Mediatore Professionista

Direkta Mastermind
A Roma

1.200 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Roma
  • Durata:
    5 Settimane
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Obiettivo del corso: All'esercizio della professione di Mediatore Professionista.
Rivolto a: Laureati in Giurisprudenza, Economia e equipollenti, Laureati (anche con laurea triennale in qualsiasi materia), Legali del Libero Foro e delle Pubbliche Amministrazioni, Notai, Esperti contabili. Professionisti non laureati ma iscritti ad Albi e Collegi Professionali, anche se non in possesso di diploma di laurea.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Roma
Via Marsala, 42, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

La mediazione delle controversie: strumenti di risoluzione delle controversie alternative alla Giurisdizione.
Cenni storici e approdo alla mediazione. La normativa in Italia e in Europa.
Le caratteristiche dell’ADR. Similitudini e differenze con l’arbitrato.
Aspetti comportamentali e relazionali del mediatore nelle controversie.
Risoluzione del conflitto e le diverse tipologie.
Il D.L.vo 4 marzo 2010, n. 28 e il Decreto 18 Ottobre 2010 n. 180.
Decreto 6 Luglio 2011 n. 145.

LE VARIE FASI DELLA MEDIAZIONE:

FASE INTRODUTTIVA: Le procedure preliminari; identificazione dei soggetti interessati; Informazioni scritte e verbali.
1’ Verifica Esercitazione e casi pratici

FASE ESPLORATIVA: Il discorso di introduzione. Il tempo a disposizione delle parti per esprimere le proprie motivazioni. Gli interessi, gli argomenti e le priorità delle singole parti. La pianificazione degli incontri.
2’ Verifica: Esercitazione e casi pratici

FASE NEGOZIALE: Le informazioni raccolte dalle parti, il raggiungimento dell’accordo o le eventuali mancate concessioni. Le tecniche di mediazione più adeguate alla natura della controversia. La funzione pratica del mediatore.
3’ Verifica: Esercitazione e casi pratici

FASE DELL’ACCORDO: La natura dell’accordo. I compiti e le responsabilità del mediatore. La sua indipendenza, imparzialità e deontologia. La redazione del verbale in caso di accordo e in caso di mancato accordo. Effetti in caso insuccesso.
4’/5' E 6' Verifica: EsercitazionI e casi pratici (redazionI di verbali).

La mediazione e la normativa nazionale. I Decreti Min. n. 222/2004 e 223/2004. Il D. Leg. 28/2010. Il Decreto ministeriale del 18 ottobre 2010 n.180. Differenze e rapporti con la normativa Europea e comunitaria ( Direttiva europea 2008/52/CE).

Avvio della procedura di Mediazione: Gli organismi pubblici e privati riconosciuti dal Ministero della Giustizia. Nomina del mediatore. Sede dell’incontro. Mediazione delle controversie civile e commerciali. Mediazione come condizione di procedibilità. Mediazione ed effetti sulla prescrizione e sulla decadenza. La mediazione nei procedimenti urgenti e cautelari. Tariffe della mediazione.
5’ Verifica: Esercitazione e casi pratici (simulazione di una conciliazione).

GLI ASPETTI PSICOLOGICI DELLA MEDIAZIONE: l’importanza dell’aspetto psicologico. Aspetti comportamentali, di comunione e gli aspetti emotivi del mediatore e delle parti. La comunicazione verbale e psicologica per il raggiungimento dell’accordo e strategie per raggiungere il “risultato”. Tecniche diverse di comunicazione verbale e non.
7’, 8' e 9' Verifica: Esercitazione e casi pratici (simulazioni di conciliazioni).

ESAME FINALE
La valutazione finale sarà effettuata secondo quanto predisposto dal Ministero della Giustizia:
1) Test con domande a risposta aperta.
2) Valutazioni relative alle prove svolte in aula e simulazioni in aula con valutazione finale.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto