MASTER IN TECNOLOGIE LIBERE ED OPEN SOURCE

JTO Training
A Lecce

6.000 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Lecce
  • 850 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il progetto ha l'obiettivo di formare specialisti in Tecnologie Libere ed Open Source con lo scopo di promuovere i nuovi modelli di business basati sul Free/Open Source Software. Il master, dato il suo approccio interdisciplinare, permetterà di acquisire le competenze necessarie a rispondere alle sempre più pressanti esigenze di innovazione da parte di aziende e di Pubbliche Amministrazioni.
Rivolto a: Laureati di l e ll livello in discipline tecnico-scientifiche.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Lecce
via Maremonti, 41, 73100, Lecce, Italia
Visualizza mappa

Programma

Il Masterper esperto in tecnologie libere ed open source è un programma di alta formazione manageriale che mira alla creazione di una nuova generazione di esperti professionisti, in grado di gestire i programmi di nuova generazione di tipo opensource.

Un software è libero (spesso indicato anche come “Open Source”) quando il codice sorgente è concesso dal produttore agli utilizzatori. Ciò comporta che il software può essere usato liberamente, può essere incluso in altri prodotti, ridistribuito in forma originale o modificata, gratuitamente o dietro compenso, secondo un sistema di licenze alternativo a quello tipico del software proprietario.

Nell’ultimo decennio, il modello di sviluppo e di business basato sull’Open Source si è andato affermando con forza, tanto da essere adottato anche da grandi produttori di sistemi informatici a livello mondiale.

I sistemi informatici basati in tutto o in parte su software Libero e Open Source hanno oggi successo sia in ambito aziendale che nelle pubbliche amministrazioni. Dal punto di vista delle aziende, l’uso dell’Open Source può comportare minori costi e soluzioni più facilmente e finemente adattabili alle esigenze dell’utilizzatore. Dal punto di vista delle pubbliche amministrazioni, è opinione diffusa che l’Open Source semplifichi il riuso gratuito delle soluzioni IT, come espressamente previsto dai recenti piani di e-government. Inoltre, vi sono ragioni economiche avvertite soprattutto a livello locale, dove spesso il costo delle licenze di software proprietario è una delle prime voci di bilancio.

Assistiamo quindi a una sempre maggiore diffusione di questi tipi di sistemi informatici in tutti gli ambiti lavorativi. Per esempio, le amministrazioni locali che nell’anno 2007 hanno utilizzato soluzioni opensource in Italia sono state il 35,2%, in forte rialzo rispetto agli anni precedenti. Ancora più interessante è rilevare che c'è un rilevante 44,6 per cento di open source nei sistemi di posta, nell'email, con un 49,3 per cento per i sistemi di office automation.

In generale, nel settore del Software Libero e Open Source, il ruolo dell’Italia è tutt’altro che marginale: si stima che circa il 7% del totale degli sviluppatori di software Open Source sia di nazionalità italiana, il che pone il nostro Paese al terzo posto in Europa e al quarto nel mondo.

Tutto questo pone un importante accento sulla necessità di figure professionali che non solo conoscano e sappiano gestire sistemi opernsource, ma siano anche in grado di progettare un piano di adozione di tecnologie libere oppure di operare la migrazione dai tradizionali sistemi informatici

Più specificamente, il Master per esperto in tecnologie libere ed open source è stato studiato per garantire il conseguimento di alcuni obiettivi primari:

creare una cultura dell’innovazione volta a far comprendere i vantaggi dell’uso del software come servizio vantaggioso, economico e aperto a modifiche e non come pacchetto chiuso e regolato da regole restrittive;

formare una generazione di professionisti capaci di proporre, utilizzare e gestire i prodotti liberi, soprattutto in una realtà come quella del Sud Italia dove è necessario uno sviluppo degli strumenti di competitività rispetto alle altre regioni italiane;

sviluppare sistemi di generazione di conoscenza e comprensione e di interscambio di esperienza in grado di autoalimentarsi grazie alla creazione di network di professionisti del settore.

Obiettivi formativiIl Master per esperto in tecnologie libere ed open source si rivolge a neolaureati o laureati che intendano sviluppare il proprio percorso professionale ricoprendo il ruolo di Esperti nei sistemi opensource.

A conclusione del percorso formativo i partecipanti avranno acquisito le seguenti competenze professionali:

capacità di proporre l’adozione di tecnologie libere, esaltandone i pregi di flessibilità, di utilizzo e di economicità.

Capacità di operare la migrazione dai sistemi informatici proprietari ai sistemi basati su software libero, ovvero di occuparsi della regolarizzazione delle licenze del software in presenza di soluzioni basate su software non registrati.

Capacità di calcolare il TCO (Total Cost of Ownership, costo di possesso) delle soluzioni proposte, dalla migrazione dei processi alla formazione del personale, all’uso delle nuove procedure e dei nuovi software.

Il profilo professionale

Il progetto ha l’obiettivo di formare specialisti in Tecnologie Libere ed Open Source con lo scopo di promuovere i nuovi modelli di business basati sul Free/Open Source Software. Il master, dato il suo approccio interdisciplinare, permetterà di acquisire le competenze necessarie a rispondere alle sempre più pressanti esigenze di innovazione da parte di aziende e di Pubbliche Amministrazioni.

Il master intende fornire elementi di programmazione e di gestione dell'Information Technology aziendale con riferimenti ai modelli di sviluppo orientati all'utilizzo di soluzioni informatiche Open Source. Sarà dedicata specifica attenzione alla legislazione sui brevetti e sul diritto d'autore, alle licenze libere (GPL, LGPL, etc), ad aspetti economici quali il Total Cost of Ownership (TCO) di una soluzione informatica. L'analisi di casi di studio costituirà ulteriore momento del percorso formativo, che si arricchirà del confronto con esperienze concrete e con prospettive innovative.

Verranno curati gli aspetti relativi alla comunicazione con le più moderne tecnologie, con particolare approfondimento delle tematiche inerenti il Web 2.0.

La figura professionale risultante si qualifica come esperto in migrazione da software proprietari a soluzioni basate su Tecnologie Libere ed Open Source. E' la figura professionale degli IT manager esperti di tecnologie innovative e nuovi modelli di business, in grado di sviluppare nuove metodologie e di interagire con sistemi informativi avanzati, capaci di orientare e coordinare lo sviluppo informatico di piccole comunità, grandi imprese e Pubbliche Amministrazioni.

L’impiego della figura professionale formata nel corso comporta notevoli vantaggi in termini sia economici che di innovazione apportata alla struttura ICT dell’azienda/ente. L’Esperto in Tecnologie Libere è in grado di valutare le possibili soluzioni Open Source disponibili per la soluzione di problematiche aziendali, egli può redigere un piano di migrazione al Software Libero da vecchie installazioni di Software Proprietario, valutando i costi complessivi sul lungo periodo (TCO) e i vantaggi in termini operativi. Inoltre conosce approfonditamente vari applicativi Open Source che possono risultare utili o addirittura strategici in molti contesti.

Per tali motivi le opportunità di lavoro che si prospettano ad un esperto del mondo Open Source sono innumerevoli, considerando anche la bassa offerta formativa istituzionale rivolta in Italia a queste figure professionali.

Il Percorso formativo

Il percorso formativo della durata totale di 850 ore, presenta una struttura finalizzata ad una graduale acquisizione delle competenze che risulteranno articolate in tre tipi:

1. Competenze di base

2. Competenze tecnico-specialistiche

3. Competenze professionali

¨ Le Competenze di base sono finalizzate a rendere la classe didatticamente omogenea e a trasmettere conoscenze propedeutiche rispetto al livello di competenze specialistiche.

¨ Le competenze tecnico-specialistiche sono invece finalizzate a fornire ai partecipanti le competenze (sapere e saper fare) proprie del profilo professionale che li attende al termine del percorso.

¨ Le Competenze professionali sono infine finalizzate a calare i partecipanti nella realtà operativa, corrispondente al ruolo che andranno a ricoprire in impresa.

Articolazione didattica

L’articolazione didattica dei contenuti vede un continuo alternarsi tra attività didattiche di tipo tradizionale, lavori su specifiche task anche commissionate da imprese ed attività seminariali specialistiche su particolari tematiche, grazie alle quali i partecipanti al Master avranno l’opportunità di assistere a dibattiti su temi di specifico interesse tra operatori di settore.

Si riporta di seguito il programma didattico( che potrà subire delle modifiche) del Master articolato su base logica in tre ambiti di conoscenze dedicati a ciascuna specifica tematica

LE TECNOLOGIE (200 ORE)

Sistemi operativi (40 ore)

Contenuti

Linux

RDBMS (30 ore)

Contenuti

MySQL

PostegreSQL

SQLite

HSQLDB

Linguaggi di programmazione (40 ore)

Contenuti

Java

PHP

Ruby

Javascript

Calcolo parallelo, Grid e sistemi ad alta affidabilità (20 ore)

Piattaforme (30 ore)

Contenuti

Java JEE

Ruby on Rails

Zend

Analisi di dati (40 ore)

Contenuti

Pentaho

Jasper Reports

APPLICAZIONI (250 ore)

Content Management System (60 ore)

Contenuti

LifeRay (Java)

Joomla (PHP)

Piattaforme E-learning (40 ore)

Contenuti

Docebo

Moodle

Sistemi Informatici Territoriali – GIS (40 ore)

Contenuti

MapServer

GRASS

Google Maps

Google Earth

Gestori documentali (40 ore)

Contenuti

Alfresco

Gestione conoscenze (40 ore)

Contenuti

Wikimedia

Desktop (30 ore)

Contenuti

FireFox

Thunderbird

SEMINARI (50 ore)

¨ Analisi comparata tra soluzioni commerciali e Open Source – 20 ore

¨ Ethical Hacking, Casi di studio di adozione del SL nella PA, Brevetti e Licenze libere nell'Università – 20 ore

¨ Altri eventuali seminari saranno programmati secondo le esigenze formative rilevate durante l’attività didattica – 10 ore

¨

COMPETENZE PROFESSIONALI - stage in imprese ed Istituzioni (350 ore)

Stage (350 ORE)

Il Project Work della durata di circa 2 mesi previsto al 3° TERM rappresenta una fondamentale opportunità di applicazione delle metodologie e dei concetti appresi durante i momenti di aula, oltre che uno strumento conclusivo di (auto-)valutazione dell’apprendimento.

Esso sarà realizzato dai partecipanti individualmente o a piccoli gruppi.

A supporto è prevista una attività di “coaching” che verrà fornita ai partecipanti da parte di formatori e docenti della Fondazione e da parte dei tutor aziendali che saranno costantemente presenti durante l’attività dello stagista.

Ulteriori informazioni

Forma di pagamento: Solo per laureati residenti nella Regione Puglia.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto