La Matrice dei Conti delle Società Finanziarie

Ologramma Comunicazione e Formazione
A Via Ugo Tarchetti, 2

1.950 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • Via ugo tarchetti, 2
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Esaminare gli aspetti tecnici e gestionali delle segnalazioni di vigilanza degli intermediari ex art. 107 - Prendere in esame le disposizioni e i criteri di produzione dei dati per la matrice dei conti - Analizzare le diverse tipologie di segnalazione inoltrate dagli intermediari iscritti nell''elenco speciale' della Banca d'Italia - Verificare in dettaglio le modalità di segnalazione delle operazioni - Valutare le possibilità di utilizzo dei dati di input e di output a fini aziendali.
Rivolto a: Responsabili e Addetti Area: Contabilità, Bilancio e Segnalazioni - Risk Managament e Auditing Interno - Organizzazione e Sistemi Informativi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Via Ugo Tarchetti, 2
Via Ugo Tarchetti, 2, Milano, Italia
Visualizza mappa

Professori

Roberta Buttaro
Roberta Buttaro
Direzione Finance GRUPPO ENGINEERING

Stefano Tirrito
Stefano Tirrito
Direzione Finance GRUPPO ENGINEERING

Programma

LE RILEVAZIONI DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI ISCRITTI NELL’”ELENCO SPECIALE”

  • Il Testo Unico delle leggi bancarie e creditizie
  • Quadro di sintesi delle segnalazioni di vigilanza
  • Panoramica sulle rilevazioni di matrice dei conti
  • Analisi normativa delle principali rilevazioni

LA MATRICE DEI CONTI: PROCESSI APPLICATIVI PER LA PRODUZIONE DEI DATI PER LA BANCA D’ITALIA

  • Il sistema informativo aziendale
  • La struttura delle segnalazioni di vigilanza
  • L’interfaccia tra il sistema informativo e la Banca d’Italia: l’input

LA MATRICE DEI CONTI: L'OGGETTO DELLE SEGNALAZIONI DI VIGILANZA

  • La segnalazione statistica trimestrale
  • Il conto economico e i dati di fine esercizio
  • Le segnalazioni prudenziali secondo Basilea 2
  • La Centrale dei Rischi

LE MODALITÀ DI SEGNALAZIONE DELLE PRINCIPALI OPERAZIONI

  • Gli impieghi: i prestiti, il factoring, il leasing e il credito al consumo
  • Gli strumenti di raccolta dei fondi
  • Le garanzie rilasciate
  • La rappresentazione statistica relativa alle carte di credito emesse
  • I portafogli acquistati per il recupero dei crediti: i "bad credit"

ASPETTI PARTICOLARI

  • I portafogli IAS/IFRS in matrice dei conti
  • Il parallelo con la rappresentazione del bilancio d’esercizio
  • I saldi medi contabili
  • Lo status della clientela
  • I sistemi di commercializzazione
  • Le operazioni di cartolarizzazione
  • Altri aspetti particolari

IL PROCESSO ELABORATIVO PER L'OTTENIMENTO DELLE SEGNALAZIONI DI VIGILANZA

  • La soluzione PUMA 2 della Banca d’Italia
  • Le forme tecniche originarie e il raccordo con le voci derivate di output
  • Le fasi elaborative
  • Il controllo dei dati di input
  • Le quadrature contabili di output

L'UTILIZZO DEI DATI DI INPUT E DI OUTPUT A FINI AZIENDALI


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto