Corso ufficiale Autodesk, attestato internazionale

Mental Ray e iray per Autodesk 3DS Max 2017

AM4
A Lecco

550 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
03412... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Lecco
  • 24 ore di lezione
  • Durata:
    3 Giorni
  • Quando:
    15/05/2017
Descrizione

Il corso insegna ad utilizzare professionalmente mental ray, il potente motore di rendering integrato in Autodesk 3ds Max, per produrre rendering fotorealistici nei campi dell'architettura e del design.
Il corso è rivolto a tutti coloro che, conoscendo già Autodesk 3ds Max o Autodesk 3ds Max Design, necessitano di migliorare notevolmente la qualità dei propri rendering e di imparare ad utilizzare il motore di rendering per la creazione di immagini fotorealistiche.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
15 maggio 2017
Lecco
Corso Promessi Sposi 23/d, 23900, Lecco, Italia
Visualizza mappa
Da Lunedì a Mercoledì, dalle 9.00 alle 18.00.

Domande più frequenti

· Requisiti

Data l'alto livello tecnico del motore di rendering, è richiesta una conoscenza almeno basilare di Autodesk 3ds Max o Autodesk 3ds Max Design.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Creare rendering con mental ray
Creare rendering con iray
Usare l'illuminazione globale in una scena 3d
Modellazione 3D
CAD
3d studio max
3d max
3d studio max design
3ds max rendering
Rendering 3D

Professori

Stefano Armeni
Stefano Armeni
Autodesk Approved Instructor

Istruttore ufficiale Autodesk, autore dell'unico libro esistente in Italia su Mental ray per Autodesk 3ds Max. Lavora con 3ds Max e produce rendering di alta qualità da più di 10 anni e partecipa attivamente a forum e discussioni nei principali portali; è in assoulto uno dei maggiori utilizzatori di 3ds Max, mental ray e iray.

Programma

Il miglior motore di rendering integrato in 3ds Max
Mental Ray, nella sua ultima versione, è il potentissimo motore di rendering disponibile all'interno di Autodesk 3ds.
Nato inizialmente per le animazioni ad alto livello, si tratta di un motore talmente potente da essere utilizzato sia nel campo della progettazione che nel campo della visualizzazione professionale, cinematografica e televisiva.

Il corso aumenta le tue capacità di rendering
Il corso mira a formare figure professionali che siano in grado di utilizzare mental ray per creare rendering statici ed animati ad alto impatto estetico; grazie a mental ray è possibile raggiungere un'estrema naturalità di immagine, donando al rendering un fotorealismo completo sotto ogni punto di vista: illuminazione, resa dei materiali, profondità di campo e via dicendo.
L'arte di mental ray, e di tutti i motori di rendering moderni in generale, non consiste nel spingere i parametri al massimo, ma nel bilanciarli perfettamente per ottenere rendering ad alta qualità in tempi accettabili. Ed è questo che insegniamo nel corso.

Il programma del corso

Il corso durerà tre giornate intere, molto intense e produttive. Si partirà parlando dell’attivazione del motore all’interno di Max e Max Design e analizzeremo i suoi pannelli di gestione degli strumenti. Dopo una veloce presentazione delle tante funzionalità e del grado di integrazione con i software sopraccitati per quello che riguarda Luci e Materiali, ci si tufferà a capofitto nel modo dell’Illuminazione Globale (GI, Global Illumination) parlando di come viene gestita all'interno del motore e del final gathering che permette di calcolarla.

Nella seconda parte affronteremo tutte le tematiche legate alla creazione e gestione dei materiali per Mental ray: parleremo dei materiali Arch&Design (potentissimi per creare materiali architettonici, plastici ed inorganici in genere), i Pro-Material, i Car Paint e gli SSS Fast, delle mappe di Mental ray e del loro utilizzo negli slot degli effetti. Tramite esercitazioni pratiche si vedrà come utilizzare ed ottimizzare i parametri di materiali e mappe per ottenere effetti fotorealistici.

Terminato il discorso sui materiali, passeremo ad imparare ad utilizzare le luci di Mental Ray; parlemo dei loro parametri e delle loro ottimizzazioni per le varie situazioni: useremo il sistema di luce diurna Daylight con la Mr Sun e la Mr sky che permettono di simulare in modo meraviglioso il cielo fisico, vero. Si vedranno le peculiarità delle ombre Mental Ray shadows map, studiando il reale comportamento delle ombre. Infine, si affronterà l'utilizzo delle luci fotometriche, con tanto di diagrammi di distribuzione, per le scene di interni e in notturna, sottolineando fin da subito l'enorme grado di interazione tra il motore di rendering e 3ds Max.

Una volta compresi gli utilizzi di materiali e luci si analizzeranno situazioni reali di produzione, che tutti si trovano a dover affrontare nella pratica del lavoro; parleremo di:

  • Scene di ambientazione generica, scena asettica (set di presentazione modelli 3d di design e oggetti).
  • Scene di ambientazione esterna, con l'uso di Daylight e Mr sky (giorno, senza sole e sera).
  • Scene di ambientazione interna, con l'uso di Daylight e Mr sky (giorno, senza sole e sera).
  • Scene di ambientazione interna, con l'uso di luci fotometriche.

Infine, nell'ultima parte del corso parleremo dell'utilizzo dei Production Shaders per gli inserimenti fotografici, di come renderizzare le scene, dell'ottimizzazione dei parametri per la velocizzazione dei rendering statici e per la creazione di scene animate (flickering, render sui campi, ecc.).

Chiuderemo affrontando il motore di render NVIDIA iray, famoso per la qualità di calcolo dell'illuminazione realistica. Vedremo come attivarlo e come impostarlo per ottere render foto.realistici.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto