Moxibustione tibetana

New Yuthok Institute for Tibetan Medicine
A Sesto San Giovanni

200 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Seminario
  • Sesto san giovanni
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: A conoscere le tecniche della moxibustione tibetiana.
Rivolto a: Da consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Sesto San Giovanni
Viale Spagna 77, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Presentazione:

La pratica della moxibustione si sviluppò alcuni millenni fa e il popolo tibetano dedicò molta attenzione a questo metodo di cura. Infatti, la moxibustione è un metodo poco costoso ed efficace (la moxa si trova adesso anche in erboristerie cinesi e negozi specializzati in agopuntura). La tecnica è basata sul trattamento di punti psicofisici situati sul tragitto dell’energia naturale. La malattia rende sensibili questi punti che possono in questo modo essere individuati. I medici tibetani hanno scoperto numerosi Tsug e terapie del calore Il corpo è come un cesto di bambù pieno di canali energetici naturali che connettano gli organi interni con il corpo esterno. Quando il corpo è nella giusta posizione (la sua posizione naturale), i canali permettono agli organi interni di essere direttamente raggiunti dalla moxibustione e dalle terapie del calore. Il calore rimuove l’energia negativa ed aiuta l’energia positiva a fluire nei canali collegati agli organi e alle loro funzioni.

I medici tibetani hanno anche utilizzato vari materiali particolarmente benefici su molti disturbi: “occhio di tigre” come viene chiamata la pietra gZi, l’ago d’oro per i disordini neurologici, la coppettazione con il rame per i vasi sanguigni, ecc.

I quattro diversi metodi di moxibustione
- “la moxa che cuoce”: consiste nel fare bruciare l’uno dopo l’altro i coni di moxa in modo da produrre un calore continuo.
- “la moxa che brucia”: coni di moxa diretta (sulla pelle) per i disordini generali.
- “la moxa che riscalda”: moxibustione leggera diretta ed indiretta sui punti della pelle.
- “la moxa tiepida”: leggera moxa per i bambini.

Indicazioni
La terapia generale di moxibustione cura i disordini seguenti:
indigestione, metabolismo lento, bassa temperatura, malinconia, dolori causati da stress e tensione, insonnia, ansietà, paura, attacchi di panico, gonfiore gastrico, vertigini, ernia iatale, disordine di bile fredda, dolori articolari, artrite, deformazione ossea, febbre “vuota”, sindrome post menopausa, dolori nevralgici (nervo sciatico, disordini neurologici, ecc.). In breve, la moxibustione tratta i disordini dovuti allo squilibrio degli umori flemma e vento.

I punti sono descritti in una mappa illustrata dall’autore, con nomi in codice per facilitarne lo studio e la memorizzazione.
(testo in inglese ed italiano).

I punti base sono divisi in tre parti:
- 20 punti dorsali che corrispondono alle vertebre (BV)
- 9 punti frontali (FC, FA)
- 41 punti Zubtsug sulle estremità del corpo.

Nota: Le mappe ed un testo in inglese ed italiano sono disponibili durante il seminario.

Programma
Sabato 17 ottobre

ore 10.00: revisione del primo seminario e introduzione al secondo livello
11.30: pausa tè
12.00: i 5 punti cervicali:indicazioni e controindicazioni
13.00: pausa pranzo
15.00: punti della testa : indicazioni e controindicazioni
17.00: pausa tè
17,30-19.00: pratica: preparazione della lana di moxa, meditazione terapeutica e mantra del Buddha della Medicina

Domenica 18 ottobre
ore 9.00: punti sugli arti: descrizione dei 6 canali energetici (Bugucen, Jajed, Ratna) - la loro funzione
11.30: pausa tè
12.00: descrizione dei punti del canale Ratna:collo, spalla e mani,indicazioni
13.00: pausa pranzo
15.00: descrizione dei punti del canale Jajed:collo, spalla e mani
16.30: pausa tè
17.30: descrizione dei punti del canale Bugucen:colonna cervicale, dorsale, lombare e arti inferiori: indicazioni
18.00: conclusione

Informazioni
Il seminario si terrà in lingua inglese con traduzione simultanea in italiano.