Master in Diritto e Management delle Amministrazioni Pubbliche

tsm-Trentino School of Management
In aula

4.000 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master II livello
  • Sardagna
  • 960 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Operare in maniera efficace nel governo delle moderne amministrazioni pubbliche Interpretare elementi di crisi e riconoscere le tendenze cui indirizzare la produzione dei servizi Individuare modalità di finanziamento dell’intervento pubblico Gestire progetti di innovazione e di cambiamento Utilizzare strumenti di management pubblico per lo svolgimento dei procedimenti amministrativi Progettare adeguati strumenti di controllo e rendicontazione Governare le relazioni con gli utenti e progettare sistemi di qualità Utilizzare le ICTper migliorare le relazioni con gli utenti e gli stakehold.
Rivolto a: Laureati quinquennali o quadriennali con laurea specialistica in economia, giurisprudenza, sociologia, ingegneria e scienze politiche o con titolo universitario equipollente conseguito presso un’Università straniera o che in possesso di qualsiasi laurea abbiano maturato almeno 3 anni in qualità di funzionario presso un’amministrazione pubblica. Laureandi quinquennali nelle predette discipline che conseguiranno il titolo entro la data di avvio del Master. Funzionari di amministrazioni pubbliche in possesso di laurea specialistica, laurea quadriennale nelle predette materie.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Sardagna
Via alla Funivia, 38123, Trento, Italia
Visualizza mappa
Consultare

Programma

Il Master

Il Master in Diritto e Management delle Amministrazioni Pubbliche è un Master Universitario di II livello dell’Università degli Studi di Trento (60 crediti formativi).

Il Master affronta le principali tematiche inerenti l’amministrazione ed il governo delle amministrazioni pubbliche alla luce di contesti ambientali esterni e di contesti organizzativi interni sempre più dinamici e complessi. In tale situazione il progetto formativo muove dalla consapevolezza che esercitare il ruolo del dirigente pubblico nelle moderne amministrazioni richieda una efficace integrazione delle competenze aziendali, giuridiche e di management pubblico. Le opposte spinte che, da un lato portano le amministrazioni a focalizzare le proprie energie sullo sviluppo delle comunità locali, dall’altro le spingono verso una sempre più rilevante dimensione internazionale richiedono un adeguato livello di conoscenze concettuali, ma anche concrete abilità di direzione che il Master mira a fornire ai propri partecipanti.

Gli obiettivi formativi specifici del Master in Diritto e Management delle Amministrazioni Pubbliche sono i seguenti:

— Fornire ed integrare le conoscenze e le competenze di management e giuridiche necessarie per operare a livello dirigenziale nelle attuali pubbliche amministrazioni

— Rendere evidenti le possibili linee evolutive della pubblica amministrazione, al fine di conseguire efficienza ed efficacia in una società più competitiva, globalizzata ed ispirata al principio di sussidiarietà

— Fare concrete esperienze di gestione di progetti complessi nelle pubbliche amministrazioni italiane ed europee (con attività di stage).

— Favorire, grazie all’interscambio culturale e di esperienze con docenti e testimoni qualificati, la comprensione delle principali dinamiche di funzionamento delle Amministrazioni Pubbliche;

— Evidenziare lo spazio di azione del manager pubblico nelle Amministrazioni Pubbliche del ventunesimo secolo.

I destinatari e le competenze sviluppate

Il Master si rivolge ad un massimo di 25 partecipanti:

— Laureati quinquennali o quadriennali (vecchio ordinamento) con laurea specialistica in economia, giurisprudenza, sociologia, ingegneria e scienze politiche o con titolo universitario equipollente conseguito presso un’Università straniera o che in possesso di qualsiasi laurea abbiano maturato almeno 3 anni in qualità di funzionario presso un’amministrazione pubblica.

— Laureandi quinquennali nelle predette discipline che conseguiranno il titolo entro la data di avvio del Master.

— Funzionari di amministrazioni pubbliche in possesso di laurea specialistica, laurea quadriennale (vecchio ordinamento) nelle predette materie o aventi titolo equipollente conseguito presso un’Università straniera.

I partecipanti svilupperanno competenze per:

— Operare in maniera efficace nel governo delle moderne amministrazioni pubbliche

— Interpretare gli eventuali elementi di crisi della pubblica amministrazione e riconoscere le tendenze verso cui indirizzare la produzione dei servizi e gli interventi in favore di famiglie ed aziende, anche in chiave europea.

— Individuare e valutare le possibili modalità di finanziamento dell’intervento pubblico, con riferimento alla fiscalità propria degli enti, alle tariffe, ai trasferimenti di altri livelli di governo, al ricorso al debito, alle politiche dell’unione europea, al coinvolgimento dei privati e alle sponsorizzazioni.

— Gestire progetti di innovazione e di cambiamento nell’ambito delle amministrazioni pubbliche.

— Utilizzare in maniera appropriata gli strumenti di management pubblico, applicando al contempo con piena consapevolezza le regole giuridiche previste per lo svolgimento dei procedimenti amministrativi.

— Progettare adeguati strumenti di controllo e di rendicontazione delle attività pubbliche.

— Governare le relazioni con gli utenti e progettare sistemi di qualità.

— Utilizzare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per migliorare le relazioni con gli utenti dei servizi pubblici e con l’insieme degli stakeholder delle amministrazioni pubbliche.

— Valutare progetti e programmi di sviluppo locale.

Le competenze sviluppate sono spendibili all’interno:

— di amministrazioni pubbliche nazionali, regionali e locali come futuro manager pubblico responsabile:

o della gestione di risorse e del raggiungimento di specifici risultati nell’esercizio delle diverse aree di attività e nelle diverse funzioni che le caratterizzano;

o di aree di staff quali il personale, gli affari generali e legali, il bilancio, la pianificazione strategica e lo sviluppo locale ecc.;

o di progetti speciali, di cambiamento organizzativo e di introduzione di innovazione

— di organismi pubblici sovranazionali (Comunità Europea, Parlamento Europeo ecc.)

— di società di consulenza operanti per la pubblica amministrazione

— di attività di consulenza free lance per la pubblica amministrazione.

Il metodo formativo.

Il Master vuole caratterizzarsi per l’elevato livello di attenzione rivolto ad ogni singolo partecipante e per la valorizzazione del rapporto docente - partecipante. Tale impostazione didattica si traduce nell’utilizzo di una vasta gamma di attività che consente di acquisire un metodo di lavoro focalizzato sui problemi e sulla ricerca di soluzioni concretamente praticabili e di sviluppare attitudini utili all’esercizio del futuro ruolo di dirigente pubblico. Le attività didattiche previste sono:

— lezioni in aula

— confronti con esperti del settore

— lavori di gruppo

— testimonianze

— case histories

— simulazioni guidate

— role playing

— stage

— project work.

Relazioni costanti con il mondo del lavoro

tsm è un ambiente di crescita, incontro e formazione, che supporta i percorsi di sviluppo delle persone in una prospettiva di life-long learning, la cui vocazione internazionale è garantita dalle partnership con università, istituzioni e aziende.

La dimensione teorica del Master è accompagnata da un rapporto costante con il mondo delle amministrazioni pubbliche attraverso:

— Fasi di aula alternate con esercitazioni e simulazioni operative

— Testimonianze in aula di manager che presentano casi concreti

— Stage in imprese ed istituzioni italiane.

Titolo conseguito

Al completamento del corso degli studi (frequenza obbligatoria per almeno il 75%. delle ore di didattica e per almeno il 75% delle ore di stage) e del conseguimento della valutazione positiva degli esami di profitto sarà conferito il Diploma di Master Universitario di Secondo Livello in Diritto e Management delle Amministrazioni Pubbliche (60 crediti formativi).

Il Master in Diritto e Management delle Amministrazioni Pubbliche rilascia un titolo cui può essere riconosciuto apposito punteggio nell’ambito dei concorsi per l’accesso alla pubblica amministrazione.

L’articolazione e i contenuti

18 giugno | 9 luglio !16 settembre | 15 ottobre

Presentazione del Master e Selezioni

5 novembre 2009

Avvio del Master

novembre 2009 - marzo 2010

Fondazione del gruppo e avvio delle aree didattiche previste nel primo semestre

marzo 2010 - luglio 2010

Svolgimento delle attività didattiche previste nel secondo semestre

settembre 2010 - novembre 2010

Stage presso amministrazioni pubbliche

26 novembre 2010

Presentazione del project work. Chiusura del programma di formazione

Il Master ha durata annuale. Le ore complessive (960) sono così articolate:

— 480 ore d’aula

— 480 ore di stage.

Le 480 ore di aula sono ripartite su un orizzonte temporale di otto mesi e sono articolate in due quadrimestri. Le lezioni si terranno il giovedì, il venerdì e il sabato per un totale di 16 ore settimanali.

Solo per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni è prevista, al fine di agevolare la partecipazione al Master :

— la possibilità di una frequenza biennale. Il partecipante, sotto la supervisione dei responsabili del Master, può completare il programma in due anni scegliendo di frequentare: il primo quadrimestre (sostenendo i relativi esami) il primo anno; il secondo quadrimestre (sostenendo i relativi esami) il secondo anno;

— la possibilità di svolgere lo stage all’interno della struttura di appartenenza su un progetto definito con i responsabili del Master.

Il partecipante dovrà in sede di iscrizione dichiarare se opta per la frequenza annuale o biennale.

I contenuti

Il Master adotta una prospettiva interdisciplinare e si articola in nove aree tematiche con i rispettivi Responsabili d’Area.

Aree

Principi di management pubblico

Gianfranco Cerea, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Barbara Marchetti, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Trento

I principi di economia delle amministrazioni pubbliche

Gli elementi di diritto amministrativo

Gli elementi di diritto costituzionale

Gli elementi di economia pubblica e scienza delle finanze

L’autonomia nell’amministrazione multilivello

Giandomenico Falcon, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Trento

Barbara Marchetti, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Trento.

I processi di riforma istituzionale: le autonomie nel nuovo assetto dei poteri pubblici

La pubblica amministrazione e l’ordinamento comunitario

Le trasformazioni dell’organizzazione amministrativa

La gestione dei network di amministrazioni pubbliche

Semplificazione amministrativa e rapporti con il cittadino

Andrea Margheri, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Gregorio Arena, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

La partecipazione dei cittadini all’attività amministrativa

La semplificazione delle procedure e dei documenti

La privacy e l’accesso agli atti

I sistemi di qualità per le pubbliche amministrazioni

I principi e gli strumenti di marketing per le pubbliche amministrazioni

La comunicazione e l’orientamento al servizio

Gestione e amministrazione del personale nella pubblica amministrazione

Mauro Marcantoni, tsm-Trentino School of Management

Luca Nogler, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Trento

L’organizzazione del lavoro nella pubblica amministrazione

L’impiego presso la pubblica amministrazione

La dirigenza pubblica

Le procedure di assunzione

La gestione del personale: motivazione, formazione, valutazione

La leadership

La gestione dei conflitti

Amministrazioni di risultato e accountability

Andrea Francesconi, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Marco Bombardelli, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

La programmazione e la pianificazione nelle amministrazioni pubbliche

I sistemi e gli strumenti di controllo

Le responsabilità amministrative

La valutazione delle performance

I sistemi di rendicontazione: contabilità pubblica, contabilità economica e bilancio sociale

Sistemi informativi ed e-government

Pier Franco Camussone, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Marco Bombardelli, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Gli elementi di progettazione dei sistemi informativi

Le procedure di acquisto delle pubbliche amministrazioni.

Gli appalti pubblici.

La gestione delle relazioni con i fornitori

Il documento informatico e la firma digitale

L’e-Procurement

Servizi pubblici locali e public procurement

Marta Marsilio, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Daria de Pretis, Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Trento

Le forme di gestione dei servizi pubblici

Le public utilities

Le esternalizzazioni ed i processi di privatizzazione

Le convenzioni

Le relazioni pubblico privato

Il project finance

Economia e finanza delle amministrazioni pubbliche

Gianfranco Cerea, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

Ivano Dalmonego, Dipartimento Affari Finanziari, Provincia autonoma di Trento

Il ruolo del pubblico in una economia di mercato e in una prospettiva dinamica;

La crisi delle politiche tradizionali e le tendenze evolutive:

- l’amministrazione

- il welfare (istruzione, previdenza, sanità, lavoro)

- le opere pubbliche e il patrimonio

- la tassazione, le tariffe e le politiche di means testing

Il federalismo fiscale

Il ruolo delle “agenzie” e degli strumenti di sistema nella riforma dell’amministrazione

La contabilità pubblica:

- i contenuti e l’organizzazione tradizionale

- le evoluzioni in atto e le esperienze concrete di nuovi modelli.

Gestire il cambiamento organizzativo nelle pubbliche amministrazioni

Marco Elefanti, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza

Andrea Francesconi, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Trento

La formulazione delle strategie e la loro implementazione nelle amministrazioni pubbliche

Le politiche pubbliche e la loro valutazione

L’attuazione delle riforme amministrative

Il change management e la gestione per progetti

Lezioni speciali

Sono previste una serie di lezioni speciali che vedono la partecipazione di docenti di chiara fama e notorietà. Nell’edizione 2008/2009 hanno partecipato:

— Franco Bernabè, Amministratore Delegato di Telecom Italia

— Elio Borgonovi, Professore ordinario di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Università Bocconi di Milano

— Innocenzo Cipolletta, Presidente di Ferrovie dello Stato S.p.A.

— Marco Tomasi, Direttore amministrativo, Politecnico di Torino

— Andrea Viero, Amministratore Delegato Enia S.p.A.

Lo Stage

Durante la fase d’aula viene esaminato il background e le motivazioni del partecipante al Master e vengono ascoltate le sue aspettative per definire un progetto di sviluppo professionale nelle organizzazioni di stage o nelle organizzazioni dove già lavora.

Verificando le disponibilità e le necessità di organizzazioni di comprovata affidabilità, lo staff di tsm elabora così un progetto condiviso tra ogni partecipante ed istituzione coinvolta, che verrà realizzato nel corso dell’internship.

Durante lo stage lo staff del Master supervisiona e sostiene metodologicamente il lavoro affidando un tutor ad ogni partecipante.

A fine stage, ogni partecipante presenterà alla commissione del Master un project work sintetico evidenziando i diversi aspetti professionali e personali che hanno caratterizzato l’esperienza organizzativa.

Servizi per gli studenti

La frequenza al Master in Diritto e Management nelle Amministrazioni Pubbliche è agevolata da finanziamenti dei Soci di tsm-Trentino School of Management.

La quota di iscrizione al Master a carico del partecipante ammonta a € 4.500,00 e comprende:

— il materiale didattico

— i testi di studio

— il pranzo durante la fase di aula presso il Centro Panorama

— la connessione ad internet all’interno della struttura

— una casella personale di posta elettronica.

Gli allievi iscritti al Master in Diritto e Management nelle Amministrazioni Pubbliche potranno usufruire inoltre dei servizi messi a disposizione dall’Opera Universitaria di Trento. A ciascuno allievo sarà rilasciata la carta dello studente per poter accedere e fruire:

— dell’accesso ai posti alloggio per gli allievi fuori sede

— dell’accesso a tariffa agevolata al servizio ristorazione

— della fruizione di sconti e agevolazioni su iniziative culturali ed ingressi a centri sportivi convenzionati.

— dell’accesso alle risorse del Sistema Bibliotecario di Ateneo e del Catalogo Bibliografico Trentino (CBT)

Borse di studio

Sono disponibili otto borse di studio del valore di Euro 2.000,00 ciascuna a copertura parziale della quota di iscrizione, di cui due messe a disposizione dalla Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. Südtiroler Sparkasse AG