NIKUTAI verso una fenomenologia del corpo

Chiaradanza
A Napoli

72 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Napoli
  • Durata:
    4 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: Ad una concezione libera del proprio corpo e della propria espressione.
Rivolto a: tutte le persone senza limiti di età o condizione fisica.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
via San Filippo n. 10, 80122, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

non è richiesta preparazione particolare

Professori

Maya Lipsker
Maya Lipsker
coreografa e danzatrice indipendente

Nasce a Israele nel 1976. Ha danzato 3 anni per la Batsheva-Ensemble Dance Company a Israele (2000-2003). Vive a Berlino dal 2004 e partecipa al "Research Project" di Sasha Waltz and Guests. Sempre dal 2004 è attiva come danzatrice, coreografa indipendente e insegnante di danza contemporanea. E’ selezionata per una residenza artistica permanente promossa dal Dock11 Berlin, Labor Gras studio Berlin, Kinitiras Studio Athens, George Apostu Center Bacau- Romania e da diversi anni è invitata a lavorare per compagnie di danza in tutta Europa. Ha performato in Germania - Berlino( Dock11, Lucky Trimmer,Tanztage) Stuttgart, Theater Freiburg-Heidelberg, Essen(Pact Zollverein), Theater Görlitz, Theater Greifswald, Ireland (Project Art Center Dublin), Romania, Czech Republic(Ponec Theater Prague) e Grecia (Athens) e molte altre. Da quando si è trasferita in Europa Maya ha realizzato classi e workshop di danza contemporanea per varie compagnie di danza (Tanztheater Osnabrueck, PVC Dance Company, Ballet Vorpommern and Goerlitz Tanz company) studi, scuole e accademie di educazione alla danza a Berlino quali Ernst Busch College, UDK(dance, choreography and concept studies),SEAD (Academy for Dance) Balance School, Danceworks Berlin ed altre.

Programma

Il lavoro indaga il corpo come entità primaria, materia primigenia che si lascia guardare in un accadimento. Lo studio parte dalla consapevolezza del corpo come involucro-vivente, un microcosmo del macrocosmo, che si avvicenda nello spazio e nel tempo modificandoli.
Un'attitudine all'attesa e alla crisi per lasciar manifestare un corpo naturale spogliato del proprio abito. Un corpo esposto che con tutta la sua passione e disperazione si fa fenomeno, agnello sacrificale.
La prima parte del lavoro giornaliero si concentra sulla costruzione del corpo, la seconda parte sulla danza. Il tema di questo atélier è l’acqua

Marie-Thérèse Sitzia.
Studia danza contemporanea coi maestri: Maddalena Scardi, Rebecca Murgi, Paola Rampone, Anna Paola Bacalov,
Francesco Scavetta, Jean Saportes, Jean Cébron e Paco Decina. Studia danza buto coi maestri: Daisuke Yoshimoto, Tadashi Endo, Yumiko Yoshioka, Ko Morobushi, Hisako Horikawa, Toru Iwashita, Katerina Batkasaki, Akira Kasai, Masaki Iwana, Yoko Muronoi e Silvia Rampelli.
E’ membro fondatore della compagnia di danza buto Lios (Roma) con la quale organizza il festival internazionale TRASFORM’AZIONI presso il Teatro Furio Camillo di Roma.
Ha lavorato coi registi : Paolo Brunatto, Andrea De Rosa, Gianluca Riggi, Anna Redi, Marcello Sambati, Antonio Calone, Silvia Rampelli e Masaki Iwana.
Finalista Premio Scenario 2007 "Satyricon" regia di Antonio Calone.
"Genealogia di un pesce" ideazione e danza: Marie-Thérèse Sitzia Tracce-EXPLO 2008/09.
”Nuha” di Anna Redi.
"Progetto Heliogabalo" regia e coreografia di Akira Kasai 2009/2010.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto