Origine delle Merci: dalle Regole di Base All'Etichettatura dei Prodotti

Servizi Confindustria Bergamo
A Bergamo

280 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello base
  • Bergamo
Descrizione

Obiettivo del corso: Conoscere le norme fondamentali che regolano gli scambi internazionali, e tra queste le regole dell'origine, serve ad operare in modo corretto e a migliorare le strategie commerciali, orientandole anche in ragione delle riduzioni o esenzioni daziarie previste dagli accordi esistenti tra l'Unione Europea e molti paesi terzi, basate proprio sull'origine delle merci. Per questo è importante.
Rivolto a: Imprenditori, responsabili ed operatori dell'area amministrativa e commerciale connessa con gli scambi con l'estero, coloro che a qualsiasi titolo operano con l'estero.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bergamo
Via Clara Maffei, 3, 24121, Bergamo, Italia
Visualizza mappa

Programma

Per chi:

Imprenditori, responsabili ed operatori dell'area amministrativa e commerciale connessa con gli scambi con l'estero, coloro che a qualsiasi titolo operano con l'estero.

Perché:

Conoscere le norme fondamentali che regolano gli scambi internazionali, e tra queste le regole dell'origine, serve ad operare in modo corretto e a migliorare le strategie commerciali, orientandole anche in ragione delle riduzioni o esenzioni daziarie previste dagli accordi esistenti tra l'Unione Europea e molti paesi terzi, basate proprio sull'origine delle merci. Per questo è importante sapere cos'è l'origine di un prodotto, a cosa serve e come si determina, anche nel caso di lavorazioni effettuate in diversi paesi.

Quando e Dove:

Mercoledì 8 novembre 2006
9.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00

Servizi Confindustria S.r.l. in via Madonna della Neve, 27 - Bergamo

Quota di partecipazione:

€ 280,00 + IVA 20% per Azienda Associata
€ 330,00 + IVA 20% per Azienda Non Associata

Programma

Il corso si propone di dare una risposta a queste domande e a molte altre ancora: qual è la relazione tra origine delle merci, "made in" e trattamento preferenziale; come etichettare i prodotti e con quali indicazioni d'origine e provenienza, anche alla luce del Codice del consumo; quali documenti costituiscono la prova dell'origine delle merci; come tutelarsi dalle false o ingannevoli indicazioni d'origine apposte su prodotti importati; quale relazione esiste tra indicazione d'origine e marchio.

L'obiettivo è quello di fornire gli strumenti teorico-pratici per orientarsi in una materia complessa e per operare con sicurezza nell'ambito degli scambi con l'estero.

La parte teorica del corso, che fornisce la conoscenza della normativa di base in tema d'origine delle merci, è sempre mirata a fornire risposte operative concrete.

La successiva analisi di casi pratici di determinazione dell'origine consentirà ai partecipanti di confrontarsi con problemi reali, presi anche dal proprio ambito lavorativo.

Insieme si consulteranno alcuni protocolli d'origine, si valuteranno le prove d'origine che si possono richiedere o rilasciare, si analizzeranno svariati tipi di etichettatura d'origine e provenienza delle merci.

MATTINO - Parte teorica

·Origine delle merci: normativa di base, differenze tra origine preferenziale e non, ambiti applicativi

·Regole per stabilire l'origine non preferenziale e il "Made in" di un prodotto

·Accordi preferenziali: quali tipi, quali vantaggi e con quali paesi

·Analisi di un protocollo-tipo sull'origine preferenziale: esempi di cumulo delle lavorazioni

·Prove d'origine (certificato d'origine, Eur1, dichiarazione su fattura): quando e come rilasciarle

·La tracciabilità dell'origine: documenti da richiedere ai fornitori e da conservare

·Origine ed etichettatura delle merci: il Codice del consumo e le indicazioni d'origine e provenienza

·Sanzioni in caso di false e fallaci indicazioni d'origine o di prove d'origine false o irregolari

POMERIGGIO - Analisi di casi pratici

·Consultazione della tariffa doganale on-line e di banche dati comunitarie per verificare, sulla base dell'origine delle merci, i dazi e le preferenze tariffarie applicabili

·Verifica delle regole d'origine preferenziale (per le preferenze tariffarie) e non preferenziale (per applicare il "Made in"), riferite ad alcuni tipi di merci, anche proposti dai partecipanti

·Tracciabilità documentale dell'origine: dalle materie prime al prodotto finito

·Rilascio e controllo delle prove d'origine: certificato d'origine, Eur1, dichiarazione su fattura, INF4

·Verifica di etichette d'origine e provenienza apposte su alcune merci

Docenza

Dott.ssa Marina Zanga - Funzionario Agenzia delle Dogane di Bergamo

NUOVA PROPOSTA

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto