P4 - FORMAZIONE PRATICA ANALISTI TEMPI E METODI

VALEO in
A Milano
  • VALEO in

950 
+IVA

Il corso Formazione Pratica analisti tempi e metodi fornisce gli strumenti e le tecniche per analizzare e migliorare l'efficienza degli impianti e la produttività della manodopera. Alla parte tecnica è affiancata anche la parte sugli aspetti ...

L'OPINIONE DI Ing. Marco Cordignano
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Milano
  • 16 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
  • Quando:
    04/04/2017
    altre date
Descrizione

Emagister presenta sul proprio portale il corso di formazione in Analisti Tempi e Metodi, finalizzato a fornire gli strumenti e le tecniche per ottimizzare l’efficenza e la produttività in un luogo di lavoro, garantendo produttività, qualità e riduzione dei costi. A questi focus tecnici si affianca la trattazione degli aspetti comportamentali che coinvolgono il personale, e situazioni di eventuale conflittualità.La formazione è consigliata ad analisti ed ingegneri di produzione, preventivisti e cost controler e tecnici responsabili di industrializzazione di processo.

Il corso dura 2 giorni e si snoda in 16 ore di lezione. L’obbiettivo del corso sarà quello di fornire le competenze specifiche per definire gli indicatori di efficienza, saturazione, produttività della manodopera diretta/ indiretta e di linee/ macchinari. I partecipanti saranno in grado di misurare correttamente i tempi di lavorazione con tecniche tradizionali, ed altre più evolute, migliorando i processi produttivi.

Il programma prevede lezioni incentrate su: analisi del lavoro diretto, misurazione delle performance di uomini, macchine, linee ed impianti, e del lavoro diretto con il cronometraggio.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
04 aprile 2017
10 ottobre 2017
Milano
VIA VINCENZO MONTI 16, 20123, Milano, Italia
Visualizza mappa
Orario dalle ore 9 alle 18

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso tende a fornire ai partecipanti le nozioni per calcolare gli indicatori di efficienza, saturazione, produttività della manodopera diretta/indiretta, ottimizzando i metodi di lavoro.

· A chi è diretto?

Il corso è rivolto alle seguenti figure professionali: -Analisti e ingegneri di produzione -Preventivisti e Cost Controller -Capi intermedi di produzione -Tecnici e responsabili di industrializzazione di processo

· Titolo

Attestato di Partecipazione

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Ci diversifichiamo dalla concorrenza per esperienza dei Docenti, praticità e applicabilità dei contenuti di ogni corso formativo. Il Team VALEOin è costituito da professionisti, sia nella consulenza che nella formazione, con elevata seniority, con competenze specialistiche maturate sul campo e con comprovate capacità di gestione di progetti di miglioramento delle performance.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Sarai contattato per darti maggiori informazioni sul corso di tuo interesse

Opinioni

I

21/05/2015
Il meglio Il corso Formazione Pratica analisti tempi e metodi fornisce gli strumenti e le tecniche per analizzare e migliorare l'efficienza degli impianti e la produttività della manodopera. Alla parte tecnica è affiancata anche la parte sugli aspetti comportamentali di coinvolgimento del personale e di gestione di eventuali conflittualità.

Da migliorare .

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Definizione degli indicatori di efficienza
Saturazione
Ottimizzazione della produzione
Misurare i tempi di lavorazione con tecniche tradizionali ed evolute: cronometraggio e valutazione del ritmo di lavoro
MOST e TMC (Tempi-Metodi-Collegati)
Quick Change Over
Rapid Tool Setting)
Progettare e realizzare un database di preventivazione parametrica rapida ed efficace dei cicli produttivi
Tarare il giudizio di efficienza mediante la visione di appositi film sul ritmo di lavoro
Migliorare la conoscenza degli aspetti comportamentali indispensabili per coinvolgere il personale di produzione e proporre nuove soluzioni metodologiche evitando dispersive conflittualità
Razionalizzazione delle postazioni di lavoro
Modelli di produzione
Industrializzazione di una linea di produzione
Abbattimento dei tempi di cambio produzione e avvio (SMED)
Miglioramento delle performance produttive
Work Sampling
MTM (Methods-Time-Measurement)

Professori

MARCO CORDIGNANO
MARCO CORDIGNANO
INGEGNERE

Ingegnere, ha conseguito un executive MBA alla Solvay Business School. Esperto in Supply Chain Management, Produzione, Acquisti, Project Management e Controllo di Gestione. Opera dal 2003 nella consulenza e formazione aziendale con un’esperienza pluriennale in una società internazionale di consulenza e formazione. Precedentemente ha maturato un’esperienza internazionale di oltre 10 anni, lavorando in headquarter europei, stabilimenti e centri di distribuzione della Procter & Gamble e Air Liquide in vari Paesi dell’area EMEA.

Programma

Apprenderete a …

  • definire e calcolare gli indicatori di efficienza, saturazione, produttività della manodopera diretta/indiretta e di linee/macchine/impianti
  • ottimizzare i metodi di lavoro, razionalizzare le postazioni di lavoro, migliorare i processi produttivi e gli assetti
  • misurare i tempi di lavorazione con tecniche tradizionali ed evolute: cronometraggio e valutazione del ritmo di lavoro, MTM (Methods-Time-Measurement), MOST e TMC (Tempi-Metodi-Collegati)
  • bilanciare, dimensionare e industrializzare una linea di produzione
  • abbattere i tempi di cambio produzione e avvio (SMED, Quick Change Over, Rapid Tool Setting)
  • progettare e realizzare un database di preventivazione parametrica rapida ed efficace dei cicli produttivi
  • tarare il giudizio di efficienza mediante la visione di appositi film sul ritmo di lavoro
  • definire e controllare un piano di miglioramento delle performance produttive
  • migliorare la conoscenza degli aspetti comportamentali indispensabili per coinvolgere il personale di produzione e proporre nuove soluzioni metodologiche evitando dispersive conflittualità

PROGRAMMA

Evoluzione della Funzione ‘Tempi e Metodi’

  • Nuovi obiettivi e aree di intervento
  • Evoluzione del ruolo e delle responsabilità dell’analista
  • Tipologie degli strumenti da impiegare

Impatto e relazione tra l’ottimizzazione dei cicli e i costi aziendali

  • Costi fissi, variabili, diretti e indiretti
  • Analisi e valutazione di fattibilità economica, temporale e tecnica di un investimento per migliorare un ciclo di produzione

La misura delle performance di uomini, macchine, linee e impianti

  • Produttività
  • Efficienza
  • Saturazione
  • Utilizzazione
  • Prestazione

Analisi del lavoro diretto

  • Le leve di miglioramento del metodo di lavoro: come ottimizzare fasi di lavoro, attrezzature, layout ed ergonomia della postazione
  • Tipologie e funzioni delle distinte base
  • La scomposizione del ciclo di lavorazione

- operazioni, fasi e sottofasi

- elementi di operazione e tipologia di micro movimenti

  • Introduzione alle tecniche di misura del lavoro: come scegliere la tecnica di rilevazione tempi più adatta alla propria realtà produttiva

Misurare il lavoro diretto con il cronometraggio

  • Aree di applicazione, vantaggi e criticità del cronometraggio diretto
  • Preparare e impostare un rilievo cronometrico
  • Fattori di riposo: criteri di valutazione e assegnazione di maggiorazioni fisiologiche, fisse e variabili
  • Scomposizione del ciclo in operazioni semplici, fasi e sottofasi
  • I parametri principali di un rilievo:

- tempo normale

- tempo attivo

- tempo passivo e saturazione

- produzione oraria

- tempo standard

La valutazione del ritmo di lavoro: il giudizio di efficienza

  • Modalità e tecniche di valutazione del ritmo
  • Normalizzare il tempo rilevato attraverso la valutazione del ritmo di lavoro
  • Scale di valutazione e criteri di assegnazione del giudizio: filmati ed esercitazioni pratiche per la taratura del giudizio di efficienza

Le tecniche di preventivazione a tempi predeterminati normali: MTM, TMC

  • Introduzione alle tecniche a tempi predeterminati rispetto alla rilevazione cronometrica
  • Il sistema e le tabelle M.T.M.: vantaggi, svantaggi, aree e percorso di applicazione
  • Il sistema e le tabelle T.M.C. di (Fiat e Zanussi): vantaggi, svantaggi, aree e percorso di applicazione

La preventivazione parametrica rapida

  • Il sistema MOST: vantaggi, svantaggi, aree e percorso di applicazione
  • La preventivazione parametrica rapida dei tempi diretti e indiretti: garantire velocità e affidabilità del preventivo
  • Strutturare una Banca Dati di preventivazione rapida: uno strumento semplice, rapido, efficace di supporto al calcolo di un preventivo
  • Esempi di applicativi a supporto del calcolo dei tempi ciclo

Industrializzazione e ottimizzazione delle linee di montaggio

  • Linee continue e linee a flusso
  • Progettazione, dimensionamento e bilanciamento della linea (metodologia di calcolo)

Lo studio degli abbinamenti uomo-macchina

  • Definizione di abbinamento, indici e parametri di analisi
  • Il grafico delle operazioni abbinate
  • Calcolo e ottimizzazione dell’abbinamento: 1 operaio - 2 o più macchine
  • Calcolo e ottimizzazione dell’abbinamento: 2 o più operai -1 macchina

Analisi e ottimizzazione del lavoro indiretto

  • Il sistema della rilevazione statistica multipla (Work Sampling)
  • Il dimensionamento del personale indiretto: passi e indicatori

Ottimizzazione dei tempi di cambio produzione

  • Perché ridurre i tempi di set up: riduzione dei lotti produttivi e del lead time, flessibilità produttiva
  • Ridurre i cambi di produzione con la tecnica SMED.

Ulteriori informazioni

Massimo 10 Alunni per Aula

PREZZO:  Quota Singola 950€  – Quota Multipla 850€, Valori compresivi di materiale didattico, attestato, coffee break e colazione di lavoro

Esercitazioni, progetti e case studies: Il giudizio di efficienza nella rilevazione cronometrica (video tape di supporto alla valutazione del ritmo di lavoro) Ottimizzazione del ciclo e della postazione di lavoro: lo studio di metodi, attrezzature, ergonomia, layout e flussi Misura delle performance: produttività, efficienza, saturazione di manodopera e impianti Calcolo del fabbisogno di manodopera e definizione degli assetti Preventivazione dei tempi: le tecniche a tempi predeterminati T.M.C., MTM, MOST Coefficienti di maggiorazioni fisse e variabili: dal tempo normale al tempo standard Calcolo e ottimizzazione degli abbinamenti uomo-macchina Dimensionamento del personale indiretto tramite Work Sampling  


I plus: Ai partecipanti saranno consegnati la modulistica in formato elettronico e gli eseguibili per la stesura e il calcolo dei tempi ciclo, il calcolo del lotto economico, l’analisi dei tempi di set up, il work sampling L’80% del corso è dedicato a esercitazioni operative e all’applicazione degli strumenti di industrial engineering