Principi di biblioteconomia digitale

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione La biblioteca digitale costituirà l’argomento principale del corso. Facendo riferimento ad un certo numero di realizzazioni esemplari, se ne esamineranno modelli, funzioni e servizi, i criteri di allestimento e le buone pratiche per la scelta dei materiali, la loro descrizione e indicizzazione, il monitoraggio dell’utenza finalizzato all’individuazione delle strategie utili ad incrementarne visibilità e identità.
Previo accordo con la Direzione della Biblioteca Universitaria, qualche lezione si terrà nei locali della stessa.
Nell’ambito del tema scelto per l’anno accademico 2015-2016 “Esilio, diaspora, migrazioni” alcuni incontri saranno dedicati ad esaminare la figura di Antonio Panizzi, nato a Brescello nel 1797, dal 1822 esule prima a Lugano e Ginevra e poi in Inghilterra, amico di letterati e patrioti, promotore della lingua e della cultura italiana all’estero. Assunto in qualità di Assistant Librarian (1831-37) presso il British Museum, fu nominato successivamente Keeper of Printed Books (1837–56) e infine Principal Librarian (1856–66). Il suo contributo allo sviluppo della biblioteca del British Museum, scorporata dall’istituzione museale nel 1973 e trasformata nella British Library, gli valse il titolo di cavaliere, che gli fu concesso dalla Regina Vittoria nel 1869.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Programma

Descrizione

La biblioteca digitale costituirà l’argomento principale del corso. Facendo riferimento ad un certo numero di realizzazioni esemplari, se ne esamineranno modelli, funzioni e servizi, i criteri di allestimento e le buone pratiche per la scelta dei materiali, la loro descrizione e indicizzazione, il monitoraggio dell’utenza finalizzato all’individuazione delle strategie utili ad incrementarne visibilità e identità.
Previo accordo con la Direzione della Biblioteca Universitaria, qualche lezione si terrà nei locali della stessa.
Nell’ambito del tema scelto per l’anno accademico 2015-2016 “Esilio, diaspora, migrazioni” alcuni incontri saranno dedicati ad esaminare la figura di Antonio Panizzi, nato a Brescello nel 1797, dal 1822 esule prima a Lugano e Ginevra e poi in Inghilterra, amico di letterati e patrioti, promotore della lingua e della cultura italiana all’estero. Assunto in qualità di Assistant Librarian (1831-37) presso il British Museum, fu nominato successivamente Keeper of Printed Books (1837–56) e infine Principal Librarian (1856–66). Il suo contributo allo sviluppo della biblioteca del British Museum, scorporata dall’istituzione museale nel 1973 e trasformata nella British Library, gli valse il titolo di cavaliere, che gli fu concesso dalla Regina Vittoria nel 1869.

Modalità d'esame

Paper su argomento da concordare con il docente. Il paper consisterà nell’approfondimento di alcune delle tematiche affrontate durante il corso.

Bibliografia

Sulla biblioteca digitale:

- Karen Calhoun. Exploring Digital Libraries. Foundations, practice, prospects. London, Facet, 2014 (selezione di brani).

Su Antonio Panizzi:

Edward Miller. Prince of Librarians: The Life & Times of Antonio Panizzi of the British Museum. The Ohio University Press, 1967 (selezione di brani).

- Carlo Dionisotti. Un professore a Londra. Studi su Antonio Panizzi. A cura di Giuseppe Anceschi. Novara, Interlinea, 2002.

- Kenneth William Humphreys. A national library in theory and in practice. London, The British Library, 1988.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto