La progetazione didattica e la valutazione degli apprendimenti

Ismeda
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 24 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Acquisire una corretta metodologia di progettazione e valutazione a livello di istituto.
Rivolto a: Insegnanti, figure obiettivo, con la presenza del dirigente scolastico.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Vitaliano Brancati 65, 00144, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

L’intervento mira a produrre la progettazione di un anno scolastico per classe su supporto informatico, le cui schede di progettazione e valutazione sono fornite da Ismeda ed eventualmente personalizzate per il singolo istituto. Alla fine dell’intervento il corpo insegnante avrà a disposizione il piano formulato durante i lavori di gruppo svolti durante le ore di aula e sotto la guida del docente. Si tratta di intervento particolare a metà tra formazione e consulenza e che fornisce un prodotto finale inerente alla modalità di fare insegnamento nello specifico contesto scolastico dei partecipanti.

Il seminario si basa su un presupposto indispensabile:
- che i docenti siano disposti a rivedere la progettazione già effettuata per l’anno scolastico in corso (area che in genere gli insegnanti non vogliono mettere in discussione) e riformularla alla luce di una metodologia più aderente a una progettazione di gruppo classe obiettiva e trasparente;
- che i partecipanti siano disposti a lavorare in aula, fattore a rischio dal momento che in genere sono aperti ad un apprendimento passivo.

Perché partecipare
- Rendere la pianificazione visibile a tutti gli operatori scolastici direttamente sul sistema informatico
- Poter disporre di uno strumento di revisione in itinere
- Rendere il piano didattico di comune dominio e quindi ottimizzare la diffusione delle informazioni e la presa di decisione degli insegnanti

PROGRAMMA E FASI DI INTERVENTO


1 FASE: focus group con i futuri partecipanti per presentare e tarare l’intervento

2 FASE: svolgimento di 2 pomeriggi di aula

LA PROGETTAZIONE CURRICOLARE
• Le fasi della progettazione: la sinergia del gruppo docente di progetto
• Lavorare per progetti curricolari ed extracurricolari coerenti con gli obiettivi didattici del POF
• Esempi di schede di progettazione curricolare e di progetto

-Progettare secondo una modalità descrittiva efficace
(lavoro di gruppo simulando un consiglio di classe)

• Pianificazione rigorosa dell’itinerario didattico
- definizione degli obiettivi didattici con il metodo dell’operazionalizzazione
- articolazione della sequenza delle unità didattiche in funzione delle competenze da far acquisire all’alunno
- scelta delle metodologie e degli strumenti didattici più idonei
• Il monitoraggio del processo insegnamento/apprendimento
• Il piacere di studiare e il metodo di studio


3 FASE: la progettazione didattica dell’istituto oggetto dell’intervento; definizione delle competenze di uscita per unità didattica di un curricolo, suddivisione dei contenuti, tempi, modalità didattiche, strumenti. (i risultati verranno messi su supporto informatico)

(lavoro di gruppo in sottogruppi di materia e discussione con revisione in plenaria)
(Suddivisione in due sottogruppi: gruppo materie umanistiche e gruppo materie scientifiche che lavoreranno separatamente in due aule diverse, seguiti rispettivamente da due docenti)

4 FASE: svolgimento di 2 pomeriggi di aula

LA VALUTAZIONE DELL’INSEGNAMENTO / APPRENDIMENTO
Dall’autoreferenzialità alla verifica dell’azione formativa-educativa
- valutazione e misurazione
- indicatori di apprendimento e descrittori per livelli di apprendimento
I test di ingresso e la valutazione formativa e sommativa
Valutare i risultati secondo gli indicatori di competenze da far acquisire allo studente
Le principali tipologie di prove oggettive:
- le prove analogiche, diagnostiche, formative, sommative
Vantaggi e svantaggi delle prove strutturate e semistrutturate
I fattori negativi che influenzano la valutazione tradizionale
Le prove della valutazione tradizionale e come utilizzarle nel nuovo contesto

- Discussione sull’esperienza dei partecipanti
(lavoro in sottogruppi e presentazione in plenaria)

LA VALUTAZIONE COME RISORSA PER DOCENTI E STUDENTI
La valutazione dalla parte degli studenti: gli aspetti affettivi della valutazione
La relazione docente / discente come fattore di successo e insuccesso scolastico
Il ruolo dell’osservazione nel processo educativo
I fattori che favoriscono il coinvolgimento degli studenti nel processo educativo
L’individualizzazione dell’apprendimento:
- interventi di recupero e sostegno
- interventi per l’eccellenza
- l’articolazione del calendario scolastico
- il monitoraggio dei risultati e l’utilizzazione della banca dati
- l’indice di dispersione
L’archivio ADAS

- In quale modo si possono contenere gli elementi di disturbo della
valutazione? (discussione guidata)

5 FASE: sviluppo della progettazione didattica precedentemente iniziata, con la individuazione delle prove di valutazione e i relativi criteri e la costruzione delle griglie di valutazione con indicatori e descrittori di risultato
(i risultati completeranno il sistema informativo su computer)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto