Modulo B5 -ASPP RSPP

T.R.En.D. Solutions
A Roma

1.100 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per aziende e professionisti
  • Roma
  • 68 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso è conforme al D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e al D.Lgs. 195/2003 ed è valido quale corso di specializzazione sui rischi specifici connessi al comparto Chimico (Macrosettore Ateco 5).
Rivolto a: Addetti e Responsabili operanti all'interno di Aziende appartenenti al Macrosettore ATECO 5; consulenti operanti o che intendano operare quali ASPP e RSPP nel medesimo comparto. Ai partecipanti è richiesto il possesso del diploma quinquennale di scuola secondaria superiore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Viale Luigi Schiavonetti, 294, 00173, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Corso di formazione
ADDETTO E RESPONSABILE AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
Modulo "A" di base
In ottemperanza al D.Lgs 81/2008 e s.m.i. e all'accordo Stato Regioni 26.01.2006
Durata: 28 ore
PRESENTAZIONE
Finalità del corso
Il Modulo A del percorso formativo previsto per l'abilitazione al ruolo di Addetto o Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione vuole offrire ai partecipanti, consulenti esterni o dipendenti di Aziende appartenenti a qualsiasi Macrosettore Ateco, le conoscenze di base sulla sicurezza e salute nei luogo di lavoro in applicazione della normativa vigente.
Destinatari
Lavoratori e Consulenti che, ai sensi del D.Lgs. 195/03 e Art. 32 D.Lgs. 81/08, debbano intraprendere l'iter formativo previsto per l'assunzione del ruolo di ASPP e RSPP e che non possano usufruire di credito formativo pregresso.
Ai partecipanti è richiesto il possesso del diploma quinquennale di scuola secondaria superiore.
Numero massimo partecipanti: 30 unità.
Riferimenti normativi
Il Corso è conforme a quanto definito dal D.Lgs. 195/2003 e dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.
La frequenza al modulo A è obbligatoria sia per gli ASPP che per i RSPP, per tutte le classi di attività lavorative ed è propedeutica alla frequenza degli ulteriori moduli di specializzazione previsti (Mod. B e C per RSPP, Mod. B per ASPP).
Costituisce inoltre Credito Formativo Permanente presso aziende appartenenti a qualsiasi macrosettore Ateco.
Obiettivi

  • Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, sui criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici.
  • Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori
  • Acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze.
  • Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di Prevenzione aziendale.

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
Metodologia
Verranno privilegiate metodologie di insegnamento attive, che prevedono la centralità del discente nel percorso di apprendimento. Verrà pertanto garantito il necessario equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni e discussioni nel rispetto dei contenuti e del monte ore previsto.
Materiale didattico
Ad ogni partecipante verranno consegnati i materiali didattici utilizzati dal docente, oltre altri documenti di utilizzo e di lettura utili a completare la formazione conseguita. Il materiale costituisce una concreta possibilità di consultazione costante e di continuo aggiornamento.
Registro
E' stato predisposto un Registro presenze sul quale ogni partecipante apporrà la propria firma all'inizio e alla fine di ogni lezione. Le assenze, al fine del rilascio dell'attestato, non potranno essere superiori al 10% del monte ore totale previsto dal percorso formativo.
Attestati
Al termine del corso, a coloro che non avranno superato il 10% di ore di assenza totale, Trend Solutions, in qualità di Centro di Formazione AiFOS, rilascerà attestato validato da AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro), soggetto formatore nazionale operante ope legis in base all'art. 32, comma 2, D.Lgs. 81/08 e dell'Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006, quale associazione sindacale datoriale aderente a C.N.A.I., Coordinamento Nazionale Associazioni Imprenditori.
Verifiche e
Valutazione
Come previsto dal già citato Accordo Stato-Regioni, la valutazione verrà realizzata tramite verifiche intermedie e finali.
Le verifiche intermedie sono strutturate sotto forma di casi di studio; La verifica finale prevede un test concernente le conoscenze acquisite relative al programma trattato (SAPERE).
Tutti i partecipanti a conclusione corso verranno inoltre invitati alla compilazione di un questionario di gradimento finalizzato al monitoraggio dell'attività formativa.
Docenti
Tutti i docenti utilizzati sono iscritti ad AiFOS e possiedono adeguato know-how in relazione alle tematiche di salute e sicurezza sul lavoro.
Libretto Formativo
A cura dell' AiFOS viene rilasciato a tutti gli utenti la parte 3 del Libretto Formativo di cui al Decreto del 10 ottobre 2005, con la registrazione della formazione ricevuta e dell'aggiornamento quale idonea certificazione e credito formativo.

ASPETTI ORGANIZZATIVI
Sede dei corsi
I corsi si terranno nella sede di T.R.En.D. Solutions sita in Viale Luigi Schiavonetti, 294 scala A - 00173 Roma.
La sede è raggiungibile in auto dall'uscita 19/20 del G.R.A. zona la Romanina e si trova nelle immediate vicinanze dell'autostrada A1.
Tramite trasporti pubblici, la struttura è raggiungibile con la Linea A della metropolitana (fermata ANAGNINA), e con successivo bus n° 504 fermata SCHIAVONETTI/ASL
Orario dei corsi
Mattino: dalle ore 9,00 alle ore 13,00
Pomeriggio: dalle ore 14,00 alle ore 18,00
Modalità di iscrizione e scontistica
Le iscrizioni potranno essere anticipate via e-mail, telefonicamente, on line. Esse tuttavia andranno confermate per fax con l'invio della scheda allegata almeno 10 giorni prima dell'inizio del corso.

Rinunce
Per fini logistici ed organizzativi, eventuali rinunce andranno comunicate almeno una settimana prima dell'inizio del corso. In caso contrario verrà addebitato il 50% del prezzo di listino del corso.
T.R.En.D. Solutions si riserva la facoltà di annullare o rimandare l'iniziativa o di modificare il programma per fini organizzativi e didattici, dandone tempestiva comunicazione

Credenziali
T.R.En.D. Solutions è C.F.A. - Centro Formazione AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro).
Il Direttore Didattico è Docente Formatore Senior per la Sicurezza iscritto nel Registro CEPAS (Organismo di Certificazione delle Professionalità e della Formazione) con il N° di Reg. 004. MODULO A1
L'approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.: Organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale Procedure di lavoro Rapporto uomo-macchina e uomo ambiente/sostanze pericolose Misure generali di tutela della salute dei lavoratori Valutazione dei rischi
Il sistema legislativo La gerarchia delle fonti giuridiche Le Direttive Europee La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale L'evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali Il D.Lgs. 81/2008: l'organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc. Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità
MODULO A2
I soggetti del sistema aziendale, obblighi, compiti, responsabilità Datore di lavoro, i Dirigenti e i Preposti Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), gli Addetti del SPP Medico Competente (MC) Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)e il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST) Addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso Lavoratori Progettisti, i Fabbricanti, i Fornitori e gli Installatori Lavoratori autonomi
l sistema pubblico della prevenzione Vigilanza e controllo Sistema delle prescrizioni e delle sanzioni Omologazioni, le verifiche periodiche Informazione, assistenza e consulenza Organismi paritetici e Accordi di categoria
MODULO A3
Criteri e strumenti per l'individuazione dei rischi Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione Principio di precauzione, attenzione al genere, clima delle relazioni aziendali, rischio di molestie e mobbing Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo disponibile Informazione sui criteri, metodi e strumenti per la valutazione dei rischi (Linee guida regionali, linee guida CEE, modelli basati su check list, la Norma UNI EN 1050/98, ecc.)
Documento della Valutazione dei Rischi Documento della valutazione dei rischi Contenuti e specificità: metodologia della valutazione e criteri utilizzati Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento Definizione di un sistema per il controllo della efficienza e della efficacia nel tempo delle misure attuate
MODULO A4
La classificazione dei rischi Rischio da ambienti di lavoro Rischio elettrico Rischio meccanico, Macchine, Attrezzature Rischio movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto) Rischio cadute dall'alto Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti Rischio di incendio ed esplosione Il quadro legislativo antincendio e C.P.I. Gestione delle emergenze elementari
MODULO A5 e MODULO A6
La valutazione di alcuni rischi specifici Principali malattie professionali Rischio cancerogeni e mutageni Rischio chimico Rischio biologico Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio che li richiedono
La valutazione di alcuni rischi specifici Rischio rumore Rischio vibrazioni Rischio videoterminali Rischio movimentazione manuale dei carichi Rischio da radiazioni ionizzanti e non ionizzanti Rischio da campi elettromagnetici Il microclima L'illuminazione
MODULO A7
Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi Il piano delle misure di prevenzione Il piano e la gestione del pronto soccorso La sorveglianza sanitaria: (definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi) I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): criteri di scelta e di utilizzo La gestione degli appalti La informazione, la formazione e l'addestramento dei lavoratori (nuovi assunti, RSPP, RLS, RLST, addetti alle emergenze, aggiornamento periodico)
MODULO FINALE
Valutazione di gradimento dei partecipanti
Test finale finalizzato all'accertamento delle conoscenze acquisite.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto