Master in Mastering

Fondazione Scuola di Alto Perfezionamento Musicale
A Saluzzo

600 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master
  • Saluzzo
  • 40 ore di lezione
  • Durata:
    5 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Fornire gli elementi fondamentali, teorici e pratici, per un approccio tecnicamente corretto alle fasi finali della post-produzione audio digitale (pre-mastering e mastering).

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Saluzzo
Via dell'Annunziata, 1/b, 12037, Cuneo, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Formare tecnici in grado di finalizzare autonomamente un prodotto audio/musicale, partendo da file audio digitali stereo (final mix master) e utilizzando elaborazione DSP per il controllo timbrico/dinamico/spaziale del suono, sia esso destinato alla pubblicità o ad altri utilizzi in contesto audio-video, oppure allo streaming su Internet mediante compressione e codifica adeguate, oppure alla discografia mediante la realizzazione di un PMCD (Pre-Mastered Compact Disc) pronto per il glass-master e la stampa industriale in serie.

· A chi è diretto?

Professionisti del settore audio non formati sugli aspetti tecnici inerenti il mastering, ex-allievi dei corsi tecnologici della Scuola APM che desiderano integrare la loro formazione, appassionati e semi-professionisti che desiderano realizzare autonomamente un prodotto audio finito. Sono indispensabili una cultura tecnica di buon livello riguardo agli aspetti generali legati all’elaborazione del suono e una buona dimestichezza con sistemi DAW basati su computer: un test scritto di valutazione dei prerequisiti necessari è scaricabile dal link presente sul sito web e può essere inviato in qualunque momento alla Segreteria didattica della Scuola per conoscerne l’esito in breve tempo.

· Requisiti

Età superiore ai 18 anni

· Titolo

A seguito del superamento dell’esame finale, presieduto da una commissione interna, verrà rilasciato un attestato di frequenza e profitto.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il corso si basa sul riscontro pratico (“come si fa”) ed uditivo (“come si sente”) di ogni informazione teorica trasmessa dai docenti, utilizzando la regia digitale della Scuola come aula di lezione per la maggior parte della durata del corso, ascoltando su diffusori professionali di riferimento e visualizzando su schermo gigante il monitor principale del computer. Gli aspetti pratici/operativi sono presentati dai docenti simulando situazioni lavorative reali e ripetutamente verificati con il coinvolgimento degli allievi.

Cosa impari in questo corso?

Audio
Sound designer
Sound editing
Sound Design

Professori

Marco Canavese
Marco Canavese
Sound Engineer / Mastering Engineer

Tecnico del suono e studio manager titolare dello Studio Nadir. La sua principale attività riguarda la produzione discografica, post produzione e mastering digitale. Effettua inoltre lavori di progettazione acustica per studi di registrazione, occupandosi anche di tutte le fasi di implementazione. Curatore di manuali tecnici e operativi di apparecchi professionali e strumenti musicali con la Roland Italy S.p.A. Svolge attività di consulenza per professionisti del settore su Mac OS, HD recording e tecniche di ripresa microfonica.

Programma

Schema per macro-argomenti e relativi approfondimenti di ogni aspetto teorico. Si prevede una consistente parte pratico-applicativa per ogni argomento. (❍ = esempio) (❏ = esercizio)

La percezione uditiva (fisiologia e psicoacustica) Richiami ed approfondimenti
• risposta in frequenza dell’orecchio umano • curve isofoniche • localizzazione spaziale (❍) • fatica d'ascolto (❍)
Ear-training Allenamento passivo
• giudicare il suono percepito • ascoltare il riverbero di ambienti differenti (❏) • confrontare voci (banda telefonica e realtà) • ascoltare il suono anziché la musica • confrontare l’audio cinematografico ieri-oggi (❍) • ascoltare riferimenti
Allenamento attivo • incrementare la risoluzione in frequenza (❏) • riconoscere i contributi armonici (❏) • riconoscere le limitazioni di banda (❏) • identificare i filtri a pettine (❍) • ascoltare la distorsione (analogica e digitale) • riconoscere la polarità (fase assoluta e relativa)
Controllo timbrico (equalizzazione) EQ Yin e Yang
• ranges contrastanti ed equilibri • incrementare o attenuare • channel eq o master eq • equalizzazione dinamica
Percorso del segnale • monitoraggio comparativo (❏) • compensazione di livello (❏) • riferimenti • equalizzazione del master a stem (subgruppi) (❏)
Monitoring (risposta in frequenza) • teoria della curva a campana • usare le orecchie e/o un analizzatore spettrale • subwoofer e risposta in bassa frequenza • il volume di monitoraggio
Controllo della dinamica Richiami ed approfondimenti
• gamma dinamica (ratio) e livello (loudness) • famiglie e tipologie di processori • operatività dei processori upward e downward
La tecnica e l’arte del controllo della dinamica • modifica del segnale upward e downward • macrodinamica e microdinamica • come e quando utilizzare il fader • compressione, limiting e massimizzazione
Metodi • compressione mid-level e parallela (❏) • processori multibanda (❏) • compressione del master a stem (subgruppi) (❏)
Controllo del bilanciamento/apertura master stereo Bilanciamento canali e metering
• correzione mix squilibrato
• rotazione Vs. allineamento Apertura panorama stereofonico
• ampiezza Vs. focus • fase assoluta • fase relativa e monocompatibilità
La riduzione del rumore (cenni) Sistemi digitali di riduzione del rumore
• analisi visuale • de-clicking, de-crackling, de-noising • hum-canceling
Editing (creazione dell’album) Sequenza
• ordinare e spaziare i brani (pause e pre-gap)
• definire capo e coda (fades in, out, cross) Codici PQ
• track ID • codice brano ISRC • codice album Disc Catalog Code (EAN/UCC) • offsets • protezioni (copy prohibit e SCMS)
Finalizzazione Master output
• s/r conversion
• troncamento, dithering e noise shaping (❍) Supporti e formati
• CD-R (very-gold, semi-gold, acrylic, bio)
• CD audio, enhanced, mixed-mode PMCD
• TAO - DAO • buffer underrun, modo simulazione, verifica • tasso di errore • copie 1:1
DDP e Disc-Image ISO 9660 • cenni (CD/DVD)
Considerazioni generali Alta o bassa definizione
• 96/24 Vs. 48/20 Vs. 44.1/16 Filtri a compensazione di fase
• rotazione di fase e selettività (❍) Tipologie di monitor
• bass-reflex Vs. sospensione pneumatica Tecniche, impostazioni ed altri processi
• mastering M-S (❍❏) • mastering multitrack stems (❍❏) • mastering in serie o in parallelo (❍❏) • master alternativi (vocal up/vocal down, ecc.) (❍) • exciters, valvole, nastro magnetico