Modeling Business Requirements To Create a Database Using Microsoft Visual Studio .Net Enterprise Architect

Ekip
A Milano

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Livello Livello base
Inizio Milano
  • Corso
  • Livello base
  • Milano
Descrizione

Obiettivo del corso: Questo corso intensivo, della durata di tre giorni, fornisce agli studenti le conoscenze e le competenze necessarie per modellare i requisiti aziendali allo scopo di creare un progetto di database di riferimento. Il corso è incentrato sull'uso di ORM (Object Role Modeling) e sullo strumento per la modellazione ORM in Microsoft® Visual Studio® .NET Enterprise Architect. Gl.
Rivolto a: Questo corso è rivolto a chi deve impadronirsi dei principi di progettazione di database per prepararsi alla modellazione, alla progettazione, allo sviluppo o all'amministrazione di database Microsoft SQL ServerTM. Sarà inoltre utile a chi sviluppa applicazioni che accedono a dati SQL Server in un ambiente OLTP (Online Transaction Processing). È necessario che i candi.

Informazioni importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Fabio Filzi, 27, 20124, Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Milano
Via Fabio Filzi, 27, 20124, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Introduzione

Questo corso intensivo, della durata di tre giorni, fornisce agli studenti le conoscenze e le competenze necessarie per modellare i requisiti aziendali allo scopo di creare un progetto di database di riferimento. Il corso è incentrato sull'uso di ORM (Object Role Modeling) e sullo strumento per la modellazione ORM in Microsoft® Visual Studio® .NET Enterprise Architect. Gli studenti apprenderanno anche il processo di modellazione di database e il modo in cui ORM è in relazione con i diagrammi ER (Entity Relationship).

A chi è rivolto

Questo corso è rivolto a chi deve impadronirsi dei principi di progettazione di database per prepararsi alla modellazione, alla progettazione, allo sviluppo o all'amministrazione di database Microsoft SQL ServerTM. Sarà inoltre utile a chi sviluppa applicazioni che accedono a dati SQL Server in un ambiente OLTP (Online Transaction Processing). È necessario che i candidati abbiano familiarità con i database e il loro uso. Gli studenti che prendono parte al corso devono essere in grado di:

  • Descrivere cosa sia e come venga utilizzato un database.
  • Comprendere i concetti fondamentali della programmazione.

    Comprendere i seguenti termini relativi a database relazionali:

  • Tabelle
  • Colonne
  • Integrità dei dati
  • Tipi di dati

    Potranno trarre vantaggio dal corso, tra gli altri:

  • Progettisti di database
  • Implementatori di database
  • Amministratori di database
  • Sviluppatori di applicazione (client, server, Web)

    Obiettivi del corso

    Al termine del corso gli studenti saranno in grado di:

  • Analizzare i requisiti aziendali.
  • Creare un modello concettuale di database mediante ORM.
  • Creare un modello logico di database (diagramma ER).
  • Convalidare il modello rispetto alle informazioni esterne.
  • Trasferire il modello in un database SQL Server.

    Prerequisiti

    Per partecipare al corso gli studenti devono possedere i seguenti requisiti:

  • Saper descrivere cosa sono e come si utilizzano i database.
  • Comprendere i concetti fondamentali delle query su database.
  • Saper accedere e sapersi muovere in un ambiente Microsoft Windows®.

    Materiale per lo studente

    Il kit per lo studente comprende:

  • Manuale dello studente
  • Componente Web Visualizzatore di Microsoft Visio 2002/2000
  • Copia di valutazione di Microsoft SQL Server 2000 Enterprise Edition

    Struttura del corso

    Modulo 1: Introduzione alla modellazione dei requisiti aziendali

    Questo modulo fornisce una panoramica sul processo di modellazione dei requisiti aziendali. Introduce gli studenti a ORM (Object Role Modeling) e alla terminologia relativa.

    Lezioni
  • Panoramica sul processo di modellazione di database
  • Concetti sulla modellazione di database

    Laboratorio A: Esame delle informazioni esterne
  • Esame di un tema per voli di linea area
  • Esame di un tema per facoltà universitaria

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Descrivere il processo di modellazione dei requisiti aziendali.
  • Riepilogare il processo di modellazione di un modello di database di riferimento.
  • Riepilogare i concetti sulla modellazione di dati.

    Modulo 2: Analisi di informazioni esterne e creazione di un modello concettuale - Fase 1 CSDP

    Questo modulo spiega come trasformare esempi di informazioni familiari in fatti elementari e come applicare controlli di qualità.

    Lezioni
  • Verbalizzazione di dati mediante casi
  • Formalizzazione di tipi di fatti

    Laboratorio A: Analisi di informazioni esterne e creazione di un modello concettuale - Fase 1 CSDP (Conceptual Schema Design Procedure)
  • Verbalizzazione di tipi di fatti
  • Immissione di tipi di fatti nel modello concettuale

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Completare la fase 1 di CSDP.
  • Verbalizzare dati mediante casi.
  • Formalizzare tipi di fatti.
  • Creare un modello concettuale.

    Modulo 3: Disegno di un modello concettuale e immissione di dati di esempio - Fase 2 CSDP

    Questo modulo spiega come disegnare tipi di fatti e come applicare controlli di popolamento.

    Lezioni
  • Disegno di tipi di fatti
  • Applicazione di un controllo di popolamento
  • Applicazione della fase 2 di CSDP

    Laboratorio A: Disegno di tipi di fatti e applicazione di controlli di popolamento
  • Disegno di tipi di fatti ORM in Visio
  • Implementazione di un controllo di popolamento
  • Convalida del modello

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Applicare la fase 2 di CSDP.
  • Disegnare tipi di fatti.
  • Applicare controlli di popolamento.

    Modulo 4: Riordino dello schema concettuale - Fase 3 CSDP

    In questo modulo sono trattati i seguenti

    Argomenti:

    Lezioni
  • Implementazione di tipi di entità primitive
  • Implementazione di tipi di fatti derivati
  • Applicazione della fase 3 di CSDP

    Laboratorio A: Implementazione di tipi di entità primitive e di di tipi di fatti derivati - Fase 3 CSDP
  • Identificazione dello schema di partizionamento concettuale
  • Implementazione di tipi di entità primitive
  • Implementazione di tipi di fatti derivati aritmeticamente

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Verificare i tipi di entità da combinare e annotare qualsiasi derivazione aritmetica.
  • Implementare tipi di entità primitive.
  • Implementare tipi di fatti derivati.
  • Applicare la fase 3 di CSDP.

    Modulo 5: Aggiunta di vincoli di unicità e controllo del grado dei tipi di fatti - Fase 4 CSDP

    Questo modulo spiega come aggiungere vincoli di unicità, come creare tipi di oggetti annidati e come verificare il grado dei fatti.

    Lezioni
  • Implementazione di vincoli di unicità
  • Implementazione di tipi di oggetti nidificati
  • Verifica del grado dei fatti
  • Applicazione della fase 4 di CSDP

    Laboratorio A: Aggiunta di vincoli di unicità e controllo del grado dei tipi di fatti
  • Implementazione di vincoli di unicità
  • Verifica del grado dei tipi di fatti
  • Suddivisione dei tipi di fatti

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Applicare la fase 4 di CSDP.
  • Implementare vincoli di unicità.
  • Implementare tipi di oggetti nidificati.
  • Identificare il grado dei fatti.

    Modulo 6: Aggiunta di vincoli di ruolo obbligatori e verifica di derivazioni logiche - Fase 5 CSDP

    Questo modulo spiega come aggiungere vincoli di ruolo obbligatori e come verificare derivazioni logiche.

    Lezioni
  • Implementazione di vincoli obbligatori
  • Implementazione di uno schema di riferimento primario
  • Verifica di tipi di fatti derivabili logicamente
  • Applicazione della fase 5 di CSDP

    Laboratorio A: Aggiunta di vincoli di ruolo obbligatori e verifica di derivazioni logiche
  • Implementazione di vincoli di ruolo obbligatori
  • Implementazione di schemi di riferimento primari
  • Verifica di tipi di fatti derivabili logicamente

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Completare la fase 5 di CSDP.
  • Implementare vincoli di ruolo obbligatori.
  • Implementare uno schema di riferimento primario.
  • Evitare la modellazione di tipi di fatti derivabili logicamente.

    Modulo 7: Aggiunta di vincoli di valore e di insieme e creazione di sottotipi di entità - Fase 6 CSDP

    Questo modulo spiega come aggiungere vincoli di valore, di confronto di insiemi e di sottotipo.

    Lezioni
  • Implementazione di vincoli di valore
  • Implementazione di vincoli di insieme
  • Implementazione di sottotipi di entità
  • Applicazione della fase 6 di CSDP

    Laboratorio A: Aggiunta di vincoli di valore, vincoli di insieme e sottotipi di entità
  • Implementazione di sottotipo di entità
  • Implementazione di vincoli di insieme
  • Implementazione di vincoli di valore

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Completare la fase 6 di CSDP.
  • Implementare vincoli di valore.
  • Implementare vincoli di insieme.
  • Implementare sottotipi di entità.

    Modulo 8: Aggiunta di vincoli di frequenza e di vincoli ad anello - Fase 7 CSDP

    Questo modulo spiega come aggiungere altri vincoli e come eseguire i controlli finali.

    Lezioni
  • Implementazione di vincoli di frequenza
  • Implementazione di vincoli ad anello
  • Applicazione della fase 7 di CSDP

    Laboratorio A: Implementazione di vincoli di frequenza e ad anello
  • Implementazione di vincoli di frequenza
  • Implementazione di vincoli ad anello

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Completare la fase 7 di CSDP.
  • Implementare vincoli di frequenza.
  • Implementare vincoli ad anello.

    Modulo 9: Generazione di un modello logico relazionale

    Questo modulo spiega come trasferire un modello dati concettuale in un modello logico relazionale.

    Lezioni
  • Nozioni sui modelli logici relazionali
  • Nozioni sulla normalizzazione
  • Generazione di un modello logico relazionale

    Laboratorio A: Generazione di un modello logico relazionale
  • Generazione di un modello logico

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Generare un modello logico relazionale.
  • Descrivere un modello logico relazionale.
  • Descrivere la normalizzazione.

    Modulo 10: Completamento del modello di riferimento

    Questo modulo spiega come completare il modello di riferimento impostando i tipi di dati nel modello concettuale e i nomi fisici nella logica relazionale, in modo da poter generare lo schema fisico iniziale.

    Lezioni
  • Affinamento dei modelli concettuali e logici
  • Documentazione dei modelli concettuali e logici

    Laboratorio A: Completamento del modello di riferimento
  • Impostazione dei tipi di dati fisici
  • Impostazione dei nomi fisici
  • Generazione di report

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Completare un modello di riferimento.
  • Affinare i modelli concettuali e logici.
  • Documentare i modelli concettuali e logici.

    Modulo 11: Generazione e decodificazione dello schema fisico

    Questo modulo spiega come trasferire un modello dati a e da SQL Server.

    Lezioni
  • Codificazione
  • Decodificazione

    Laboratorio A: Codificazione e decodificazione dello schema fisico
  • Generazione di un database da un modello logico
  • Aggiornamento di un database esistente
  • Decodificazione di un database esistente

    Al termine del modulo gli studenti saranno in grado di:

  • Trasferire un modello di database a e da SQL Server 2000.
  • Generare un database da un modello logico relazionale.
  • Aggiornare un database da un modello logico relazionale modificato.
  • Decodificare un database in un modello logico relazionale.

    Letture aggiuntive

    Le risorse elencate di seguito posso essere utili per la preparazione al corso:

  • Information Modeling and Relational Databases, Terry Halpin, Morgan Kaufman Publishers, ISBN 1-55860-672-6.
  • Designing Relational Database Systems, Rebecca M. Riordan, Microsoft Press; edizione italiana: Progettare database relazionali, Mondadori Informatica.
  • Successi del Centro


    Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
    Leggi tutto