Produzioni agroalimentari e gestione degli agroecosistemi

Università degli Studi di Pisa
A Pisa

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Pisa
Descrizione

Il Corso di Laurea Magistrale in Produzioni Agroalimentari e Gestione degli Agroecosistemi ha lo scopo di preparare laureati di alto livello in possesso di un’ampia formazione culturale, scientifica e professionale nei settori delle produzioni agroalimentari, per ottenere produzioni competitive e sostenibili. I laureati hanno conoscenze della qualità di filiera nelle produzioni agroalimentari, con tutte le competenze necessarie e con il massimo grado di interdisciplinarietà, con la consapevolezza che la qualità incomincia dal campo e da una agricoltura che abbia il massimo rispetto dell’ambiente. Le discipline impartite riguardano i vari settori delle produzioni agrarie, con particolare attenzione alle tecniche di coltivazione, allevamento, lotta alle avversità, che hanno importanti ripercussioni sulla qualità del cibo, dell’ambiente e del territorio agrario.
In linea con quanto previsto dalla classe di riferimento, la formazione ricevuta darà al laureato magistrale una approfondita conoscenza degli attuali sistemi agricoli, con finalità allo stesso tempo produttive (convenzionali e biologiche) e di valorizzazione e salvaguardia del territorio e dell’ambiente. La formazione ricevuta darà al laureato magistrale una più approfondita coscienza della funzione di una moderna agricoltura, che nella sua più recente evoluzione ha aggiunto al suo obiettivo originario di produrre alimenti quello di gestire e controllare il territorio, da un lato, e di garantire la sicurezza delle produzioni e la salvaguardia dell’ambiente, dall’altro.
Il laureato magistrale avrà la flessibilità culturale, scientifica e tecnica - acquisita mediante un approccio multidisciplinare e integrato alle diverse problematiche - necessaria per controllare e gestire il continuo adeguamento del sistema produttivo agricolo alle...

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pisa
Lungarno Antonio Pacinotti, 43 , 56122, Pisa, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Gestione

Programma

  • Fitoiatria (6 cfu)

    • Dinamiche di popolazione degli agenti patogeni. I princìpi della difesa. I decreti di lotta obbligatoria (studio di un caso). Mezzi di difesa agronomici, chimici, biologici, fisici, genetici e legislativi. Il quadro normativo in vigore.
  • Tecniche irrigue (lavoro guidato) (3 cfu)

    • Col sostegno del docente gli studenti si cimenteranno con problemi pratici legati all’irrigazione, per individuarne le soluzioni più corrette sulla base delle conoscenze acquisite col corso di laurea triennale.
  • Apidologia e apicoltura (6 cfu)

    • Acquisizione di conoscenze sistematiche di base su insetti pronubi appartenenti alla superfamiglia Apoidea, con particolare riferimento alla famiglia Apidae, genere Apis. Comprensione del concetto di cella pedotrofica negli Imenotteri Apoidei e descrizione delle peculiarità morfo-bio-etologiche dell'ape mellifica, per la comprensione dei meccanismi che portano alla formazione del miele. Presentazione dell’alveare come sede della società dell’ape mellifica e descrizione delle tecniche per un suo allevamento, finalizzato alla produzione di miele ed altri prodotti (pappa reale, polline, propoli). Presentazione delle principali problematiche connesse all'impollinazione entomofila delle piante
  • Miglioramento genetico delle piante coltivate (6 cfu)

    • In una agricoltura che tende necessariamente alla riduzione del carico ambientale, l’approccio genetico per il miglioramento della quantità e qualità della produzione e per la conservazione della biodiversità delle piante coltivate risulta fondamentale. Il Corso fornisce informazioni sui principali metodi di miglioramento genetico basati sull’incrocio e sulla selezione, sia classici che innovativi, e sulla applicazione delle tecniche di biologia molecolare a tali metodi.
  • Lingua straniera dell'UE (livello B2 o B1 di altra lingua diversa dal primo livello) (3 cfu)

    • Fornire la capacità di comunicazione scritta ed orale a livello tecnico-specialistico in una lingua dell’Unione Europea.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo Discipline economico-gestionali

    • Lo studente deve scegliere 1 esame all'interno di questo gruppo. Qualora lo studente volesse sostenere un numero maggiore di esami nell’ambito di ciascun gruppo a scelta guidata, gli esami in più rispetto all’obbligo previsto dal gruppo saranno automaticamente considerati a scelta libera senza necessità di approvazioni da parte del corso di studio.
    • Metodi e politiche di sviluppo rurale (6 cfu)

      • Il corso punta a dare allo studente concreti strumenti teorici e di analisi del territorio rurale e delle sue funzioni e delle politiche di sviluppo. Particolare attenzione sarà centrata sul ruolo dell’impresa agricola multifunzionale.
    • Politica alimentare (6 cfu)

      • Il corso punta a dare allo studente strumenti teorici e metodi di analisi del sistema agro-alimentare e dei suoi soggetti e a fargli acquisire strumenti pratici di pianificazione strategica in campo agro alimentare.
  • 18 cfu a scelta nel gruppo Gruppo a scelta guidata

    • Scegliere tra il GR1-Percorso PRODUZIONE o il GR2-Percorso BIOLOGICO
  • 12 cfu a scelta nel gruppo Gruppo delle disclipline a scelta libera

    • Per le attività indicate nel gruppo e all’interno dei gruppi a scelta guidata delle discipline caratterizzanti la coerenza è automaticamente verificata. Il CdS valuterà annualmente l'attivazione delle attività del gruppo previa verifica della numerosità delle richieste.
  • Estimo rurale e catastale (6 cfu)

    • Il corso intende fornire agli studenti un’adeguata preparazione per consentire loro di impostare correttamente e di risolvere i quesiti di stima che, con maggiore frequenza, vengono posti al Commissario tecnico d’ufficio ed al perito di parte. Pertanto, dopo avere ripreso i concetti di base della Matematica Finanziaria, dell’Economia Agraria e dell’Estimo generale, e dopo avere approfondito alcuni aspetti della Matematica finanziaria, l’attenzione verrà rivolta ad approfondire specifiche problematiche di Estimo generale, speciale e legale: dalla consulenza in sede di compravendita di immobili alla stima dei danni; dall’esproprio per pubblica utilità alle stime relative alle servitù e al diritto d’usufrutto; dalla stima delle colture poliennali alla stima dei miglioramenti fondiari.
  • Tirocinio (9 cfu)

  • Aggiornamento professionale - Competenze professionali del Dottore agronomo (lavoro guidato) (3 cfu)

    • L'attività riguarderà l'approfondimento di argomenti necessari al superamento dell'esame di stato per Dottori Agronomi e Dottori Forestali.
  • Trasformazione e conservazione dei prodotti alimentari (6 cfu)

    • Il corso intende fornire allo studente nozioni di base e strumenti atti a consentirgli di gestire con competenza i più ricorrenti quesiti professionali in tema di conservazione e trasformazione dei prodotti alimentari. In particolare, verranno analizzate alcune tra le principali tecnologie alimentari, evidenziandone l’influenza esercitata sulla qualità e sulla sicurezza d’uso degli alimenti.
  • Prova finale (16 cfu)

    • Consiste nell’acquisizione di specifiche competenze in linea con gli obiettivi formativi del Corso dl Laurea, nonché nella redazione e discussione di un elaborato.
  • Abilità informatiche 2 (2 cfu)

    • Acquisizione di abilità informatiche certificate mediante il superamento di uno dei moduli da 2 CFU offerti dall'Università di Pisa nell'ambito del progetto SAI@UNIPI oppure da moduli erogati dal Dipartimento. Viene riconosciuta in alternativa la certificazione ECDL FULL.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo Discipline della fertilità e conservazione del suolo

    • Lo studente deve scegliere 1 esame all'interno di questo gruppo. Qualora lo studente volesse sostenere un numero maggiore di esami nell’ambito di ciascun gruppo a scelta guidata, gli esami in più rispetto all’obbligo previsto dal gruppo saranno automaticamente considerati a scelta libera senza necessità di approvazioni da parte del corso di studio.
    • Uso e riciclo delle biomasse (6 cfu)

      • Il corso si prefigge di fornire agli studenti strumenti concettuali per l’analisi dei problemi di carattere tecnico-pratico connessi alle strategie volte alla valorizzazione e al riciclo agronomico delle biomasse municipali, agrarie e agro-industriali, nel rispetto della vigente normativa. La trasformazione di rifiuti in risorse deve costituire l’obiettivo primario di una gestione integrata e sostenibile delle differenti attività umane.
    • Microbiologia e fertilità biologica del suolo (6 cfu)

      • Fornire conoscenze sull’ecologia dei microrganismi, sull’intervento dei microrganismi nei processi produttivi primari, sulla relazione tra attività microbica nel suolo e nutrienti minerali delle piante, e sull’impiego dei microrganismi per la nutrizione sostenibile delle piante e la tutela della qualità dell’ambiente.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo Discipline della ingegneria agraria

    • Lo studente deve scegliere 1 esame all'interno di questo gruppo. Qualora lo studente volesse sostenere un numero maggiore di esami nell’ambito di ciascun gruppo a scelta guidata, gli esami in più rispetto all’obbligo previsto dal gruppo saranno automaticamente considerati a scelta libera senza necessità di approvazioni da parte del corso di studio.
    • Topografia, cartografia e progettazione delle opere a verde (6 cfu)

      • Conoscenze di base sul rilievo del territorio e la sua lettura cartografica. Strumenti per il rilievo altimetrico e planimetrico di terreni e manufatti anche con tecnologie avanzate. Principi di progettazione delle opere a verde. Influenza del progetto delle aree verdi sull'ambiente e sugli aspetti socio economici ed ecologici. Progetto degli interventi sui parchi storici, ricreativi, costieri e di vicinato. Regole dei contratti di appalto delle opere pubbliche.
    • Meccanizzazione in agricoltura biologica (6 cfu)

      • Trattrici cingolate, a 2 ed a 4 RM: criteri di scelta, di gestione e di corretto impiego in diversi scenari con riferimento all’agricoltura biologica. Strategie e macchine operatrici specifiche utilizzabili in agricoltura biologica per la gestione del terreno e l’impianto delle colture: criteri di scelta, di gestione e di corretto impiego. Strategie e macchine operatrici specifiche utilizzabili in agricoltura biologica per la gestione della distribuzione dei fertilizzanti e dei prodotti fitosanitari ad azione fungicida, insetticida, etc.: criteri di scelta, di gestione e di corretto impiego. Strategie e macchine operatrici specifiche utilizzabili in agricoltura biologica per la gestione fisica della flora spontanea e della disinfezione del terreno: criteri di scelta, di gestione e di corretto impiego. Macchine ed impianti per la produzione e la distribuzione di fertilizzanti organici: criteri di scelta, di gestione e di corretto impiego.
  • 6 cfu a scelta nel gruppo Gruppo delle disclipline a scelta libera

    • Per le attività indicate nel gruppo e all’interno dei gruppi a scelta guidata delle discipline caratterizzanti la coerenza è automaticamente verificata. Il CdS valuterà annualmente l'attivazione delle attività del gruppo previa verifica della numerosità delle richieste.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto