Master in Legal Banking

Banking Law

Captha
A Miano e Roma
Sconto iscrizione anticipata

2.750 € 2.200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

Descrizione

Il Master in Legal Banking di Captha è rivolto a tutti coloro che desiderano ampliare le proprie conoscenze sugli aspetti legali del settore finanziario e bancario.

L'obiettivo del Master, che prevede una durata di 15 giornate, è quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per comprendere le implicazioni legali del mondo bancario e finanziario e ottenere una visione globale del settore.

Nel corso, pubblicato su emagister.it, si tratteranno argomenti come le fonti normative del mondo bancario e degli intermediari finanziari, il sistema di Vigilanza sulle Banche e sui gruppi bancari, l’organizzazione interna di una banca, le principali attività svolte in banca, i contratti bancari e le norme di comportamento, i rischi connessi all'attività bancaria, la responsabilità degli intermediari finanziari, la legislazione antiriciclaggio.

Informazione importanti

Earlybird: Entro il 20 dicembre è prevista un'agevolazione del 20% sul costo d'iscrizione.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
18 marzo 2017
Miano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Sabato 10:00 - 18:00
25 marzo 2017
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa
Sabato 10:00 - 18:00

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Master fornirà una visione completa e dinamica delle implicazioni legali del mondo bancario e finanziario, affrontando la trattazione degli argomenti dal punto di vista giuridico, ma senza trascurare gli aspetti tecnico-organizzativi.

· A chi è diretto?

Il Master è rivolto a coloro che hanno la necessità professionale di conoscere più a fondo il mondo finanziario e bancario per meglio indirizzare le attività dei propri Clienti, o per sviluppare una carriera nell'ufficio legale di una Banca.

· Requisiti

Laurea

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Alta qualità della faculty, didattica fortemente operativa, master e corsi aggiornati costantemente.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

La segreteria didattica fornirà via mail tutte le informazioni su calendario, programma e costi del Master.

Opinioni

L

01/02/2014
Il meglio Senza dubbio consiglio di frequentare un corso di Captha, per la competenza del team di docenti e per gli argomenti di ambito bancario e finanziario trattati in maniera esaustiva. Da non sottovalutare l’ambiente che favorisce il confronto.

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Le fonti normative del mondo bancario
Le fonti normative degli intermediari finanziari
Il sistema di Vigilanza sulle Banche e sui gruppi bancari
Regolamentazione e concorrenza
L’organizzazione interna di una Banca
Le principali attività svolte in Banca
Il Bilancio della Banca
Attività di investimento
Attività finanziaria: gli strumenti derivati
I contratti bancari e le norme di comportamento
Trasparenza bancaria
Regole di comportamento: la disciplina MIFID
I rischi connessi all'attività bancaria
La compliance in Banca
Reati bancari e applicazioni operative
Le Reti esterne di Banche e Intermediari
Responsabilità degli intermediari finanziari
La legislazione Antiriciclaggio
Tecniche e strumenti di prevenzione del reato di riciclaggio
La nuova funzione antiriciclaggio

Professori

La Faculty del Master
La Faculty del Master
Disponibile sul sito della Scuola.

Programma



ProgrammaMODULO 1 / IL SISTEMA BANCARIODiritto bancario e finanziario: fonti e principi di riferimento

• Il Codice Civile: principi di riferimento di diritto bancario
• Le leggi speciali: TUF – TUB – TUA
• I Regolamenti Attuativi del TUF: in particolare, il Regolamento Intermediari
• Attività bancaria e regole antitrust

Il sistema di Vigilanza sulle Banche e sui gruppi bancari

• Le principali autorità di controllo: Banca d’Italia, Consob, AGCM, CICR
• Gli obiettivi della vigilanza bancaria: stabilità, trasparenza e concorrenza
• Le forme della vigilanza: vigilanza regolamentare, informativa e ispettiva

Equity e debito

• Equity e debito: capitale di rischio e capitale di credito (cenni introduttivi)
• La governance bancaria: assetti proprietari e organizzazione (cenni introduttivi)

Crisi bancarie: regole, procedure e tutela del cliente (cenni)

• Le procedure di risoluzione
• Bail-in, la Direttiva BRRD: la posizione di azionisti, obbligazionisti e correntisti

MODULO 2 / CAPITALE DI RISCHIO E DI CAPITALE DI CREDITO

• I principali strumenti: Definizioni normative e classificazioni “economiche”
• Finanziamento mediante emissioni obbligazionarie
• Limiti e competenza per l’emissione
• Procedimento di emissione e regole
• Emissioni quotate: il prospetto e altri adempimenti
• Emissioni con sottoscrizione qualificate
• Il ruolo delle Banche e contratti con l’emittente
• I bond convertibili: modalità, tempi e criteri per la conversione
• I titoli di debito delle Srl
• Il finanziamento mediante aumento di capitale “a pagamento”
• Il conferimento
• Procedimento ed esercizio dell’opzione
• La prelazione sull’inoptato: aumento scindibile e inscindibile
• Gli aumenti “riservati”
Aumento di capitale e cambio di controllo

MODULO 3 / ATTIVITÀ BANCARIA: I PRINCIPALI CONTRATTILe principali attività svolte in banca

• Raccolta e impieghi
• Prodotti finanziari
• Leasing e Factoring
• Investment Banking
• Finanza Straordinaria


• Contratti di deposito
• Conto corrente
• Factoring, anticipazione, sconto bancario
• Mutuo fondiario
• I contratti di finanziamento all’impresa
• Credito al consumo e mezzi di pagamento

Focus: cessione del credito. Cessione del credito a scopo di garanzia; crediti fiscali e crediti verso la Pubblica Amministrazione; cessione di crediti in massa e futuri.

MODULO 4 / OFFERTA FUORI SEDELe Reti esterne di Banche e Intermediari

• L’offerta fuori sede di prodotti bancari
- agenti in attività finanziarie e mediatori creditizi
• Offerta fuori sede di strumenti finanziari e servizi di investimento
- l’offerta fuori sede e l’attività del promotore finanziario
- doveri del promotore finanziario
- responsabilità del promotore finanziario e dell’intermediario finanziario (responsabilità solidale – responsabilità dell’uno nei confronti dell’altro)
• responsabilità nei confronti del risparmiatore e concorso di colpa del danneggiato

Responsabilità degli intermediari finanziari

• “Know your customer rule” – “Know your merchandise rule”
• Giudizio di adeguatezza e giudizio di appropriatezza
• Presunzioni a favore dell’intermediario finanziario
Conseguenze della violazione degli obblighi informativi e delle regole di condotta

MODULO 5 / LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO: STRUTTURA, DOCUMENTI E NEGOZIAZIONEOperazioni di finanziamento

• Organizzazione di un finanziamento bilaterale e sindacato
• Le parti coinvolte
Il pool di banche: i diversi ruoli
• Tipologie di operazioni di finanziamento:
- finanziamenti corporate
- acquisition financing
- project financing
• Term loan e revolving
• Analisi delle clausole principali di un contratto di finanziamento

Principale documentazione legale

• Commitment e Mandate Letter
• Term Sheet
• Facility Agreement
• Documenti di garanzia
• Intercreditor Agreement
• Condizioni sospensive
• Legal Opinion
• Signing e Closing

Focus: le garanzie. Costituzione e opponibilità; ipoteca, pegno di partecipazioni sociali, pegno rotativo, privilegi speciali, cessione dei crediti a scopo di garanzia; fideiussione e contratto autonomo di garanzia.

MODULO 6 / LA COMPLIANCE IN BANCA: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DI NON CONFORMITÀFramework e tipologie di rischio

• Rischio di credito, di mercato e operazionale
• Rischio finanziario, economico, patrimoniale e monetario
• Rischi degli strumenti e dei prodotti a contenuti assicurativo e previdenziale
• Forme di copertura, gestione e previsione del rischio
• Rischio di Frode e rischio di reputazione

Compliance

• La Compliance bancaria e la “Compliance” nelle imprese non bancarie: punti di contatto e divergenza
• Perimetro della funzione di Compliance: la gestione del rischio di conformità
• Il controllo interno: articolazioni, compiti e responsabilità
• L’organizzazione della funzione Compliance nella prassi applicativa: creazione di una interna e esternalizzazione
• Compliance, internal audit, risk management e organismo di vigilanza: ripartizione di competenze e modelli organizzativi Compliance e modelli di amministrazione e controllo: controllo di legittimità e poteri di intervento del collegio sindacale del consiglio di sorveglianza
• La Compliance nelle disposizioni della Banca d’Italia e negli altri atti regolamentari

MODULO 7 / REATI BANCARI, RESPONSABILITÀ D. LGS. 231/01Reati bancari e applicazioni operative

• Market Abuse, Insider Trading e aggiotaggio
• Mendacio bancario
• Gestione infedele
• Sollecitazione abusiva e abuso di attività
• Usura
• Dipendenti infedeli

Focus: usura e simulazioni di calcolo. Gli importi da computare ai fini del calcolo per usura; gli interessi moratori e le commissioni.

MODULO 8 / IL CONTENZIOSO BANCARIOCause che possono riguardare la banca

• Oggetto delle più comuni domande giudiziali svolte da e contro la Banca
• La gestione dei reclami del cliente
• L’Arbitro Bancario e Finanziario (ABF)
• La Camera Arbitrale CONSOB
• La mediazione nei contenziosi bancari
• La chiusura del contenzioso a mezzo transazione
• Class Action – Rapporti con le Associazioni dei Consumatori
• La tutela della banca, del cliente non professionale e professionale: strategie processuali
• Le controversie sul collocamento di prodotti finanziari
• Casi noti di contenziosi(Parmalat, bond Argentini, il recente caso “Quattro Banche” ecc.)
• Usura e Anatocismo
• Discussione di alcuni casi pratici reali

Focus: profili organizzativi. La gestione dell’ufficio contenzioso di una banca.

MODULO 9 / LA GESTIONE DELLA CRISI D’IMPRESAGestione dell’impresa “in crisi”

• Crisi d’impresa e risanamento: approcci alla negoziazione tra banca e società
• Gli accordi per la gestione dell’impresa in crisi: fattibilità dei piani e attestazioni
• Strumenti per la risoluzione della crisi:
- Il piano attestato di risanamento ex art. 67, co.3 lett.d, l.f.
- Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ex artt. 182 bis e 182 septies l.f.
- Concordato preventivo (proposte e offerte concorrenti ex artt. 163 e 163 bis, l.f
• La domanda di concordato in bianco e abuso del diritto nel pre-concordato
• Il concordato in continuità

Insolvenza e procedure concorsuali (cenni)

• Presupposti e ruoli degli organi della procedura
• Azioni di responsabilità del fallimento, revocatoria ordinaria e fallimentare

Focus: il ruolo dei creditori e dell’autorità giudiziaria; le responsabilità degli organi e del professionista attestatore; la responsabilità della banca nell’erogazione del credito a imprese in crisi e ritardato fallimento.

MODULO 10 / CENTRALE RISCHI E ATTIVITA’ ISPETTIVACentrale rischi: segnalazioni e tutela del Cliente

• Obblighi della banca e tutela del consumatore
• Centrale rischi: la procedura di segnalazione
• La tutela in caso di segnalazioni illegittime
• I “cattivi pagatori”
• Segnalazioni antiriciclaggio
• La cancellazione
• Fattispecie concrete

Attività ispettiva e procedimenti sanzionatori

• Tipologie di ispezioni e accertamenti
• Modalità esecutive (raccolta e redditività; requisiti di capitale; attività di finanziamento)
• Perizie e valutazioni immobiliari
• Crediti in sofferenza
• Il procedimento sanzionatorio di Consob e Banca d’Italia: controdeduzioni, irrogazione delle sanzioni e impugnazione e pubblicazione delle sanzioni
• Coperture assicurative
• Criteri per la determinazione delle sanzioni: minimi e massimi edittali
• Il regresso
• La responsabilità delle persone fisiche e la solidarietà
• L’udienza pubblica
• Richieste di esibizione di atti e documenti
• Contestazioni e addebiti
• Consulenze tecniche e audizioni

Focus: il potere sanzionatorio della BCE


MODULO 11 / ATTIVITÀ BANCARIA E PRIVACY

• I soggetti coinvolti (Titolare, Responsabile e interessato)
• I dati personali trattati dalle banche (comuni, sensibili e particolari)
• Le problematiche sottese alle segnalazioni alle Centrali Rischi (Codice Deontologico Privacy)
• Gli adempimenti obbligatori (Notifica, informative, consensi e misure di sicurezza)
• Audit interno di controllo
• La Giurisprudenza Privacy in ambito bancario

MODULO 12 / IL RICICLAGGIO: ASPETTI NORMATIVI E ORGANIZZATIVI DI GESTIONE DEL RISCHIOIl riciclaggio e finanziamento del terrorismo: fattispecie, obblighi e responsabilità

• La fattispecie: il reato di riciclaggio (art. 648-bis c.p.)
• Il reato di autoriciclaggio (art. 648-ter1 c.p.)
• La responsabilità ex D. Lgs. 231/01 le altre sanzioni penali
• Direttiva 2016 della GdF e i provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate: il ruolo investigativo e di indirizzo delle di GdF e AdE
• Indagini e tecniche di verifica; focus: le verifiche sui professionisti
• Collaborazione attiva nella prevenzione del riciclaggio: obblighi per gli intermediari finanziari, per i liberi professionisti, per i soggetti non finanziari
• Obblighi di registrazione
• Segnalazione di operazioni sospette
• Norme sul trasferimento fondi e uso degli strumenti di pagamento
• Sistema sanzionatorio: profili di responsabilità amministrativa e penale
• Criticità e questioni applicative

La nuova funzione antiriciclaggio e il responsabile antiriciclaggio

• Profili funzionali e i profili strutturali
• Responsabile antiriciclaggio
• Attività di studio della normativa
• Analisi di impatto della normativa antiriciclaggio sui processi aziendali
• Elaborazione del documento per la gestione del rischio di riciclaggio
• Attività di controllo
• Valutazione del rischio di compliance alla normativa antiriciclaggio
• Flussi informativi
• Esternalizzazione della funzione antiriciclaggio

Focus Risk Based Approach: adeguata verifica della clientela; Supranational Risk Assessment; soggetti obbligati: nuove misure di individuazione e valutazione dei rischi di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo; impatto sulle procedure interne