Master in Tutela dei Minori

Centro Studi Erickson
Semipreseziale a Trento
  • Centro Studi Erickson
Sconto iscrizione anticipata

2.300 € 1.950 
IVA inc.

Fondato nel 1984 ma attivo sui problemi della riabilitazione e dell’inserimento sociale fin dal 1979, il nostro centro ha svolto un’attività pionieristica nel campo del recupero e della formazione, raccogliendo documentazione, metodologie ed ...

L'OPINIONE DI equipe docente
Preferisci chiamare subito il centro?
04619... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Blended
  • Trento
  • Durata:
    12 Mesi
  • Quando:
    13/01/2017
  • Crediti:
Descrizione

Lavorare nel campo della tutela minorile significa spesso ritrovarsi in situazioni molto complesse e delicate sia dal punto di vista delle relazioni che delle procedure, spingendo spesso gli operatori verso scelte difficili e controverse. Il master in Tutela dei Minori che il Centro Studi Erickson propone su emagister.it vuole offrire risposte concrete alle richieste specifiche dei professionisti che lavorano in questo ambito, fornendo una formazione aggiornata con le più convalidate conoscenze scientifiche.

Il percorso formativo si rivolge a operatori e dirigenti dei servizi sociali in ambito di tutela dei minori, assistenti sociali, psicologi ed educatori professionali che lavorano con minori in difficoltà o che desiderano proporsi in questo ambito.

La struttura del master comprende 115 ore di formazione presenziale, articolata in diversi incontri e seminari disseminati lungo tutto il corso dell’anno; 200 ore di formazione e tutoraggio online, che prevedono la frequenza di tre corsi a scelta tra quelli presenti nel programma (scelti a seconda degli interessi e della specializzazione del partecipante); 250 ore di sperimentazione e preparazione di un elaborato su un caso o progetto scelto dal partecipante; 335 ore di studio e approfondimento individuale.

Il programma del corso è consultabile nel dettaglio in fondo a questa pagina. Tra gli argomenti della parte didattica presenziale segnaliamo: lavorare con le famiglie nella tutela minorile, l’intervento precoce con minori in difficoltà e le Family group conference nella tutela minorile. Tra le materie principali della parte online troviamo: il colloquio motivazionale con gli adolescenti, le procedure giuridiche e socio-assistenziali nella tutela minorile, il colloquio motivazionale con gli adolescenti, abilità di counseling e lavorare con gli utenti musulmani.

Informazione importanti

Earlybird:

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
13 gennaio 2017
Trento
Via del Pioppeto 24, 38121, Trento, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Master in Tutela dei Minori vuole rispondere in maniera concreta alle specifiche esigenze professionali che questo particolare ambito richiede, offrendo una formazione al passo con le più convalidate conoscenze scientifiche. Particolare attenzione sarà posta sulle esperienze nazionali e internazionali più innovative, con lo scopo di fornire al professionista strumenti concreti e spendibili nel lavoro quotidiano con i minori e con le loro famiglie.

· A chi è diretto?

Operatori e dirigenti dei servizi sociali che si occupano di minori in difficoltà; assistenti sociali, psicologi ed educatori professionali che lavorano nell'ambito della tutela dei minori o che desiderano trovare occupazione in questo ambito.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

con oltre 100 corsi ogni anno e un'esperienza trentennale nell'ambito socio-educativo, Erickson riunisce nei suoi corsi qualità, esperienza e innovazione

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver richiesto informazioni verrete ricontattati tramite una e-mail contenente maggiori informazioni sul corso selezionato e alcune informazioni generali sulla proposta formativa Erickson

Opinioni

E

28/10/2014
Il meglio Fondato nel 1984 ma attivo sui problemi della riabilitazione e dell’inserimento sociale fin dal 1979, il nostro centro ha svolto un’attività pionieristica nel campo del recupero e della formazione, raccogliendo documentazione, metodologie ed esperienze del mondo anglosassone e ponendole al servizio della formazione di operatori e figure professionali, acquisendo così una posizione di rilievo nel contesto nazionale. La crescita continua del nostro equipe formativo unito all’inalterata serietà e professionalità, ci è valso l’accreditamento da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la formazione del personale della scuola e dal Ministero della Sanità a provider ECM.

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Tutela minorile
Procedure giuridiche nella tutela del minore
Lavorare con le famiglie nella tutela minorile
Metodologia relazionale
Pratiche relazionali
Intervento precoce con minori in difficoltà
Il metodo dialogico nell'intervento con minori in difficoltà
Indagine sociale
Assessment sociale
Ruolo delle figure coinvolte nell'indagine sociale
Family group conference
Diventare facilitatore
Elaborazione condivisa del progetto d'intervento
Minore come risorsa nell'intervento di tutela
Funzione di advocacy
Responsabilità genitoriale
Procedure giuridiche e socio-sanitarie
Comunità per minori
Colloquio motivazionale
Consulente tribunale minori

Professori

Fabio Folgheraiter
Fabio Folgheraiter
Professore di Metodologia del lavoro sociale Università Cattolica MI

Maria Luisa Raineri
Maria Luisa Raineri
Prof.ssa

Assistente sociale, è ricercatrice e docente di Metodi del servizio sociale presso il Corso di Laurea in Scienze del servizio sociale dell’Università Cattolica di Milano e di Brescia. È coordinatrice scientifica della rivista «Lavoro Sociale».

Programma

Lavorare con le famiglie nella tutela minorile: basi metodologiche e teoriche
2 giornate e mezza – 29-30-31 gennaio 2015
Terranno il seminario Fabio Folgheraiter (ideatore della metodologia relazionale di rete e coordinatore del corso di laurea in Servizio sociale presso l’Università Cattolica di Milano) e Maria Luisa Raineri (assistente sociale, studiosa e ricercatrice, esperta di pratiche relazionali nell’ambito della tutela minorile)
• La metodologia relazionale di rete nella tutela minorile
• Dalla segnalazione all’aiuto: definire finalità condivise e individuare la rete naturale di fronteggiamento
• La funzione di guida relazionale: aiutare le persone a produrre strategie di soluzione
• Pratiche relazionali: i gruppi di auto/mutuo aiuto per genitori in difficoltà e l’affido partecipato

L’intervento precoce con minori in difficoltà. Il modello dei dialoghi sul futuro
2 giornate – 20 e 21 febbraio 2015

Terrà il seminario Tom Erik Arnkil, esperto finlandese dei dialoghi sul futuro. I dialoghi sul futuro rappresentano uno strumento potente, sperimentato a livello internazionale, che consente di aiutare le persone (operatori appartenenti a diversi servizi, utenti, familiari e cittadini) a fuoriuscire dalle situazioni di stallo e a definire soluzioni innovative ed efficaci per la soluzione dei problemi, anche in termini di prevenzione.
• Alla base della segnalazione: focalizzare la preoccupazione che emerge dalle persone
• Ascoltare e condividere la preoccupazione
• Lavorare insieme nel contesto dei servizi e della comunità territoriale
• Il metodo dialogico nell’intervento con minori in difficoltà
• I principi e le tecniche alla base dei dialoghi sul futuro

L’indagine sociale. Strumenti, metodi e obiettivi
3 giornate – dal 26 al 28 marzo 2015
Terrà il seminario Maria Luisa Raineri, con la collaborazione di altri studiosi e operatori esperti
• I presupposti teorici dell’indagine sociale: senso, obiettivi, finalità
• I fondamenti dell’assessment sociale: definire i bisogni, la motivazione e le condizioni di pregiudizio
• Indicazioni operative per la stesura della relazione scritta, la gestione della visita domiciliare e del colloquio con il minore
• Il ruolo delle diverse figure professionali coinvolte nell’indagine

Le Family group conference nella tutela minorile. La funzione del facilitatore
3 giornate – dal 28 al 30 maggio 2015
Terrà il seminario Francesca Maci, promotrice e facilitatrice di Family group conference, esperta italiana del modello e membro dell’European Familly Group Conference Network
• Le Family Group Conference: cosa sono e come funzionano
• Diventare facilitatore: funzioni e responsabilità
• L’elaborazione condivisa del Progetto d’intervento
• Come organizzare un servizio per la realizzazione di Family Group Conference

Il minore come risorsa nell’intervento di tutela. La funzione di advocacy
3 giornate – dal 15 al 17 ottobre 2015
Terrà il seminario Valentina Calcaterra, advocate esperta, principale studiosa italiana dell’advocacy nella tutela minorile, autrice del volume “Il portavoce del minore. Manuale operativo per l’advocacy professionale”
• L’approccio relazionale a fondamento della partecipazione dei minori ai processi decisionali
• Principi di riferimento del lavoro di un operatore di advocacy
• Fasi metodologiche di un intervento di advocacy in situazioni di caso
• Ambiti di applicazione dell’advocacy di caso nella tutela dei minori

Incontro di debriefing
1 giornata e mezza – 11 e 12 dicembre 2015
• Confronto sull’andamento del percorso e spunti per il lavoro successivo

FORMAZIONE ONLINE
Il programma del Master prevede la frequenza di tre corsi online a scelta tra quelli indicati di seguito, costruiti e tutorati da studiosi e operatori esperti. Il partecipante potrà concordare con il tutor del Master i corsi online da inserire nel suo piano di studio, in base ai suoi interessi e alla sua preparazione. I corsi online vengono proposti in due edizioni all’anno, così da permettere al partecipante di definire in modo flessibile la distribuzione degli impegni di studio.

Le norme in materia di responsabilità genitoriale
(programma in fase di costruzione)

Le procedure giuridiche e socio-assistenziali nella tutela minorile
• Tutela dei minori: il percorso di aiuto
• Rapporti con l’Autorità Giudiziaria
• Difficoltà legate a rapporti di coppia, gravidanza, nascita
• Interventi domiciliari, semi-residenziali e residenziali
• Affidamento familiare e adozione

Le comunità per minori. Metodologie di intervento, di formazione e di valutazione
• Le comunità per minori: aspetti strutturali e costrutti di base
• La vita quotidiana come spazio educativo e trasformativo
• L’educatore come “altro significativo”
• Strumenti operativi e metodologie

Il colloquio motivazionale con gli adolescenti
• La relazione con gli adolescenti: lotta o danza? Lo spirito del Colloquio Motivazionale
• Imparare a pensare motivazionale: le abilità di base per comunicare con gli adolescenti
• Comprendere e parlare la stessa lingua
• “Io non cambio!”. Quando il colloquio si fa difficile
• Il metodo del Colloquio Motivazionale: come strutturare il colloquio con l’adolescente

Abilità di counseling. Tecniche per il colloquio nella relazione di aiuto
• Abilità di counseling: cosa intendiamo?
• Facilitare l’esplorazione del problema
• Rispondere all’interlocutore: i livelli della riformulazione
• Stimolare il cambiamento: la personalizzazione

Lavorare con gli utenti musulmani. Basi culturali e metodologiche per operatori sociali e sanitari
• Elementi chiave della cultura musulmana e principali pregiudizi sull’Islam
• Le dinamiche nella famiglia musulmana
• Islam e salute: visione della maternità, della salute mentale e della disabilità
• Comunicare con persone che hanno una lingua e una cultura differente

PIATTAFORMA ONLINE
Attraverso la piattaforma online sarà possibile confrontarsi con gli altri partecipanti sui contenuti affrontati durante gli incontri, scaricare materiali di approfondimento, svolgere esercitazioni e relazionarsi con il tutor in merito allo studio e alla preparazione dell’elaborato finale.

NOTA BENE: Alcuni seminari in presenza e online prevedono la possibilità di iscriversi anche al singolo corso.

Ulteriori informazioni

La prova finale consiste nell’elaborazione di una tesi che sarà discussa a conclusione del Master. A seguito della valutazione positiva dell’elaborato e al raggiungimento di almeno il 70% delle ore di frequenza verrà rilasciato un attestato di formazione che certifica le competenze acquisite.

Albo dei Professionisti formati da Erickson: “Operatori di Advocacy”
La partecipazione al Master darà l’opportunità di iscriversi al Registro Erickson degli Esperti di Advocacy, consultabile online, dal quale gli enti interessati possono attingere per chiedere il supporto di un portavoce/advocate per i propri utenti.
Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali
Una parte dei seminari inclusi nel Master è in fase di accreditamento presso l’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali.
Ministero della Sanità (programma ECM)
Una parte dei seminari in presenza inclusi nel Master è in fase di accreditamento presso il Ministero della Sanità per le professioni di psicologo ed educatore professionale.
Accreditamento CFU per studenti universitari
Verrà rilasciato un certificato che attesta la regolare frequenza al Master, con il quale è possibile fare richiesta di riconoscimento dei crediti CFU (Crediti Formativi Universitari) presso la propria Facoltà.
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Con decreto del 31 marzo 2003, rinnovato in data 12 giugno 2006, il Centro Studi Erickson è stato incluso nell’elenco definitivo degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola.