Master in Giornalismo e Critica Musicale

CPM Music Institute
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Milano
  • Durata:
    1 Anno
Descrizione


Rivolto a: Noi siamo quelli che stanno dall’altra parte della barricata. Quelli che, secondo Frank Zappa, sono “gente che non sa scrivere, che intervista gente che non sa pensare per buttar giù articoli destinati a gente che non sa leggere”. Eppure, anche per noi la musica è una passione travolgente, spesso addirittura totalizzante. Per questo abbiamo deciso che è meglio smetterla di “andare a orecchio” e che è tempo di mettersi a studiare.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via E.Reguzzoni 15, 20100, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

- Diploma di scuola media superiore - Conoscenza scolastica della lingua inglese - Conoscenza di Internet e Word - Colloquio attitudinale

Professori

Ezio Guaitamacchi
Ezio Guaitamacchi
Giornalista Musicale

Ha scritto saggi e guide sulla storia del rock. È stato conduttore televisivo e produttore di documentari per la TV sempre in ambito musicale. Collabora con Lifegate radio dove conduce la trasmissione di approfondimento musicale Rockfiles[2] e con la Radio della Svizzera Italiana.

Programma


Ci impegniamo per 8 mesi in un corso di formazione professionale di altissimo livello. Attraverso un excursus storico
sulla popular music, dalla fine del 1800 ai giorni nostri, impariamo a scoprire le radici del rock, la sua nascita,
l’epoca d’oro e le successive evoluzioni. Scopriamo le scene artistiche, i luoghi principali, i momenti essenziali della “musica che ha cambiato il mondo”. Conosciamo stili, mode e protagonisti, analizziamo album leggendari, canzoni che hanno fatto epoca, festival e concerti che hanno lasciato un segno nella storia. Ed evidenziamo le connessioni tra i
vari fenomeni artistici e il contesto storico e socio-culturale nel quale sono stati generati. Allo stesso tempo, studiamo i principali formati giornalistici: la scrittura di una recensione, la realizzazione di un’intervista, la stesura di un articolo, la preparazione di un saggio. Il tutto, applicato a vecchi e nuovi media. Infine, impariamo l’arte della critica.
Per poter esprimere un giudizio obiettivo e credibile su un’opera musicale proprio come i critici d’arte fanno per pittura, scultura, letteratura, cinema o poesia. Ogni classe è composta da un massimo di 15 allievi che vengono (ben presto) suddivisi in piccole redazioni. Per il maggiore e migliore sfruttamento del tempo a disposizione, le lezioni in aula non prevedono esercitazioni salvo nei laboratori “full day” del sabato o in alcune sessioni speciali. Conseguentemente, scrittura, ricerche, guide all’ascolto, elaborazioni varie vengono svolte da ciascun allievo per proprio conto e quindi valutate dal Direttore in un secondo
tempo, a volte nel corso di sessioni collettive.
Alla fine del corso, la classe realizzerà (in tutte le fasi, da quella ideativa alla correzione delle bozze) un numero del CPMagazine, vera e propria newsletter distribuita agli addetti ai lavori del music business e a studenti e visitatori del CPM. Inoltre, quale ulteriore tesina di fine corso, la classe darà vita a un programma radiofonico a tema creato, scritto, musicato e speakerato dagli allievi. Andrà in onda sulle frequenze di LifeGate Radio o Radio Popolare (o eventuale altro partner radiofonico).

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 15

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto