Scienze Mediche

Operatore del Soccorso in Emergenza Speleo-Alpino-Fluviale

IRMAnet
A Roma

600 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master
  • Roma
  • 1500 ore di lezione
  • Durata:
    12 Mesi
  • Quando:
    Da definire
  • Crediti: 60
  • Stage / Tirocinio
Descrizione

International Rescue Medicine Association presenta agli utenti di emagister.it il corso di Operatore del Soccorso in Emergenza Speleo-Alpino-Fluviale, finalizzato alla formazione di figure professionali del soccorso medico di emergenza-urgenza in ambienti naturali montagnosi o fluviali.

Il corso ha una durata di 12 mesi per un totale di 1500 ore di formazione articolate in lezioni frontali, formazione a distanza, stage, seminari, gruppi studio ed esercitazioni pratiche.

Il programma, che emagister.it riporta nel dettaglio in fondo a questa pagina, è suddiviso in 6 moduli di lezioni frontali che affrontano argomenti come anatomia, fisiologia e psicologia, il sistema di protezione civile, la pianificazione logistica e il soccorso in ambienti ostili ed estremi. Comprende inoltre numerose esercitazioni pratiche nell’ambito della medicina d’urgenza, il soccorso extraospedaliero, il soccorso alpino, la ricerca in valanga, il soccorso speleologico e fluviale.
Per quanto riguarda il tirocinio si affronteranno tecniche di soccorso avanzato e soccorso acquatico presso strutture accreditate.

Al termine del corso e una volta superati gli esami finali verrà rilasciato l’attestato di “operatore del soccorso in emergenza speleo-alpino-fluviale©”.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Roma
via Catone, oo152, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso intende formare professionisti del soccorso medico-sanitario extraospedaliero, specializzati nella gestione di interventi di urgenza-emergenza in ambito speleologico, alpino e fluviale.

· A chi è diretto?

Il corso si rivolge a studenti con diploma di scuola secondaria superiore che siano interessati in formarsi nell’ambito del soccorso medico extraospedaliero.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni vi contatteremo via mail nelle prossime 24 ore per fornire eventuali ulteriori informazioni sul corso e sollecitare il CV necessario per l'ottenimento dell'idoneità da parte de Direttivo Docenti del corso in oggeto

Cosa impari in questo corso?

Emergenza
Soccorso speleologico
Soccorso alpino
Soccorso Fluviale

Professori

 Giovanni Manganiello
Giovanni Manganiello
Pres. Istituto Medicina Soccorso

Assistente (amm. e diagn.) Istituto di Anatomia e Istologia Patologica, Policlinico universitario A. Gemelli - Pres. Istituto Medicina Soccorso- V. Pres. Associazione Universitaria Cooperazione Internazionale - Dir. Alta Specializzazione Fin-CONI - Docente di Medicina dell’Emergenza e del Soccorso.

 Leonardo Borgese
Leonardo Borgese
Biologo molecolare, Infettivologo-genetista,

Dirigente sanitario Biologia Molecolare, Policlinio Umberto I° di Roma

Amedeo Pistolese
Amedeo Pistolese
Antropologo culturale, Epistemologo

Antropologo culturale, Epistemologo - Presidente International Medicine Society - Presidente Ubi Minor - Direttore Scientifico di Master universitari.

Claudio Rossi
Claudio Rossi
Sociologo, Direttore Didattico di Master universitari

Sociologo, Direttore Didattico di Master universitari - Docente di sociologia delle migrazioni alla Università La Sapienza di Roma.

Franco Danieli
Franco Danieli
Maestro International Life Searving

Maestro International Life Searving - Presidente SOS-Acquaviva - Direttore Didattico di Master e Corsi di Specializzazione universitari - Docente Fin-CONI.

Programma

moduli frontali (50 ore) - argomenti delle aree didattiche©

i

  • anatomia, fisiologia e cenni di psicologia

  • anatomia e fisiologia dell’apparato locomotore

  • anatomia e fisiologia dell’apparato cardio-respiratorio

  • psicopatologia del trauma acuto e subacuto: psicologia, psicodinamica

  • il sistema di protezione e difesa civile

      • piani di protezione civile, riconoscimento del pericolo e valutazione del rischio

      • sistemi di prevenzione, previsione, intervento e mitigazione di calamità

      • squadra di soccorso last, catena di comando, unità di crisi e coordinamento interforze

ii

  • pianificazione logistica e messa in sicurezza

      • comunicazioni radio e multimediali, segnalazioni luminose, codice delle bandiere

      • comunicazione verbale e non verbale, sistemi e protocolli gestuali

      • pianificazione del soccorso, vie di fuga, sicurezza della scena di incidente

  • soccorso in ambiente ostile ed estremo

      • combustibili e comburenti, controllo degli incendi e ipossia da fumo

      • attacco terroristico e biologico, corrosivi e caustici, intossicazione da inalazione

      • stato di guerra, esplosivi e detonanti, radioattività e difesa nucleare cbrne

iii

  • pratica: medicina di emergenza-urgenza

  • colpo di sole e colpo di calore; ipotermia e shock anafilattico

  • trattamento e gestione delle ferite e delle fratture; assideramento e annegamento

  • trattamento e gestione delle emorragie e delle ustioni; causticazioni ed esplosioni

  • pratica: gestione del soccorso extraospedaliero

      • pma: medical and hospital disaster manager

      • triage pre-ospedaliero di emergenza e protocollo start

      • triage pre-ospedaliero neurologico e protocollo cesira

iv

  • pratica: soccorso alpino e ricerca in valanga

  • sistemi di stabilizzazione e trasporto, attrezzatura di montagna, racchette da neve e toboga

  • soccorso alpino su ghiaccio, ferrate e cordate, tecniche di roccia, discendenti

  • ricerca in valanga, unità saf, sistemi satellitari, soccorso in ambiente boschivo

  • pratica: soccorso speleologico e sismico-vulcanico

      • sistemi di ancoraggio e trasporto, attrezzatura speleologica, cavi e teleferiche

      • soccorso speleologico, imbrachi e paranchi, corde statiche e dinamiche

      • ricerca e soccorso in zona sismica, pianificazione e messa in sicurezza

v

  • esercitazione: soccorso fluviale e alluvionale

  • ricerca e soccorso in ambito di maxiemergenza da rischio acquatico

  • acque vive: ambiente fluviale, tecniche di sacco lancio, piattaforma rafting

  • salvamento e subacquea: sistemi sar di ricerca e soccorso, autorespiratori e first aid

  • esercitazione: basic life support defibrillation (blsd)

      • protocolli di soccorso in caso di emergenza cardiorespiratoria

      • rianimazione cardiorespiratoria e basic life support

      • defibrillazione precoce con defibrillatore semiautomatico esterno

vi

  • esercitazione: elisoccorso di emergenza in ambienti ostili

      • sistemi di comunicazione gestuale terra-aria e segnalazioni luminose

      • scelta, pianificazione e messa in sicurezza della zona di atterraggio

      • protocolli di sicurezza: gestione area di imbarco ed evacuazione di emergenza

  • esercitazione: prehospital trauma care (ptc)

      • epidemiologia del trauma grave e sicurezza del soccorso

      • protezione del rachide cervicale ed elementi di immobilizzazione

      • ossigenoterapia, gestione delle vie aeree, del trauma toracico e del circolo

moduli integrativi fad© (formazione a distanza su piattaforma multimediale) (50 ore)
  • formazione permanente nel “sistema soccorso”

  • responsabilità del soccorritore

  • lo stress nell’emergenza

  • valutazione e previsione del rischio

  • tecniche infermieristiche e primo soccorso

  • protocolli di emergenza

verranno assegnati dalla direzione didattica, per ogni singolo discente, programmi specifici volti a garantire l’integrazione e gli approfondimenti del percorso didattico e il proseguimento delle attività di studio.

tirocinio curriculare© (esercitazioni e stage applicativi) (50 ore)

  • soccorso avanzato: secondo le linee guida dell’italian resuscitation council

  • basic life support defibrillation (blsd) e ossigenoterapia

  • prehospital trauma care (ptc) e soccorso stradale

  • soccorso acquatico: secondo le linee guida dell’international life saving federation

  • il salvamento e le sue tecniche: sistemi, metodi e protocolli ils

  • il mondo subacqueo: sistemi ara, aro, first aid e protocolli cmas

  • il soccorso fluviale e alluvionale: tecniche e protocolli r3

il tirocinio curriculare sarà svolto presso l’istituto di medicina del soccorso, reparti già convenzionate della università cattolica del sacro cuore “policlinico a. Gemelli”, organismi non governativi o strutture di protezione civile.

il tirocinio può essere svolto anche presso strutture segnalate dagli studenti, previo accertamento di idoneità da parte del consorzio interuniversitario.

approfondimenti tematici© (laboratori e stage applicativi ) (300 ore)

  • il sistema sanitario nazionale

  • sviluppo dei sistemi sanitari

  • economia e gestione sanitaria

  • biologia molecolare e clinica

  • igiene ed ecologia

  • informatica medica

  • elementi di farmacologia

  • anatomia e fisiologia

  • medicina comunitaria

  • medicina internazionale

  • tecniche infermieristiche di base

  • tecniche sanitarie e disabilità

  • tecniche di primo soccorso

  • protocolli di emergenza

  • medicina difensiva e delle assicurazioni

al fine di ottimizzare l’apprendimento individuale, verranno assegnati dalla direzione didattica, programmi specifici volti a garantire il corretto proseguimento delle attività di studio, calibrati per ogni singolo discente.

Ulteriori informazioni

“Operatore del Soccorso in Emergenza Speleo-Alpino-Fluviale©”. Il Corso in oggetto è collocabile nell'ambito dei Corsi interuniversitari di Alta Formazione definito e ai sensi della Legge 705 del 9 dicembre 1985 (modifica del DPR 382/80) e della Legge 341 del 19 novembre 1990 (art. 6, 8, 11).

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto