Premio Ars Nova Citta' di Teramo - Concorso Internazionale

Ars Nova Laboratorio Culturale - Centro Studi Musicali
A Teramo

70 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Evento
  • Teramo
  • 10 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Importante vetrina nel panorama concertistico internazionale.
Rivolto a: Musicisti di ogni nazionalità, con massimo 40 anni di età.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Teramo
Via dei Mosaici, 2, 64100, Teramo, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessun titolo musicale di studio richiesto per accedere al concorso

Programma

È ormai una piacevole tradizione ritrovarsi a Teramo, capitale della musica nei giorni del Premio, per ascoltare giovani e talentuosi musicisti provenienti da ogni parte del mondo.

Siamo confortati dai risultati, sempre crescenti, conseguiti negli anni, e dal giudizio lusinghiero delle Istituzioni nazionali e locali, del mondo accademico musicale italiano ed internazionale (direttori di Conservatori, Istituti Musicali Pareggiati, Accademie e Scuole di perfezionamento), nonché dall’attenzione riservataci dai mezzi di comunicazione, dai più tradizionali (televisioni, giornali e riviste specializzate nel settore) a quelli più “moderni” (internet).

Mi permetto di citare, inoltre, la collaborazione costante e veramente proficua con le ambasciate italiane all’estero e con quelle straniere in Italia, nella divulgazione del bando di concorso e negli interventi più strettamente organizzativi e logistici di accoglienza ed informazione dei partecipanti.

Hanno preso parte, nel tempo, alla nostra iniziativa, giovani e brillanti musicisti provenienti, oltre che dal nostro Paese, da Francia, Spagna, Russia, Lituania, Corea del Sud, Giappone, Cina, Ungheria, Stati Uniti, Romania, Slovenia… Nell’allegato “albo d’oro” del Concorso troverà i nomi di quanti hanno conquistato le prime posizioni, ma più in generale, posso garantire che il livello delle esecuzioni è sempre stato di altissima qualità e di indubbia capacità interpretativa.

L’edizione di quest’anno, inoltre, è particolarmente interessante. Raccogliendo i suggerimenti di diversi Maestri di Conservatori italiani e stranieri, abbiamo riportato il Concorso ad una dimensione musicale più ampia: gli strumenti e le formazioni ammessi nell’edizione 2007 saranno canto, pianoforte, archi, musica da camera ed infine le scuole elementari e medie ad indirizzo musicale.

Esiste (nel nostro Paese da pochi anni, all’estero ormai da decenni) la sperimentazione musicale nella formazione scolastica primaria. Le scuole si sono cimentate in laboratori corali ed orchestrali, dando vita ad una bellissima esperienza artistica e musicale. Accoglieremo nella nostra città, quindi, tanti bambini e ragazzi che ci delizieranno con le loro esecuzioni. Il Premio Ars nova Città di Teramo, fin dalle origini, è stato pensato per promuovere ed incoraggiare i giovani talenti; quest’anno, ancor più specificatamente, intende abbracciare il mondo dell’infanzia e coinvolgerlo totalmente.

Il Premio si onora dell’Alto Patronato del Signor Presidente della Repubblica e, negli anni scorsi, è stato posto sotto il Patrocinio del Ministero per gli Affari Esteri, del Ministero dell’Istruzione, del Ministero dell’Università e della Ricerca, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Abruzzo, Provincia di Teramo, Città di Teramo.

Comunico, inoltre, che il Signor Presidente emerito della Repubblica Ciampi e, con nostro immenso piacere, l’attuale presidente Napolitano hanno avuto la squisita cortesia, negli ultimi cinque anni, di concedere non solo l’Alto Patronato ma anche di donarci una targa in argento, che abbiamo attribuito al vincitore del Premio Ars nova Città di Teramo “alla carriera”, scelto tra teramani che si sono distinti nel campo della musica.

Lo hanno già ricevuto il soprano Anna Guerrieri, docente di canto e nelle scuole secondarie; il M° Ennio Vetuschi, direttore della famosissima Corale “Giuseppe Verdi” di Teramo, cinquant’anni di attività musicale in tutto il mondo; la prof.ssa Leonia Vetuschi, docente di canto e concertista di fama internazionale, protagonista assoluta nei più importanti teatri; la prof.ssa Anna Gorgoglione, pianista che ha dedicato la sua vita all’insegnamento ed alla didattica del pianoforte, e la prof.ssa Giovanna Labellarte, pianista impegnata nella divulgazione della musica come strumento di interculturalità (facendosi promotrice di iniziative e spettacoli in tal senso). L’edizione 2007 premierà la prof.ssa Rina Lupi.

Il Laboratorio culturale «Ars nova» concentra gran parte dei suoi sforzi, organizzativi ed economici, per garantire il giusto successo a questa manifestazione.

Ai vincitori andrà, come in ogni competizione, un premio in denaro, offerto dalla nostra struttura e dagli enti che ci patrocineranno.

La finalità della manifestazione è una e molteplice allo stesso tempo: promuovere, favorire ed incoraggiare le nuove generazioni musicali a livello internazionale. Far ciò significa dare a questi giovani la giusta popolarità in Paesi nei quali i percorsi di formazione musicale sono differenti. Ciò consente loro, inoltre, di dimostrare, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che quello musicale è un linguaggio che unisce. Significa ancora favorire scambi culturali; non è raro che l’incontro di musicisti durante concorsi internazionali dia luogo alla creazione di nuove formazioni musicali (duo, trio, quartetto…) oppure si trasformi nella possibilità di esibizioni in altre Nazioni. Il Premio Ars nova Città di Teramo, quindi, è l’occasione giusta per mostrare grandi professionalità. Tra quanti hanno preso parte al nostro concorso, infatti, spiccavano docenti di Conservatorio o Accademie, direttori artistici di importanti rassegne, vere e proprie personalità nel proprio Paese.

Un’attenzione particolare merita la questione “economica” del Premio Ars nova: ai vincitori va un premio in denaro che, se per la nostra cultura e per il nostro modo di rivivere potrebbe intendersi esclusivamente come una gratificazione del lavoro svolto, per molti giovani provenienti soprattutto dall’est europeo il premio in denaro significa garantirsi la possibilità di studiare e perfezionarsi ancora.

Frequentemente, nei rapporti con le Ambasciate italiane all’estero e viceversa (rapporti che sottolineo sono di una cordialità e cooperazione eccellenti), ci rendiamo conto di quanto sia importante il “perfezionamento”: le istituzioni musicali straniere chiedono da parte nostra un apposito invito per i loro allievi e, a manifestazione ultimata, esigono una dettagliata relazione sul comportamento e sul risultato conseguito dai loro studenti. La partecipazione ai concorsi internazionali rappresenta, per loro, il fiore all’occhiello della stessa istituzione, motivo di orgoglio e vanto, nonché risorsa per la crescita musicale dell’intero Paese.

Il Premio Ars nova città di Teramo è, quindi, indiscutibilmente una delle vetrine più importanti a livello nazionale ed internazionale.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 60

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto