Pranayama :l'Arte del Respiro

SHAOLIN TEMPLE ITALY
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • Durata:
    9 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Un corretto pra?ayama calma la mente, rinforza il sistema immunitario, migliora la concentrazione, aumenta la capacità polmonare, rigenera il corpo e la mente e migliora la circolazione del sangue.
Rivolto a: Adolescenti, adulti, praticanti di Yoga, Arti Marziali, Fitness..per chi desidera rilassarsi e aumentare in qualità ed energia i livelli della propria salute.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via Parravicini 16, 20125, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

interesse per le attività "interne" ed energetiche,costanza nella pratica

Professori

M°Radha Priya Dasi
M°Radha Priya Dasi
Maestra di Yoga ,Shaolin Tong-Zi-Gong,5 Tibetani, Meditazione

Programma

Quando il respiro divaga (cioè è irregolare) anche la mente è instabile.
Ma quando il respiro è calmo, an­che la mente si rasserena e lo yogi consegue la longe­vità.Perciò occorre imparare a controllare il respiro
.(Hatha-yoga Pradipika)

Il prāṇāyāma (controllo del prāṇā [1]) è il cuore dello yoga.
Senza di esso lo yoga è senza vita.
La respirazione è talmente importante, che possiamo misurare la durata della nostra vita in numero di respi­ri che ci sono stati destinati. Il ritmo normale della respirazione è di 15 volte al minuto, 21.600 volte al giorno. Tuttavia il numero varia a seconda dello stile di vita, delle attività, dello stato emotivo e di salute dell'individuo.
Di conseguenza respirare affrettata­mente abbrevia la durata della vita.
L'obiettivo del prāṇāyāma è di ridurre il numero di atti respiratori al minuto (a quattro o due atti in condizioni di riposo).
Il prāṇāyāma è un prolungamento cosciente delle quattro fasi respiratorie: 1) puraka inspirazione, 2) andha-kumbhaka ritenzione interna, 3) recaka espirazione e 4) bahir-kumbhaka ritenzione esterna. .

Metodo e benefici
È sempre meglio eser­citarsi sotto la supervisione di un Maestro qualificato, perché il prāṇāyāma è come un'attrezzo pneumatico molto potente che, se viene utilizzato male, può distruggere il sadhaka ( il praticante di Yoga)
La respirazione diaframmatica o addominale, lenta e profonda, è quella che dà il massimo appor­to di aria alla regione polmonare più estesa. L'inspirazione de­ve avvenire attraverso il naso: i peli delle narici trattengo­no la polvere e la mucosa interna contribuisce a uccidere i germi. L'aria che transita attraverso le cavità nasali è ri­scaldata e immessa nei polmoni a una giusta temperatura. Respirando con la bocca si perdono tutti questi benefici.

[1] II termine prana ha diversi significati: re­spiro, respirazione, vita, vitalità, vento, energia, forza; ya­ma invece significa controllo o disciplina.

Il corso di PRANAYAMA SHAOLIN TEMPLE ITALY, per il Nuovo Anno Accademico 2010-2011,sarà integrato ad un lavoro di ascolto e meditazione sonora che ne potenzierà i risultati e benefici

Ulteriori informazioni

Informazioni sul prezzo :

Abbonamento Trimestrale -Semestrale-Annuale ingresso 1 o 2 volte a settimana


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto