Master in Sistemi di Gestione Integrati Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza

Istum - Istituto di Studi di Management
A Padova, Roma, Milano e 3 altre sedi
  • Istum - Istituto di Studi di Management

2.000 
+IVA

ISTUM, Istituto di Studi di Management, nasce a Roma dall’ esperienza ventennale dei più affermati formatori a livello nazionale nel settore dell’Alta Formazione Manageriale. L’Alta Formazione Manageriale di ISTUM è riconosciuta da accreditamenti ...

L'OPINIONE DI Equipe Docenti
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

Descrizione

Il Master di Alta Formazione MASGI in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza ora disponibile su Emagister.it nasce dall’esperienza ventennale dei più prestigiosi e conosciuti consulenti e auditor a livello nazionale nei Sistemi di Gestione Integrati. I destinatari del master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza di ISTUM, sono i professionisti del settore, quali:dipendenti d’azienda e /o aziende che desiderino formare i propri collaboratori; laureati prevalentemente in: ingegneria, economia, biologia, architettura, geologia, tecniche della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro, scienze ambientali, chimica, farmacia e medicina; diplomati con un’esperienza tecnica nel settore del master di almeno 2 anni certificabile dal curriculum vitae; consulenti e/o liberi professionisti intenzionati ad ampliare il bagaglio dei servizi offerti ai propri clienti.

La durata totale del corso è di 3 mesi, in totale 100 ore lettive, con lo scopo di fornire competenze con taglio pratico su come progettare, implementare, gestire e valutare un Sistema di Gestione Integrato per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza.

La finalità pratica del master si concretizza tramite numerosi esempi pratici relativi alla realizzazione di manuali. Applicazioni per la qualità, ambiente, sicurezza, procedure, analisi ambientali, documenti di valutazione dei rischi, modelli e tutti gli adempimenti connessi a livello legislativo cogente e volontario.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
08 aprile 2017
Bari
Via Domenico Nicolai, 71, 70122, Bari, Italia
Visualizza mappa
dalle ore 09.30 alle 18.30
08 aprile 2017
Cagliari
Via Dei Giudicati, 66, 09131, Cagliari, Italia
Visualizza mappa
dalle ore 09.30 alle 18.30
22 aprile 2017
Firenze
Via Maso Finiguerra 9, 50123, Firenze, Italia
Visualizza mappa
dalle ore 09.30 alle 18.30
22 aprile 2017
Milano
Via Domenico Scarlatti, 44, 20144, Milano, Italia
Visualizza mappa
dalle ore 09.30 alle 18.30
08 aprile 2017
Padova
Corso del Popolo, 81, 35131, Padova, Italia
Visualizza mappa
dalle ore 09.30 alle 18.30
Leggi tutto (6)

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Lo scopo del Master è quello di fornire competenze con taglio pratico su come progettare, implementare, gestire e valutare un Sistema di Gestione Integrato per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza. La finalità pratica del master si concretizza tramite numerosi esempi pratici relativi alla realizzazione di manuali per la qualità, ambiente, sicurezza, procedure, analisi ambientali, documenti di valutazione dei rischi, modelli e tutti gli adempimenti connessi a livello legislativo cogente e volontario. Il trasferimento delle competenze è realizzato mediante “laboratori pratici” in cui i partecipanti interagiscono continuamente con il team dei docenti per affinare o approfondire le loro competenze tecniche a seconda del background in possesso (ingegneri, architetti, economisti, farmacisti, medici, etc.). Tra gli obiettivi del master principali si annoverano quelli di creare le competenze, non solo teoriche, ma pratiche, necessarie per poter collaborare sia come libero professionista che come dipendente presso aziende sia private che pubbliche.

· A chi è diretto?

I destinatari del master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza di ISTUM, sono: - dipendenti d’azienda e /o aziende che desiderino formare i propri collaboratori; - laureati prevalentemente in: ingegneria, economia, biologia, architettura, giurisprudenza, geologia, tecniche della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro, scienze ambientali, chimica, farmacia e medicina; - diplomati con un’esperienza tecnica nel settore del master di almeno 2 anni certificabile dal curriculum vitae; - consulenti e/o liberi professionisti intenzionati ad ampliare il bagaglio dei servizi offerti ai propri clienti;

· Requisiti

I destinatari del master di Alta Formazione in Sistemi di Gestione Integrati per la Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza di ISTUM. Figure come dipendenti d’azienda e /o aziende che desiderino formare i propri collaboratori;laureati prevalentemente in: ingegneria, economia, biologia, giurisprudenza, architettura, geologia, tecniche della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro, scienze ambientali, chimica, farmacia e medicina; diplomati con un’esperienza tecnica nel settore del master di almeno 2 anni certificabile dal curriculum vitae; consulenti e/o liberi professionisti.

· Titolo

All’esito del conseguimento del monte ore minimo del 70%, per i partecipanti in regola con la posizione amministrativa, verrà rilasciato il DIPLOMA DI MASTER IN SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI QUALITA’, AMBIENTE, ENERGIA e SICUREZZA Unitamente al Diploma verranno rilasciati i seguenti attestati: - Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 / ISO 19011 - Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione Ambientali ISO 14001:2015 / ISO 19011 - Lead Auditor 40 ore (interno ed esterno) di Sistemi di Gestione per la Sicurezza OHSAS 18001:2007 / ISO 19011 - Lead Auditor 24 ore (interno) di Sistemi di Gestione per l’Energia ISO 50001:2011 / ISO 19011 - Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione per la Qualità ISO 9001:2015 - Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione Ambientali ISO 14001:2015 - Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione Sicurezza OHSAS 18001:2007 - Consulente e Progettista di Sistemi di Gestione per l’Energia ISO 50001:2011 - Aggiornamento Formativo Sicurezza D.lgs. 81/08 e s.m.i; - Aggiornamento Formativo Normativa Ambientale;

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Master MASGI di ISTUM è attualmente in Italia l'unico master che coniuga la flessibilità della formula week-end con i più importanti titoli accreditati per operare professionalmente nel settore (4 corsi per lead auditor accreditati AICQ-SICEV qualità, ambiente, sicurezza (40 ore) e energia (24 ore) ed è inoltre valido come aggiornamento formativo per l'RSPP (multiateco), con un rapporto di prezzo/durata/titoli unico. Contribuisce, inoltre, al prestigio del Master, il corpo docente (selezionato tra i più importanti formatori a livello nazionale) e le aziende partecipanti. E' co-organizzato in collaborazione con gli Ordini degli Ingegneri Territoriali di Milano, Firenze e Padova e per le sedi di Roma, Cagliari e Bari con il Provider accreditato dalla Scuola Superiore di Formazione Professionale per l'Ingegneria del Consiglio Nazionale degli Ingegneri SUDFORMAZIONE: riconosce 96 Crediti Formativi Professionali Ingegneri.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Per la partecipazione al master è prevista una selezione di accesso gratuita che puó essere prenotata tramite il form sottostante. Il form di selezione permette di scegliere innanzitutto la sede dove si vuole svolgere la prova (che non necessariamente deve coincidere con quella in cui si vorrà successivamente frequentare il master) e di inserire una serie di dati anagrafici e curriculare per consentire una prima valutazione della corrispondenza degli obiettivi del candidato con il master prescelto. Una volta effettuata la prenotazione della selezione gratuita di accesso al master, la segreteria di Istum provvederà a contattare il partecipante entro 48 ore per confermare l'appuntamento e per fornire tutte le informazioni eventualmente necessarie su contenuti e modalità del master. La selezione, della durata media di 40 minuti, si effettua con la seguente modalità: - test di valutazione della predisposizione del partecipante a frequentare il master (per il quale non è necessario uno studio specifico per poter rispondere alle domande in quanto trattasi di un test di rilevazione a risposta multipla per comprendere gli obiettivi del candidato); - colloquio individuale con i responsabili del Comitato Scientifico del Master al fine di comprendere e valutare correttamente la corrispondenza degli obiettivi del candidato a quelli del master prescelto nonchè le possibilità occupazionali post-formazione; All'esito della selezione, entro 3gg lavorativi, il Comitato Scientifico di ISTUM, provvederà a ulteriormente valutare la corrispondenza tra gli obiettivi del professionista con quelli del master e a comunicarne all'interessato l'esito affinchè quest'ultimo, nella tempistica media di 7gg lavorativi dalla ricezione della scheda di iscrizione, possa valutare con adeguata serenità la decisione di convalidare la propria iscrizione.

Opinioni

E

02/07/2014
Il meglio ISTUM, Istituto di Studi di Management, nasce a Roma dall’ esperienza ventennale dei più affermati formatori a livello nazionale nel settore dell’Alta Formazione Manageriale. L’Alta Formazione Manageriale di ISTUM è riconosciuta da accreditamenti a livello nazionale ed internazionale, un segno distintivo dell’elevata qualità formativa che offre il centro e del riscontro positivo nel mercato del lavoro. L’ obiettivo istituzionale principale è la formazione con taglio pratico e con laboratori di studio e di esercitazione su casi reali, per fornire al professionista competenze tangibili e utili nel mondo del lavoro. Per la tua alta formazione di qualità, affidati a Istum!

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Gestione
ISO 9001
Audit
Norme ISO
ISO 19011
Prevenzione
Legislazione
EMAS
Legislazione ambientale
Scienze ambientali
FMEA
RLS
ISO 14000
ISO 9000
Qualità ambientale
Auditor interni
Auditor sicurezza
Certificatore iso
ISO 17025
Trading energia

Professori

Dott. Alberto Montanaro
Dott. Alberto Montanaro
Lead auditor sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza

Dott. Flavio Stella
Dott. Flavio Stella
Lead auditor sistemi di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza

Dott. Giuseppe Diplomatico
Dott. Giuseppe Diplomatico
Lead auditor sistemi di Gestione Qualità e Ambiente

Dott. Massimiliano D'Ambrosio
Dott. Massimiliano D'Ambrosio
Lead Auditor (cert. KHC) Qualità, Ambiente, Sicurezza, Food, Energia

Dott. Maurizio Michieli
Dott. Maurizio Michieli
Executive Manager presso CSQA Certificazioni srl

Programma

1) Modulo Qualità UNI EN ISO 9001:2015

Introduzione alla norma UNI EN ISO 9001:2015

  • La famiglia delle norme ISO 9000
  • Norma ISO 9000:2015 (termini e definizioni)
  • Norma ISO 9004:2009
  • Gli Schemi di Certificazione e Gli Enti di Certificazione
  • Accredia: ruolo e autorità;
  • Cenni alla norma ISO 9001:2008: transizione e aspetti salienti che impattano sulla release 2015.

La struttura di Alto Livello (HLS)

  • Contesto dell’Organizzazione (4., 4,1, 4.2, 4.3, 4.4 ISO 9001:2015)
  • Impostazione di un Sistema di Gestione per la Qualità: elementi di valutazione iniziali

Comprensione dell’organizzazione e del suo contesto.

  • Comprensione delle aspettative delle parti interessate; determinazione del campo di applicazione del sistema di gestione per la qualità e dei relativi processi.

Leadership

  • Leadership e impegno (par.5.1 ISO 9001:2015)
  • Focalizzazione sul cliente (par.5.1.1 ISO 9001:2015)
  • Definizione e comunicazione della Politica della Qualità (par. 5.2 ISO 9001:2015)
  • Inquadramento delle responsabilità all’interno dell’organizzazione (par. 5.3 ISO 9001:2015)

Pianificazione e Risk Based Thinking

Il concetto di Risk Based Thinking;

  • Riferimenti alla ISO 31000:2009, ISO 31010, ISO 14971.
  • Strumenti per l’analisi del rischio: FMEA, FMECA.
  • Cenni al Business Continuity Management System (ISO 22301:2012) e alla sostenibilità economica (ISO 10014 e 55001).

Azioni per affrontare il Rischio e Opportunità (par. 6.1 ISO 9001:2015);

Obiettivi per la Qualità e Pianificazione per il loro raggiungimento (par. 6.2 ISO 9001:2015);

  • Pianificazione delle Modifiche (par. 6.3 ISO 9001:2015)

Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 9001:2015)

  • Processo di individuazione delle risorse quali “persone”, “infrastrutture” e “ambiente per il funzionamento dei processi” (par. 7.1 ISO 9001:2015)
  • Risorse per il monitoraggio e la misurazione (par. 7.1.5 ISO 9001:2015)
  • Focus sulla Competenza e Consapevolezza del personale (par. 7.2/7.3 ISO 9001:2015 e Rif. ISO 10018);
  • Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 9001:2015);
  • Gestione, creazione e aggiornamento e controllo delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 9001:2015)

Attività Operative (Cap. 8 ISO 9001:2015)

  • Pianificazione e controllo operativo (par. 8.1 ISO 9001:2015);
  • Requisiti per i prodotti e servizi (par. 8.2 ISO 9001:2015);
  • Progettazione e Sviluppo di prodotti e servizi (par. 8.3 ISO 9001:2015);
  • Gestione delle forniture/Acquisti e Outsourcing, Qualifica dei fornitori (par. 8.4);
  • Focus sull’Outsourcing e sulla catena di fornitura e rischi connessi (rif. Annex A);
  • Tenuta sotto controllo produzione ed erogazione dei servizi, identificazione e rintracciabilità, proprietà del cliente, preservazione, post-consegna (par. 8.5 e 8.6 ISO 9001:2015);
  • Controllo degli output non conformi (par. 8.7 ISO 9001:2015)

Valutazione delle prestazioni (Cap.9 ISO 9001:2015)

  • Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi, Soddisfazione del cliente (par. 9.1 ISO 9001:2015);
  • Focus sulla soddisfazione del cliente con riferimenti alle norme ISO 10001, 10002, 10003, 10004;
  • Attività connesse all’Audit Interno (par. 9.2 ISO 9001:2015);
  • Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 9001:2015)

Miglioramento (Cap.10 ISO 9001:2015)

  • Attività connesse alla gestione del non conformità, azioni correttive e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 ISO 9001:2015)
2) Modulo Ambiente UNI EN ISO 14001:2015
Legislazione Ambientale;Breve focus sulla legislazione ambientale connessa all’applicazione della norma ISO 14001:2015
  • Focus sul d.lgs. 152/2006;
Certificazione UNI EN ISO 14001 e convalida dichiarazione EMAS
  • Definizione di Sistema di Gestione Ambientale e EMAS;
La struttura della Norma UNI EN ISO 14001:2005.
  • Suddivisione della norme in punti e modalità operative
La famiglia delle Norme ISO 14000; Requisiti generali di un Sistema di Gestione Ambientale ai sensi della norme ISO 14001:2005: Definizione e comprensione del “Contesto”
  • Comprensione dell’organizzazione e del contesto rilevante per un’organizzazione al fine di conseguire i risultati del SGA (par. 4.1 ISO 14001:2015);
  • Comprensione delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate al SGA (par. 4.2 ISO 14001:2015);
  • Determinazione del campo di applicazione del SGA (par. 4.3 ISO 14001:2015);
  • Sistema di Gestione Ambientale (par. 4.4 ISO 14001:2015);
Leadership
  • Leadership e impegno (par. 5.1 ISO 14001:2015);
  • Politica Ambientale (par. 5.2 ISO 14001:2015);
  • Ruoli, Responsabilità e autorità (par. 5.3 ISO 14001:2015);
Pianificazione
  • Azioni per affrontare rischi ed opportunità (par. 6.1.1 ISO 14001:2015);
  • Definizione Aspetti Ambientali e obblighi di conformità (par. 6.1.2 e 6.1.3 ISO 14001:2015);
  • Connesse attività di pianificazione del SGA (par. 6.1.4 ISO 14001:2015);
  • Definizione, pianificazione e modalità di raggiungimento degli obiettivi del SGA (par. 6.2 ISO 14001:2015);
Processi di Supporto (Cap. 7 ISO 14001:2015)
  • Processo di individuazione delle risorse quali “persone”, “infrastrutture” e “ambiente per il funzionamento dei processi” (par. 7.1 ISO 14001:2015)
  • Risorse per il monitoraggio e la misurazione (par. 7.1.5 ISO 14001:2015)
  • Focus sulla Competenza e Consapevolezza del personale (par. 7.2/7.3 ISO 14001:2015 e Rif. ISO 10018);
  • Processo di Comunicazione (par. 7.4 ISO 14001:2015);
  • Gestione, creazione e aggiornamento e controllo delle “informazioni documentate” (par. 7.5 ISO 14001:2015)
Attività Operative (Cap. 8 ISO 14001:2015)
  • Pianificazione e controllo operativo (par.8.1 ISO 14001:2015);
  • Preparazione e risposta alle emergenze (par.8.2 ISO 14001:2015);
Valutazione delle prestazioni (Cap.9 ISO 9001:2015)
  • Monitoraggio, Misurazione , Analisi e Valutazione dei Processi (par. 9.1 ISO 9001:2015);
  • Attività connesse all’Audit Interno (par. 9.2 ISO 9001:2015);
  • Riesame della Direzione (par. 9.3 ISO 9001:2015)
Miglioramento (Cap.10 ISO 9001:2015)
  • Attività connesse alla gestione del non conformità, azioni correttive e miglioramento continuo (par. 10.1, 10.2, 10.3 ISO 9001:2015)
3) Modulo Energia UNI CEI EN ISO 50001:2011
  • I Sistemi di Gestione dell’Energia secondo la ISO 50001
  • La norma ISO 50001 e i principi della Gestione dell’energia.
  • Requisiti della norma ISO 50001: Requisiti di un SGEn, Attuazione e funzionamento del SGEn, Verifica del SGEn.
  • Guida all’applicazione dei requisiti della ISO 50001.
4) Modulo Sicurezza OHSAS 18001:2007 e D.lgs. 81
Legislazione settore Sicurezza: Panorama normativo
  • D.lgs 81/08 e S.M.I.;
  • Check list legislativa settore sicurezza;
  • Sistema di Gestione per la Salute e La sicurezza dei Lavoratori;
  • Organigramma del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP, RLS, etc);
  • Modulo valido per l’ottenimento dei crediti formativi per l’aggiornamento in riferimento agli accordi Stato Regioni vigenti;
Requisiti Generali di Un Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza par. 4.1 OHSAS 18001:2007La struttura della norma OHSAS 18001:2007
  • Approfondimento della norma per punti;
Il Sistema di Gestione per la Sicurezza tra d.lgs. 81 e OHSAS 18001:07 con riferimenti al d.lgs. 231/2001
  • Benefici e vantaggi competitivi;
Attuazione di un Sistema di Gestione per la Sicurezza:
  • Realizzazione della Politica per la Sicurezza; par. 4.2 OHSAS 18001
  • Pianificazione di un Sistema di Gestione per la Sicurezza: Identificazione del pericolo, valutazione del rischio e definizione dei sistemi di controllo; par. 4.3.1 OHSAS 18001
  • Modalità di Valutazione e adeguamento alle prescrizioni legali in tema di sicurezza; par. 4.3.2 OHSAS 18001
  • Obiettivi e programmi del Sistema di gestione per la Sicurezza; par. 4.3.3 OHSAS 18001
Funzionamento di un Sistema di Gestione per la Sicurezza:
  • Ruoli e Mansionario di un Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.4.1 OHSAS 18001
  • Formazione degli addetti di un Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.4.2 OHSAS 18001
  • Modalità di partecipazione, formazione, informazione e consultazione in un Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.4.3 OHSAS 18001
  • Modalità di Controllo Operativo e di preparazione e risposta alla emergenze sulla Sicurezza; par. 4.4.6 e 4.4.7 OHSAS 18001
  • Misura e Monitoraggio delle prestazione del Sistema di gestione per la Sicurezza; par. 4.5.1 OHSAS 18001
Processi di supporto e Audit in un Sistema di Gestione per la Sicurezza
  • Gestione e controllo dei documenti e delle registrazioni di un Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.4.4, 4.4.5 e 4.5.4 OHSAS 18001
  • Analisi degli incidenti, delle Non Conformità, delle Azioni Correttive e Preventive in un SGS; par. 4.5.3 OHSAS 18001
  • Modalità di Audit di un Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.5.5 OHSAS 18001
  • Riesame delle Direzione sul Sistema di Gestione per la Sicurezza; par. 4.6 OHSAS 18001
5) Modulo Auditor in conformità alla UNI EN ISO 19011:2012
Auditor di Sistemi di Gestione QualitàLa Norma ISO 19011:2012
  • Analisi della struttura e delle finalità
  • Inquadramento della struttura normativa della serie ISO/IEC 17000
  • I Principi di un Programma di Audit;
  • Definizione obiettivi;
  • Attuazione dell’audit;
  • Monitoraggio e riesame del programma;
  • Realizzazione di un Audit;
  • Tecniche di Intervista;
  • Le Evidenze oggettive;
  • Le relazioni interpersonali e la comunicazione;
  • Le liste di riscontro;
  • Le non conformità e le osservazioni;
  • Le azioni correttive e preventive;
  • Preparazione dei rapporti;
  • La riunione di chiusura;
  • Attività conseguenti all’Audit;
  • Competenze degli Auditor;
  • Requisiti e Qualificazione;
  • Modalità di Mantenimento delle competenze;
Simulazione di un audit Qualità, Ambiente, Energia e Sicurezza ai sensi della norma UNI EN ISO 19011:2012
  • Laboratorio pratico con i partecipanti suddivisi in gruppo per realizzare un gruppo di audit e un team aziendale sottoposto a verifica

Ulteriori informazioni

All’esito del master, per i partecipanti in linea con il successivo percorso di tirocinio, così come analizzato in fase di selezione di accesso al Master, verranno proposte opportunità di “stage/tirocinio formativo” presso le aziende partners di ISTUM, novero sempre in crescita e aggiornato periodicamente secondo gli obiettivi formativi del master.