare attenzione verrà poi dedicata al problema delle investigazioni difensive, all’utilizzabilità processuale delle sue risultanze ed al delicatissimo profilo delle incompatibilità e degli aspetti deontologici ad esse connessi.
Non si mancherà inoltre di accennare a tematiche quali la fase esecutiva e, sotto il profilo strettamente ordinamentale, l’organizzazione degli uffici giudiziari e la competenza penale del giudice di pace.

I Incontro- Il sistema penale italiano - Pres. Antonio Balsamo
Catania 14/11/2014 - Firenze 27/2/2015

Il diritto penale e gli altri rami dell’ordinamento
I principi costituzionali ispiratori del diritto penale
Rapporti fra diritto penale e fonti comunitarie e convenzionali
Il principio di legalità nelle sue varie manifestazioni
La struttura del reato
L’elemento oggettivo
La colpevolezza
Le forme di manifestazione del reato
Le scriminanti
La pena
L’imputabilità e le cause di esclusione della stessa
Questioni a latere
La giurisprudenza della Corte di Strasburgo e la sua incidenza nel diritto penale
L’incidenza delle norme regionali nel sistema penale, in particolare nei reati edilizi e ambientali
Circostanze e recidiva. Il giudizio di bilanciamento.
Reato continuato, abituale, permanente
La colpa nell’esercizio dell’attività medica
La responsabilità dello spacciatore per la morte del tossicodipendente
Scriminanti non codificate in ambito sportivo
La pena e le sanzioni sostitutive, nella prospettiva della rieducazione
Vizio di mente e disturbi della personalità


II Incontro - Indagini preliminari e misure cautelari- avv. Gaspare Dalia
Catania 21/11/2014 - Firenze 06/03/2015

Le indagini preliminari: soggetti, oggetto e finalità
I modi di ricezione della notitia criminis
I termini di durata delle indagini e il procedimento della proroga
Misure precautelari: procedimento di convalida e rapporto con le misure cautelari
Misure cautelari e mezzi di impugnazione
Le investigazioni difensive: soggetti, oggetto, mezzi e regole deontologiche
L’anticipazione dell’assunzione della prova “per” il processo: prova scientifica e irripetibilità
La conclusione delle indagini e l’esercizio dell’azione penale
Il procedimento di archiviazione
Questioni a latere:
Le notizie di reato “atipiche”: i fatti non costituenti notizia di reato e le denunce anonime
L’esercizio dell’azione penale: il graduale abbandono del modello ordinario
Il procedimento cautelare e le strategie difensive
L’utilizzabilità delle risultanze investigative difensive
L’avviso ex art. 415 bis c.p.p.: facoltà e diritti riconosciuti nella prassi
Procedimento di archiviazione ed effettività della tutela della persona offesa

III Incontro - L’udienza preliminare ed i procedimenti speciali- avv. Ermanno Carnevale
Catania 28/11/2014 - Firenze 13/03/2015

Incidente probatorio:
-casi;-provvedimenti;-efficacia -il rapporto con l’accertamento tecnico non ripetibile: irrinviabilità ed irripetibilità.
Il difensore e l’udienza preliminare
- funzione dell’udienza preliminare;
- potere del giudice ex art. 421bis c.p.p. e ex art. 422 c.p.p.;
- provvedimenti conclusivi dell’udienza preliminare;
- formazione del fascicolo per il dibattimento.
L’azione civile nel processo penale
I riti alternativi:
-inquadramento sistematico e scelte defensionali
-il giudizio abbreviato e l’applicazione della pena a richiesta delle parti
-il giudizio immediato
-la convertibilità dei riti.
Questioni a latere
I diritti della difesa in sede di incidente probatorio;
La formazione del fascicolo del dibattimento
Il procedimento dinanzi al Giudice di Pace: le peculiarità del rito; il procedimento; le sanzioni; le modalità di definizione alternativa del procedimento;
l’estinzione percondotta riparatoria e per la particolare tenuità del fatto; le impugnazioni

IV Incontro: Il giudizio dibattimentale e le impugnazioni- avv. Ermanno Carnevale
Catania 29/11/2014 - Firenze 14/03/2015

f Il dibattimento:
-La costituzione delle parti
- Le questioni preliminari e pregiudiziali nel dibattimento;
- Il proscioglimento prima del dibattimento
- Il procedimento probatorio;
- L’esame ed il controesame;
- Integrazione probatoria officiosa;
- Le letture;
La chiusura del dibattimento:
- Le conclusioni;
- La decisione;
Le impugnazioni:
- L’appello
- Il ricorso per Cassazione
- L’esecutività della sentenza
Questioni a latere
La modifica dell’imputazione
Controesame e domande suggestive
Il procedimento di esecuzione, l’incidente di esecuzione ed i provvedimenti di clemenza

V Incontro: Le cause di estinzione del reato. I principali reati di parte speciale- dott. Paolo Scognamiglio
Catania 05/12/2014 - Firenze 20/03/2015

Le cause di estinzione del reato: la prescrizione dopo la legge 251/2005 (cd. Legge ex Cirielli)
Le cause di sospensione della prescrizione
Legge 251/2005 e Corte di Strasburgo
I reati edilizi: le principali norme di riferimento
Interventi abusivi nelle zone sottoposte a vincolo
I soggetti attivi dei reati edilizi
Reati edilizi e parti civili
La sentenza di condanna e l’ordine di demolizione
La lottizzazione abusiva
Cenni sui reati contro la Pubblica Amministrazione
La legge anti corruzione
Concussione per induzione e concussione per costrizione: le Sezioni Unite del 2014
Cenni sui reati fallimentari
I reati in materia di stupefacenti dopo il decreto legge 146/2013 e la sentenza della Corte Costituzionale n. 32 del 2014
Le condotte previste dall’art. 73
L’ipotesi di cui all’art. 73, V comma, dpr 309/90

Questioni a latere
Adesione del difensore all’astensione dalle udienze, concomitante impegno professionale del difensore e sospensione della prescrizione
Nuova prescrizione e reati di competenza del Giudice di Pace
Poteri delle Regioni in campo urbanistico e profili penalistici
Condoni, sanatorie e procedimento penale
Abuso d’ufficio e concorrente soddisfazione di un interesse pubblico
Riforma della disciplina civilistica del fallimento e riflessi in campo penale
Concorso di persone nei reati previsti dal dpr 309/90 e connivenza
Le comunità giovanili nell’art. 80 dpr 309/90

Ulteriori informazioni

Project Work
Al termine del ciclo di lezioni è prevista la selezione di un candidato che avrà l'opportunità di pubblicare, sotto il coordinamento della Direzione Scientifica del Master, un proprio lavoro nella collana dedicata Altalex in formato elettronico e/o cartaceo.
La selezione sarà effettuata dai docenti del corso tra i discenti che ne faranno richiesta, sulla base del curriculum vitae, di un colloquio e/o di una prova scritta su argomenti trattati durante il corso.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto