Podologia (abilitante alla professione sanitaria di podologo)

Università degli Studi di Pisa
A Pisa

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea
  • Pisa
Descrizione

Il Corso di laurea in Podologia mira a formare operatori delle professioni sanitarie dell’area della riabilitazione che svolgono con titolarità e autonomia professionale, nei confronti dei singoli individui e della collettività, attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale. Svolgono il loro intervento riabilitativo e/o terapeutico su individui in età evolutiva, adulta e geriatrica.
I laureati sono in grado di comprendere i fondamenti della fisiopatologia applicati a patologie specifiche del piede e dell’apparato locomotore e a identificare i bisogni d’assistenza podologica in rapporto alle diverse fasce d’età, alle diverse patologie e disabilità, all’attività lavorativa e sportiva.
Durante il Corso di laurea apprendono i principi culturali e professionali che orientano il processo diagnostico, culturale e tecnico dell’intervento podologico nei confronti della persona assistita e hanno la capacità di realizzare programmi d’educazione sanitaria per la prevenzione di patologie posturali.
Acquisiscono la capacità di eseguire autonomamente un esame obiettivo del piede, identificare alterazioni a carico del piede, anche attraverso strumenti diagnostici specifici, ed intervenire con metodi incruenti, ortesici ed idromassoterapici, per le callosità, le unghie ipertrofiche, deformi ed incarnite, nonché il piede doloroso, e collaborano alla diagnosi e alla terapia di problemi patologici del piede sia nei bambini che negli adulti e nelle persone anziane, correlati a patologie meccaniche, posturali, dismetaboliche, traumatiche, infettive ed ereditarie.
Su prescrizione medica, prevengono e attuano la medicazione delle ulcerazioni, delle verruche del piede ed assistono, anche ai fini dell’educazione...

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pisa
Lungarno Antonio Pacinotti, 43 , 56122, Pisa, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Podologo

Programma

  • Istologia e Anatomia (6 cfu)

    • Compito della Istologia è fornire nozioni generali sulla struttura e classificazione dei tessuti che formano l’organismo umano;
      - fornire nozioni sugli aspetti morfo-funzionali dei vari tipi cellulari che costituiscono i tessuti con particolare riferimento ai tessuti nervoso e muscolare nell’uomo.

      Compito della Anatomia
      - fornire nozioni generali della anatomia dei principali organi ed apparati del corpo umano.
      - fornire nozioni sugli aspetti morfo-funzionali degli organi ed apparati del corpo umano con particolare riferimento all’apparato osteo-muscolo-articolare, nervoso e cardiovascolare, in vista delle successive applicazioni pratico-professionali del CdL.
  • Abilità informatiche (3 cfu)

    • Fornire le conoscenze e competenze necessarie al trattamento delle informazioni attraverso la presentazione di strumenti informatici idonei e di esercitazioni pratiche relative all'uso di tecnologie informatiche per la soluzione di problemi.
      L'acquisizione ti tali abilità certificate potrà avvenire attraverso il superamento del modulo di Gestione e Analisi dei Dati (CFU 3) offerto dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI (apprendimento autonomo in e-learning) o in alternativa la certificazione ECDL START.
  • Fisiologia e Patologia generale (6 cfu)

    • Conoscere i principi della fisiologia della cellula, del neurone e del sistema nervoso, degli ormoni, dell'apparato cardiovascolare, respiratorio e renale.
      Conoscere i fondamenti della Patologia generale, i concetti di etiologia, patogenesi, evoluzione ed esiti. Apprendere i concetti di malattia e di difesa (immunità) e le più comuni espressioni di patologia (flogosi, tumori, processi regressivi e insufficienze d'organo).
  • Anatomia speciale e Podologia (6 cfu)

    • Approfondire le conoscenze di morfologia del piede e dell’arto inferiore nonché del sistema nervoso. Approfondire gli aspetti anatomici dei sistemi responsabili della postura e del movimento umano.
      Storia della podologia. Quadro europeo e mondiale della disciplina podologica. Normativa professionale: profilo professionale, norme e atti giurisprudenziali correlati. Normativa inerente la formazione universitaria di base e post base in podologia. Core competence e core abilità. Educazione continua in medicina (l’ECM) per i podologi. Fiscalità: cenni. Disciplina dei Dispositivi medici su misura.
  • Biochimica e Biologia (6 cfu)

    • -Comprendere l'organizzazione biologica fondamentale ed i processi cellulari di base degli organismi viventi
      -Fornire i concetti fondamentali di Chimica e Biochimica, in particolare indirizzati alla conoscenza: a) delle caratteristiche dei composti che costituiscono i sistemi biologici; b) delle funzioni e della localizzazione cellulare e tissutale delle principali vie metaboliche, della loro regolazione e delle loro interrelazioni.
  • Lingua inglese (3 cfu)

    • Conoscere le basi della lingua inglese e approfondire la conoscenza delle terminologie mediche.
  • Seminario I anno: Etica e deontologia professionale (1 cfu)

    • Fornire gli elementi relativi alla comprensione dell'agire dell'uomo nella sua dimensione morale, etico-sociale e dell'etica della comunicazione professionale.
      Comprendere le elaborazioni relative al rapporto uomo e ambiente sociale e riflettere sulle conseguenze etiche che derivano dallo sviluppo delle scienze.
  • Tirocinio I anno e Laboratorio professionalizzante (17 cfu)

    • Tirocinio:
      -Approfondire le discipline svolte mediante seminari e internati avvicinandosi, in particolare, alla pratica della materia professionalizzante, frequentando le strutture di reparto e specialistiche di podologia.
      -Partecipare alla compilazione delle cartelle cliniche podologiche, alle attività di valutazione funzionale e terapia podologico-riabilitativa.
      -Osservazioni in: Ambulatorio Podologia. Clinica Ortopedica (reparto). Osservazioni in: Ambulatorio Podologia. Clinica Ortopedica (reparto Ortopedico e Fisiatrico). Osservazioni, esperienza guidata e diretta di: attività di prevenzione, cura e riabilitazione semplici (pazienti adulti o geriatrica). Osservazioni, esperienza guidata e diretta di: attività di diagnostica non strumentale (raccolta anamnestica) e strumentale non invasiva semplice (statica). Osservazioni, esperienza guidata e diretta di: trattamenti ortesici e podologici semplici.

      Laboratorio professionalizzante + Corso obbligatorio su “Rischi professionali e loro gestione in sicurezza sul lavoro alla luce del D. Lgs . 81/08 e successive modifiche e integrazioni” :
      -Simulazione di tecniche e prassi professionali attraverso gli strumenti tipici della didattica pratica in laboratorio gesti: lavoro a progetto; gioco dei ruoli, simulazione operativa.
      La cartella clinica podologica: significato e compilazione. La comunicazione con il paziente e con gli altri professionisti sanitari. Il ruolo del podologo nel team multi professionale.
      L’aggiornamento professionale: strumenti. Le banche dati biomediche. La ricerca bibliografica. Le linee guida. Le scale di valutazione in podologia clinica.
      -Conoscenza de i rischi specifici della mansione e della normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
  • Fisica e Statistica (6 cfu)

    • Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica applicata alla medicina relativamente a meccanica, dinamica dei fluidi, termodinamica ed elettromagnetismo in funzione delle professioni sanitarie con esempi applicativi. Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della fisica delle radiazioni ionizzanti e della radioprotezione.
      Fornire le nozioni fondamentali della radiobiologia con particolare riferimento agli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti e non
      Fornire le nozioni fondamentali ed i principi metodologici della statistica applicata alla medicina utili per identificare, descrivere, comprendere e interpretare i dati con particolare riferimento ai fenomeni biomedici ed epidemiologici.
  • Microbiologia e Igiene (6 cfu)

    • Fornire le basi conoscitive del mondo microbico (procarioti ed eucarioti) e in particolare della struttura e fisiologia della cellula batterica, della classificazione dei batteri in rapporto alla richiesta di ossigeno per la crescita e indicazione delle principali specie batteriche in relazione al loro ruolo eziopatogenetico in patologia umana e veterinaria. La produzione di tossine. Descrizione delle Caratteristiche generali dei virus, loro struttura, acido nucleico costitutivo (DNA o RNA). Definizione dei concetti di patogenicità e virulenza, contagio e infezione.
      Conoscere i principi dell'Igiene generale e i fattori di rischio connessi all'insorgenza delle malattie cronico degenerative e il ruolo delle matrici alimentari e ambientali nella trasmissibilità degli agenti di infezione.
      Conoscere i fondamenti per le strategie di prevenzione primaria.
  • Podologia e Ortopedia (6 cfu)

    • Conoscere le principali deformità (scoliosi, displasia dell’anca, piede torto) e patologie dell’apparato locomotore (degenerative, neoplastiche, infettive, post-traumatiche).
      Conoscere la semeiotica ortopedica e i principali trattamenti conservativi e chirurgici di pertinenza podologica.
      Conoscere i principi di traumatologia dell’arto inferiore, del piede e della caviglia, dal meccanismo traumatico al primo soccorso e al trattamento definitivo.
  • Seminario II anno: Tecniche di anestesia periferica (1 cfu)

    • Conoscere i farmaci e le tecniche di anestesia periferica e loco-regionale di interesse podologico.
  • Neurologia e Pediatria (6 cfu)

    • Conoscere i principi di semeiotica e patologia del sistema nervoso centrale e periferico sia nell'adulto che nell'età evolutiva. Apprendere le modalità di approccio alle malattie dei bambini, con particolare riferimento agli aspetti auxologici.

  • Seminario II anno: Diagnostica strumentale podologica (1 cfu)

    • Conoscere la strumentazione ad uso in diagnostica strumentale podologica non-invasiva.
  • Reumatologia e Endocrinologia (6 cfu)

    • Conoscere le principali malattie reumatiche con coinvolgimento connettivale, articolare e osseo Conoscere i principi di semeiotica e terapia farmacologica nelle patologie reumatiche e autoimmuni di interesse podologico.

      Conoscere le principali patologie endocrinologiche e metaboliche (tiroidi, paratiroidi, surrene, pancreas)
  • Medicina interna e Farmacologia (6 cfu)

    • -Conoscere i principali elementi di clinica medica generale.
      -Acquisire le conoscenze di base della Farmacologia (principi di farmacodinamica e farmacocinetica) con cui gli studenti possano affronare lo studio delle principali classi di farmaci, illustrandone i profili farmacodinamici e farmacocinetici e tossicologici, nonché le possibili inerazioni.
      -Fornire informazioni sulle caratteristiche delle varie fasi della sperimentazione clinica.
  • Podologia speciale I (6 cfu)

    • Conoscere le deformità e le patologie dolorose del piede (articolare, ossea, tendinea, legamentosa, ungueale) con approfondimento della patologia del retropiede, mesopiede, avampiede. Conoscere la semeiotica ortopedica nelle patologie podaliche, anche traumatiche, e i protocolli di trattamento conservativo e chirurgico. Approfondire le tecniche chirurgiche podaliche con tecnica mini invasiva (per piccola incisione). Approfondire la conoscenza delle procedure di anestesia loco-regionale di superficie e tronculare di interesse podologico, nonché gli effetti collaterali degli anestetici.
      diabete mellito; inquadramento, complicanze sistemiche, complicanze podaliche. Piede diabetico: neuropatia diabetica; vasculopatia diabetica. Prevenzione, cura e riabilitazione delle manifestazioni podaliche del diabete.
  • Tirocinio II anno (21 cfu)

    • Lo studente deve affrontare gli aspetti pratici del profilo professionale. Deve frequentare reparto, ambulatori e medicherie di Ortopedia. Deve frequentare anche strutture di pronto soccorso apprendendo le tecniche di confezione di bendaggi e apparecchi gessati o ortesi. Deve, inoltre, frequentare strutture specialistiche di podologia apprendendo le tecniche di riabilitazione del piede ed effettuare, sotto controllo, trattamenti kinesioterapici. Deve, infine, effettuare il trattamento di ipercheratosi, ulcere e necrosi, anche diabetiche.
      Esperienza guidata e diretta in: Ambulatorio Podologia. Clinica Ortopedica (reparto Ortopedico e Fisiatrico; sala gessi). Clinica Reaumatologica. Clinica Neurologica. Esperienza diretta in: Ambulatorio Podologia; Clinica Ortopedica (reparto Ortopedico e Fisiatrico; sala gessi); Pronto soccorso Clinica Ortopedica (esperienza guidata). Ambulatorio del piede Diabetico (esperienza guidata). Osservazioni e esperienza guidata in Sala Operatoria Clinica Ortopedica. Osservazioni e esperienza guidata in Sala di sterilizzazione strumentario. Esperienza guidata e diretta di: attività di attività di prevenzione, cura e riabilitazione complesse. Esperienza guidata e diretta di: attività di diagnostica strumentale non invasiva (dinamica). Esperienza guidata e diretta di: valutazione funzionale podologica (visita podologica), trattamenti ortesici e podologici semplici e complessi.
  • Psicosociologia della salute (6 cfu)

    • Comprendere il concetto di misurazione del comportamento umano;
      Conoscere le caratteristiche fondamentali di alcuni dei metodi di misurazione delle scienze psicologiche più utilizzabili in ambito sanitario.
      Fornire i principi di base della Sociologia della Salute intesa come partecipazione attiva e informata del paziente al percorso assistenziale.
  • 1 cfu a scelta nel gruppo ADE II anno

    • Attività didattiche elettive II anno
    • ADE II anno: Malattie infettive (1 cfu)

      • Conoscere le principali malattie infettive di interesse podologico. Apprendere l’iter diagnostico (anamnesi, esame obiettivo, esami di laboratorio) e acquisire nozioni sulle patologie infettive. I quadri clini del piede infetto: acquisire le nozioni di clinica e in particolare l’approccio al paziente con problemi di piede infetto. .
  • Prova finale (6 cfu)

    • Internato di laurea: lo studente approfondisce conoscenze finalizzate alla preparazione della prova finale abilitante (esame abilitante alla professione) e provvede alla stesura dell’elaborato finale (tesi).
  • Organizzazione aziendale e Fisica applicata al movimento umano (6 cfu)

    • Fornire elementi di conoscenza sia in materia di programmazione e management sanitario che di gestione delle risorse.
      Conoscere la basi fisiche del movimento umano, le leve, i vettori, le forze implicate nella deambulazione, i principali modelli di riferimento., l’analisi del cammino: gait analisi.
  • Podologia speciale II (6 cfu)

    • Conoscere le nozioni base dell’infermieristica generale, clinica e pediatrica (contatto col paziente, principi di assistenza ospedaliera e domiciliare al paziente allettato). Il ciclo della sterilizzazione. Le tecniche di medicazione e di disinfezione delle lesioni cutanee. L’infermieristica ortopedica con particolare riferimento alle tecniche di immobilizzazione e di scarico totale o parziale dell’arto inferiore.

      Conoscere la malattia diabetica e le sue complicanze con particolare riferimento all’arto inferiore e al piede. Apprendere l’iter diagnostico (anamnesi, esame obiettivo, esami di laboratorio) e acquisire nozioni sulle patologie d’organo e metaboliche. I quadri clini del piede diabetico: acquisire le nozioni di clinica e in particolare l’approccio al paziente con problemi di piede diabetico. Prevenzione, cura, riabilitazione e ortessizzazione del piede diabetico.
  • Diagnostica per immagini e Podologia (6 cfu)

    • Conoscere le principali tecniche strumentali (Rxc, ecografia, TC e RMN, etc.) e le loro applicazioni nella diagnostica del piede.
      Patologia biomeccanica del piede: sindromi pronatorie; sindromi supinatorie; insufficienza di I raggio (alluce valgo, allux limitus, alluce rigido); le matatarsalgie; le talalgie; le sindromi compartimentali; le sindromi canalicolari, etc.). Terapia ortesico-digitale. Terapia ortesico-plantare podologica: plantari accomodativi su podografia, su calco, a lievitazione; plantari correttivi su calco in ortostasi libera, in ortostasi controllata, in scarico (funzionali). Materiali biocompatibili. Trattamenti podologici del piede doloroso.
  • Malattie cutanee e Fisiatria (6 cfu)

    • Apprendere i fondamenti delle affezioni cutanee del piede e degli annessi, con particolare riguardo alle patologie di interesse podologico. Conoscere le tecniche di ricostruzione cutanea (innesti liberi e peduncolati, reverdin, trapianti e colture in laboratorio di cute), e approfondire quelle di chirurgia minore (onicocriptosi, verruca, etc.).
      La disciplina riabilitativa: strumenti e metodi. Apprendere i principi e le tecniche della podologia riabilitativa (rieducazione articolare, muscolare, vascolare, propriocettiva del piede). Conoscere le tecniche riabilitative post-chirurgiche e i canoni di conduzione post-operatoria. Apprendere le metodiche riabilitative post-traumatiche e post-chirurgiche del piede. La terapia fisica di interesse podologico.
  • Tirocinio III anno (25 cfu)

    • Esperienza guidata e diretta in: servizio di diagnostica per immagini con particolare riferimento alla radioprotezione. Lo studente approfondisce le conoscenze professionalizzanti frequentando le strutture specialistiche di podologia con particolare riferimento alla Disciplina e al Tema oggetto della Tesi di Laurea. Lo studente deve finalizzare l’attività pratica di tirocinio ad acquisire manualità su tecniche di trattamento ortesico, rieducativo e di piccola chirurgia in struttura specialistica podologica; potrà, inoltre, assistere a interventi di chirurgia del piede in sala operatoria.
      Osservazioni in: Sala Operatoria Chirurgia Vascolare chirurgia Dermatologica. Esperienza diretta in: Ambulatorio Podologia; Ambulatorio del Piede Diabetico (prevenzione primaria, secondaria e terziaria delle lesioni ulcerative e non del piede diabetico). Esperienza diretta in Sala di sterilizzazione strumentario. Esperienza diretta di: attività di attività di prevenzione, cura e riabilitazione complesse (pazienti pediatrici, adulti e geriatrici). Esperienza diretta di: attività di diagnostica non strumentale (esame obiettivo completo) e strumentale non invasiva. Esperienza diretta di: valutazione funzionale podologica (visita podologica) Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di ortesi plantari Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di ortesi digitali. Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di ortesi ungueali. Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di ortesi podaliche transitorie. Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di altre ortesi del piede e della caviglia. Ideazione, costruzione, applicazione, istruzione all’uso di tutori di posizione. Esperienza diretta di: trattamenti podologici complessi.
  • 5 cfu a scelta nel gruppo ADE III anno

    • Attività didattiche elettive III anno
    • ADE III anno: Medicina del Lavoro (1 cfu)

      • Conoscere le basi della medicina del lavoro con particolare riferimenti alla patologia podalica
    • ADE II anno: Diagnostica angiologica (1 cfu)

      • Conoscere la strumentazione ad uso in diagnostica strumentale angiologia con particolare riferimento alla patologia vascolare podalica.
    • ADE III anno: Chirurgia ortopedica Piede Diabetico (1 cfu)

      • Conoscere la chirurgia del piede diabetico ed i principali protocolli di gestione post operatoria dl paziente operato.
    • ADE III anno: Podologia applicata (1 cfu)

      • Attualità in terapia podologica: dal piede alle catene muscolari posturali.
    • ADE III anno: Valutazione funzionale podologica (1 cfu)

      • Conoscere procedura di valutazione funzionale clinica in podologia (visita podologica)