Media e Giornalismo

Università degli Studi di Firenze
A Firenze

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Firenze
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
P.zza San Marco, 4, 50121, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
In conformità con gli obiettivi formativi qualificanti della classe XIV il laureato in Media e giornalismo deve:
  • possedere competenze di base e abilità professionali specifiche nel settore della formazione ai media e attraverso i media ed essere in grado di svolgere compiti professionali nei diversi apparati delle industrie culturali (editoria, radio, televisione, nuovi media);
  • possedere le competenze professionali relative alle nuove tecnologie della comunicazione e dell'informazione, nonché le abilità necessarie allo svolgimento di attività di comunicazione e relazioni pubbliche in organizzazioni pubbliche e private;
  • possedere specifiche conoscenze professionali relative alle politiche della comunicazione e dell'informazione, anche sotto il profilo istituzionale in una pluralità di settori sia interni sia internazionali;
  • possedere le abilità necessarie per attività redazionali, funzioni giornalistiche e funzioni editoriali multicanale;
  • essere in grado di utilizzare due lingue straniere nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali, nonché acquisire le abilità e le conoscenze nell'uso della lingua italiana attraverso laboratori avanzati di scrittura e comunicazione;
  • possedere le abilità di base necessarie alla produzione di contenuti per i diversi comparti dell'industria culturale (sceneggiature, ipertesti, soggetti, story-board per la pubblicità, video).
  • conoscere la tradizione storico-sociologica del sistema dei media e del giornalismo in tutte le sue articolazioni di formati e di genere;
  • saper praticare la scrittura e i formati mediali e giornalistici;
  • conoscere la storia e le specificità linguistiche di tutti i principali media di comunicazione e saperli utilizzare in un'ottica multicanale;
  • conoscere le principali caratteristiche storico-sociologiche delle contemporanee società mediatizzate e saperne trarre le conseguenze sulle varie forme di comunicazione pubblica e sociale, sulle modalità della socializzazione politica e della diffusione della conoscenza.
    Insieme di conoscenze ed abilità che caratterizzano tale profilo
    Il corso di laurea si caratterizza per il suo solido impianto storico-sociologico, la sua vocazione europea e internazionale, il suo radicamento in una tradizione consolidata di apertura a/e di interazione con/ il mondo professionale dei media e del giornalismo.
    In conformità con gli obiettivi formativi qualificanti della classe XIV i curricula del Corso di laurea in Media e giornalismo dell'Università di Firenze:
    (1) comprendono attività dedicate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali nei vari campi delle scienze della comunicazione e dell'informazione, nonché di metodi propri della ricerca sulla produzione di contenuti per l'ambiente multicanale, sui pubblici e sulle dinamiche di fruizione e consumo che orientano le strategie di commercializzazione dei prodotti;
    (2) comprendono attività di laboratorio e, in relazione a obiettivi specifici, l'obbligo di attività esterne: tirocini formativi presso aziende e laboratori, stages e soggiorni anche presso altre Università, italiane e straniere, nel quadro di accordi nazionali e internazionali;
    (3) possono prevedere attività di tirocinio in strutture di formazione al giornalismo convenzionate con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti;
    (4) comprendono attività formative realizzate in appositi laboratori didattici, coordinati da docenti universitari e da professionisti, finalizzati ad acquisire le competenze professionali di base per:
    a) produzione giornalistica o e off line; b) la produzione audiovisiva multimediale; c) per il public speaking nei vari contesti (sala, radio, tv); d) per le riprese video; e) per l'uso delle attrezzature informatiche di comunicazione; f) per lo sviluppo di abilità relazionali e per l'apprendimento delle tecniche del team work;
    (5) comprendono attività formative da realizzarsi in stage di tirocinio " per almeno 15 crediti " che dovranno svolgersi in imprese o enti dotati di strutture di comunicazione mediale e multimediale adeguate, con la supervisione di professionisti esperti e accreditati, e convenzionati con l'Università;
    6) comprendono attività formative finalizzate all'acquisizione da parte degli studenti di competenze professionali costituite all'incrocio tra teoria e pratica, tra pluralità dei linguaggi e dei formati mediali e giornalistici, tra contesto nazionale e internazionale.
    Dopo il primo anno a carattere propedeutico, dedicato prevalentemente alla formazione di base, il curriculum si sviluppa in un secondo anno caratterizzante l'ambito della comunicazione mediatizzata e multimediale, per culminare in un terzo anno che consente allo studente di scegliere percorsi mirati di specializzazione in funzione degli sbocchi professionali individuati da ciascuno.
    Il corso di laurea in Media e giornalismo è articolato in: 2 semestri di base; 2 semestri caratterizzanti; 2 semestri di specializzazione per mirati percorsi individuabili da ciascuno studente in funzione dei propri obiettivi formativi e di sbocco occupazionale (comunicazione giornalistica e televisiva, pubblica e sociale, logiche e mercati mediali e multimediali).
    Il Consiglio del corso di laurea potrà prevedere un'articolazione del curriculum in percorsi didattici distinti in base alle modalità dell'offerta formativa e della sua conseguente fruizione, in sede di apprendimento, da parte degli allievi, ricorrendo a forme di didattica multimediale distribuita (formazione a distanza); si potrà prevedere, pertanto, il reclutamento di tre tipi diversi di studenti: a) full time; b) lavoratori part-time; c) lavoratori a distanza e con forme di didattica residenziale intensiva.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Chi si iscrive al Corso di laurea in Media e giornalismo deve possedere una buona formazione di base costituita da: a) un sapere fatto di conoscenze letterarie e storiche arricchite da una buona capacità di orientamento nelle complessità del mondo contemporaneo (distribuzione delle risorse e delle culture nel mondo, problematiche dello sviluppo sostenibile, conflitti e geopolitica); b) un saper fare accumulato nel lavoro o nello sport, nella vita associativa o di volontariato, nell'uso delle tecnologie informatiche e audiovisuali; c) un saper essere costruito da un senso maturo della propria e altrui identità acquisito nella vita di relazione, nei viaggi, nell'esposizione selettiva a vari tipi di media (cinema e radio, televisione e Internet) nell'abituale uso della lettura e della scrittura come vie maestre all'attività di pensare e riflettere; d) un saper comunicare costruito attraverso l'uso pubblico e privato della lingua italiana e, possibilmente, di una seconda lingua, attraverso il controllo del linguaggio dei gesti, del corpo e dello stile vestimentario acquisito nel corso di frequentazioni sociali intense e varie, attraverso la coltivazione della curiosità per ciò che è diverso e altro da sé (sia esso vicino o lontano dai propri ambiti quotidiani di vita sia esso simbolico o "reale").

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale prevede la redazione con la guida di un docente, di una
    dissertazione di tesi-progetto, redatta in forma scritta, audiovisiva o multimediale.
    La tesi è discussa dal candidato di fronte ad una commissione di docenti del Corso
    di Laurea nominata dal Presidente.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    E" opinione diffusa e confermata da indagini sull'andamento del mercato del lavoro che il comparto della comunicazione mediale e giornalistica conoscerà negli anni a venire momenti di grande sviluppo legati a processi di ridefinizione delle forme produttive e delle caratteristiche professionali, è pertanto più che plausibile prevedere ampie occasioni occupazionali nei seguenti settori:
    Carta stampata
    Giornalisti, Addetti al marketing, Product manager, Editors
    Televisione e radio
    Product manager, Giornalisti, Editor e Story Editor, Programmisti, Producer, Addetti al marketing
    Web
    Redattori on line, Webmaster, Product manager, Manager di rete,Addetti al marketing di rete
    Pubblicità
    Copy, Account, Addetti alle pubbliche relazioni, Addetti al merchandising
    Pubblica amministrazione
    Giornalisti di uffici stampa, Dirigenti ed operatori di uffici relazioni con il pubblico, Esperti di marketing territoriale, Addetti alla gestione della comunicazione interna
    Imprese
    Giornalisti di uffici stampa, Addetti alla gestione della comunicazione interna

    Lauree specialistiche alle quali sarà possibile l'iscrizione (senza debiti formativi)
    60/S Lauree spec. in relazioni internazionali
    67/S Lauree spec. in scienze della comunicazione sociale e istituzionale
    70/S Lauree spec. in scienze della politica
    89/S Lauree spec. in sociologia

  • Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
    Leggi tutto