Ottica e Optometria

Università degli Studi di Napoli
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Napoli
Descrizione

L'Università degli Studi di Napoli presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
C.so Umberto I, 000, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Optometria

Programma

  • Classe di Laurea: L-30 Scienze e tecnologie fisiche
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Scienze MM.FF.NN.
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Dipartimento: Dipartimento di Fisica
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Libero con test di orientamento obbligatorio
  • Coordinatore: Prof. Antonio Sasso
  • Sito Web: www.scienze.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Scienze MM.FF.NN.
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede di Monte S. Angelo: Via Cintia, 26 - Ed. Centri Comuni - Complesso Universitario Monte S.Angelo - Napoli
      • Telefono: 081-676744
      • Fax: 081-676710
    • Sede di Mezzocannone: Via Mezzocannone, 16 - 80134 Napoli
      • Telefono: 081-2534691
      • Fax: 081-2534688
    • e-mail: scienze.mfn.orienta@unina.it
    • Referente: prof.ssa Lucia Civetta
  • Obiettivi specifici:

    Il Corso di Laurea Triennale in Ottica e Optometria si inserisce in quello che rappresenta il sistema di formazione europeo per il settore ottico e optometrico. Fornirà allo studente sia una formazione nei settori della fisica classica e moderna che in discipline professionalizzanti nell'ambito optometrico, contattologico e nei processi industriali che utilizzano o realizzano sistemi ottici e/o optometrici. Inoltre fornirà una adeguata formazione in materie strettamente legate all'ottica e all'optometria, come anatomia, fisiologia e istologia umana ed oculare, nonché di chimica. Il percorso di formazione si baserà su una forte integrazione tra attività teoriche e pratiche più specificatamente professionalizzanti.
    Per garantire un proficuo e produttivo scambio d'informazioni e conoscenza, il Corso di Laurea fornirà la conoscenza di almeno una lingua dell'Unione Europea. Il bagaglio culturale acquisito consentirà al laureato di inserirsi in gruppi di lavoro e di operare in autonomia e di comunicare idee, problemi e soluzioni sia ad interlocutori specialisti che a non specialisti.
    Il laureato acquisirà solide competenze nell'ambito dei settori professionali dell'optometria e dell'applicazione di lenti a contatto nonché le abilità specifiche in ambito ottico. Egli sarà in grado di condurre con autonomia un approfondito esame optometrico del sistema visivo basato su strumentazione avanzata, finalizzato all'indicazione degli ausili tecnici più idonei alla soluzione dei problemi di deficit visivo. Inoltre saprà utilizzare la strumentazione necessaria alla rilevazione dei parametri oculari essenziali per formulare giudizi autonomi e per valutare i mezzi tecnici più idonei per la compensazione dei difetti visivi compresa l'eventuale applicazione di lenti a contatto.
    Inoltre, la formazione di base acquisita consentirà al laureato un continuo aggiornamento nella comprensione delle più moderne ed avanzate tematiche in ambito ottico, optometrico e contattologico.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    L'accesso al corso di laurea in Ottica e Optometria, regolamentato sulla base della programmazione locale, prevede un'unica prova obbligatoria da tenersi non oltre il mese di settembre di ogni anno e comunque prima dell'inizio delle attività formative. La prova, predisposta dagli organi preposti, sarà anche intesa a valutare:
    i. la capacità di comprensione verbale di un testo scritto con capacità autonoma di rielaborazione e sintesi;
    ii. le buone capacità logiche e metodologiche necessarie sia per affrontare l'apprendimento delle lezioni frontali e delle esercitazioni pratiche del Corso di Laurea sia per lo studio personale;
    iii. la conoscenza degli aspetti elementari della matematica (aritmetica, algebra, trigonometria, geometria, funzioni elementari e logaritmi), della fisica generale, della biologia, e della chimica con riferimento ai contenuti dei programmi in vigore negli Istituti di Istruzione secondaria, compresi elementi di base di informatica.
    Nel caso in cui si sarà superata la prova di ammissione ma si saranno evidenziate carenze nella preparazione individuale, gli studenti verranno informati dell'esistenza di tali carenze.
    La Commissione Didattica del Dipartimento di Fisica, potrà organizzare attività formative propedeutiche ed integrative volte a colmare eventuali lacune nelle conoscenze scientifiche di base riscontrate dall' esito dei test e che costituiscono un requisito essenziale per l'accesso al Corso di laurea in Ottica e Optometria.
    Il Manifesto degli Studi riporterà le modalità di svolgimento ed i contenuti della prova di accesso nonché le modalità di svolgimento delle eventuali attività di recupero.

  • Prova finale:

    La prova finale (esame di laurea) consiste nella discussione di un elaborato scritto (tesi) con una apposita commissione di docenti dell'ateneo, nominati dagli organi responsabili del Corso di Studi. La tesi riporta un lavoro di ricerca originale di carattere teorico, sperimentale o tecnologico svolto dal candidato, ovvero una sua rielaborazione compilativa di studi pubblicati relativi ad un argomento, nel campo dell'ottica, dell'optometria e della contattologia e delle sue applicazioni ovvero in un campo interdisciplinare con uso di metodologie tipiche della fisica. Il lavoro e la stesura dell'elaborato di tesi sono condotte dal candidato sotto la guida di un docente o ricercatore universitario (Relatore) del Dipartimento di Fisica, eventualmente affiancato da altri esperti di sua fiducia, anche esterni al Dipartimento. Il lavoro può essere svolto all'interno del Dipartimento di Fisica o presso aziende, strutture e laboratori, tanto universitari quanto pubblici o privati, in Italia e all'estero, secondo modalità stabilite dal Corso di Studi.
    Al termine della discussione la Commissione valuta il lavoro di tesi e la sua esposizione, nonché l'intera carriera universitaria del candidato nell'ambito del Corso di Studi, esprimendo un voto di laurea in centodecimi. Qualora il voto di laurea non sia inferiore a 110, la Commissione può attribuire allo studente la distinzione della lode.
    Per poter essere ammesso a sostenere l'esame di laurea, lo studente deve aver precedentemente conseguito almeno 130 CFU, corrispondenti ai 180 CFU complessivi del Corso di Laurea Triennale in Ottica e Optometria.

  • Per approfondimenti:

    Scheda Universitaly


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto