Master Mediazione Familiare

C.D.P. School
A Frattamaggiore

1.200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Qualifica professionale
  • Frattamaggiore
  • Durata:
    4 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: La mediazione familiare e' un intervento extragiudiziale, scelto volontariamente dai coniugi e condotto da un operatore neutrale, che offre alla coppia un contesto strutturato, generalmente breve, atto a favorire uno sviluppo positivo della crisi e del conflitto, anche in funzione dello sviluppo e della maturazione dei figli.
Rivolto a: Psicologi, Avvocati o laureati in Giurispprudenza, Sociologi, Pedagogisti e laureati in Discipline Didattico - Educative.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Frattamaggiore
PIAZZA RISORGIMENTO N.12, 80027, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea Triennale

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Fisiologia
Mediazione familiare

Programma

Programma didattico

  • Storia della mediazione familiare
  • Risoluzione dei conflitti e teoria della mediazione
  • Strategie di gestione del conflitto
  • Dinamiche familiari
  • Sociologia della famiglia
  • Ciclo di vita della coppia e della famiglia
  • Formazione, sviluppo e crisi del rapporto di coppia
  • Fisiologia e patologia del rapporto coniugale
  • Psicologia della coppia
  • Dinamiche familiari nella separazione e nel divorzio
  • Il ruolo dei figli nelle dinamiche conflittuali genitoriali
  • Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione
  • Dinamiche ed effetti dell’abuso, della coercizione e del controllo nella famiglia
  • Aspetti legali e finanziari della separazione e del divorzio
  • Il nuovo diritto di famiglia
  • Psicologia Giuridica
  • Consulenza - mediazione - terapia: differenze e confini
  • Analisi della domanda, analisi del contesto e contratto di mediazione
  • Tecniche avanzate di mediazione familiare
  • Aspetti etici e deontologici della mediazione familiare

  • La comunicazione non verbale
  • Il ruolo dell'avvocato nella risoluzione del conflitto familiare
  • L'abuso sessuale sui minori in ambito familiare: personalità del genitore abusante e valutazione psicologica del bambino abusato
  • L'abuso sessuale sui minori in ambito familiare: tecniche per la valutazione dell'attendibilità dei fatti riferiti dal bambino abusato
  • Tecniche di mediazione online

In particolare il programma è suddiviso nelle seguenti aree:

AREA 1: Psicologia della comunicazione e programmazione neuro linguistica nella mediazione famiglia

Obiettivi e competenze dell’area 1:

  • Comprendere l’altro;
  • Comprendere le dinamiche relazionali;
  • Comprendere e gestire la relazione conflittuale;
  • Instaurare un clima di fiducia con i coniugi;
  • Comprendere e gestire i due livelli della comunicazione, verbale e non verbale;

Argomenti dell’area 1:

  • Storia della Psicologia della Comunicazione
  • Sistemi di relazionamento P.N.L. - principi
  • Programmazione Neuro Linguistica: Sviluppo - Osservazione – Ascolto attivo
  • PNL: Sistemi rappresentazionali - VAKOG -.
  • P.N.L.: Calibrazione - Rispecchiamento - Ricalco
  • Esercitazioni pratiche - Guida
  • Rapporto Empatico Positivo REP –
  • Comunicazione Verbale e Non Verbale
  • Congruenza/Incongruenza - Visualizzazioni
  • Esercitazioni pratiche
  • P.N.L. Metamodello – Linguaggio di precisione:l’arte del domandare
  • Esercitazioni e simulazioni in gruppi di lavoro
  • Lavoro di automonitoraggio: i Livelli logici – le Credenze - Esercitazioni
  • Elicitazione delle Credenze e la gestione in rapporto agli altri
  • Lavoro personale su credenze e convinzioni
  • Credenze potenzianti e limitanti: come aiutare la coppia a trovare nuove risorse
  • Ridefinizione degli obiettivi del mediatore e della coppia: l’ Obiettivo ben formato
  • Stato Presente / Stato Desiderato

AREA 2: Tecniche di mediazione e applicazioni: le fasi della mediazione e l’approccio alla sua gestione

Obiettivi e competenze dell’area 2:

  • Sviluppare le abilità e le competenze del mediatore;
  • Presentare il processo di mediazione e definirlo in un’ottica di relazione di aiuto;
  • Gestire il processo di mediazione, a partire dal primo incontro;
  • Gestire il processo di comunicazione tra i coniugi nelle diverse fasi del processo di mediazione;
  • Sviluppare la capacità di analisi del conflitto come mezzo di opportunità e di crescita;

Sviluppare le capacità di analisi e utilizzo delle più efficaci tecniche di negoziazione; Argomenti dell’area 2:

  • Definizione del processo di mediazione;
  • Definizione delle caratteristiche del mediatore;
  • Il criterio di mediabilità
  • Sviluppo delle abilità e delle capacità proprie del mediatore familiare;
  • Analisi del processo di mediazione;
  • Teoria del conflitto: l’oggetto su cui lavora il mediatore
  • La gestione del conflitto attraverso il Modello di negoziazione Win/win
  • I modelli di Negoziazione delle parti per la gestione del conflitto tra i separandi
  • Il modello del Genogramma applicato alla mediazione familiare
  • Il recupero della genitorialità
  • La Metafora come mezzo per sviluppare opzioni, gestire i conflitti e ristabilire la comunicazione
  • Prove Tecniche di Mediazione : le fasi della mediazione secondo l’approccio strategico
  • Tecniche di Mediazione – Simulazioni e analisi di casi reali (supervisione in gruppo)
  • Tecniche di Mediazione : il Contratto (supervisione in gruppo)