Progettista Orafo Esperto Nella Personalizzazione Del Gioiello

Istituto Orafo Abruzzese
A Pescara

800 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Pescara
  • 100 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Alla progettazione, all'organizzazione del lavoro, alle tecniche di disegno applicate al "micro".
Rivolto a: chiunque abbia voglia di imparare e/o approfondire delle tecniche di disegno applicate al design dei gioielli.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pescara
viale Regina Elena, 49, 65123, Pescara, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno in particolare.

Programma

L'obiettivo di questo CORSO DI RENDERING è quello del raggiungimento di una tecnica di base, per la presentazione e l'organizzazione delle idee attraverso la progettazione dello "spazio carta", definendo una metodologia per l'ideazione e la rappresentazione degli oggetti, più vicina alle esigenze dei designers-orafi (trattandosi di oggetti che hanno ancora un forte carattere artigianale, design e progetto tecnico tendono ad identificarsi).
Cercheremo allo stesso tempo di non allontanarci da quelle che sono le procedure rappresentative degli artisti-orafi e di operare contemporaneamente per la trasformazione dell'idea in disegno e il disegno in questo caso, ha una forte espressività sia nella presentazione che nella grafica.
L'uso del colore verrà messo in relazione con quello del materiale stesso (oro, argento, pietre, ecc...), evitando ogni interpretazione stilistica che potrebbe falsarne la visione e la naturalezza.

Ogni lezione avrà una durata di ca. 3 ore.
Le lezioni saranno teoriche e pratiche:

1. la teoria farà riferimento ad una bibliografia e alle spiegazioni delle tecniche e dei materiali da usare per il rendering;
2. la pratica riguarderà una serie di contatti visivi e tattili con i materiali dell'area delle lezioni interessate (pietre, metalli, cartoncini, matite, ecc ...).
Ogni ciclo giornaliero di lezioni verrà definito dall'allievo, in aula, con tavole riassuntive riguardanti gli argomenti delle lezioni stesse.

-Materiali e tecniche del Rendering.

Ogni tecnica di rappresentazione ha delle regole e dopo averle apprese, possono essere utilizzate per trovarne una definizione personale.

1. Materiali per il disegno: cartoncini, matite, colori, pennarelli, ...;
2. Le tecniche di base: acquerello, matite colorate, pastelli ad olio, pennarelli (Pantone, Tombo), ...;
• Tavola riassuntiva delle conoscenze tecniche individuali.

- Il disegno tecnico:

1. proiezioni di Monge;
2. assonometria e prospettiva intuitiva;
• tavola riassuntiva di un disegno tecnico.


- Colori: luci e ombre.

L'osservazione della realtà è alla base del lavoro di un design, da questa dipendono la capacità di rappresentarla, la comprensione della materia, la scomposizione della luce e del colore che la compongono. Tutto questo costituirà un bagaglio di conoscenze che potrà essere arricchito con il tempo.

1. presentazione delle diapositive con le pietre e con i materiali da analizzare;
2. colori delle luci e delle ombre;
3. colori e luci dei materiali;
• Tavola riassuntiva dei metalli.

- Il Rendering delle pietre trasparenti:

1. Il contatto materiale con le pietre
2. colori e luci delle pietre: trasparenti con faccette e cabochon;
• Tavola riassuntiva sulle pietre trasparenti.

- Il Rendering delle pietre opache:

1. i turchesi;
2. i lapislazzuli;
3. la malachite;
4. il corallo;
Tavole riassuntive sulle pietre opache.

- Il Rendering delle perle :

1. le perle tonde;
2. le perle colorate;
3. le perle scaramazze;
• Tavole riassuntive sulle perle.

- Il Rendering dei diamanti:

1. Un sasso prezioso (immagini di diamanti non tagialti);
2. Il disegno dei diamanti: solitari, pavé, diamanti colorati ...
• Tavole riassuntive sui diamanti.

- i disegni dei maestri:

1. presentazione delle diapositive;
2. la ricerca dall'idea allo schizzo;
3. lo studio delle forme base dell'oreficeria (anello, girocollo, bracciale, ...);
4. la scala del progetto;
5. la presentazione dei disegni.
• Tavole riassuntive sulla presentazione del Rendering.

- Presentazione del tema libero: "Un collier con gemme e diamanti".

1. Scelta del supporto cartaceo e "dimensionamento";
2. scelta della tecnica di rappresentazione;
3. scelta della scala di presentazione del Rendering.

• Esposizione dei disegni con mostra interna e relazione verbale descrittiva del progetto realizzato.

- breve storia dei gioielli:

1. dal gioiello preistorico al gioiello medievale.
• Tavole riassuntive sulla storia dei gioielli fino al medioevo (scelta e disegno di un gioiello).

- breve storia dei gioielli:

1. dal gioiello rinascimentale ai gioielli dell'ottocento.
• Tavole riassuntive sulla storia dei gioielli fino all'ottocento (scelta e disegno di un gioiello).

- breve storia dei gioielli:

1. i gioielli dei maestri;
• Tavole riassuntive sulla storia dei gioielli fino al novecento (scelta e disegno di un gioiello).

- breve storia dei gioielli:

1. i gioielli contemporanei;
• Tavole riassuntive sulla storia dei gioielli fino ad oggi (scelta e disegno di un gioiello).

- le catene:

1. ricerca e analisi dei vari tipi di catene in commercio;
2. progettazione di una catena;
• Tavole riassuntive sulle catene.

- le chiusure:

1. ricerca e analisi delle chiusure in commercio;
2. esploso assonometrico di una chiusura;
3. le chiusure gioiello;
• Tavole riassuntive sulle chiusure.


- le spille:

1. breve cenno sulla storia delle spille;
2. ricerca e analisi sulle spille;
3. esploso assonometrico di una spilla;
4. la spilla/ciondolo;
• Tavole riassuntive sulle spille.

- i castoni:

1. ricerca e analisi sui vari tipi di castoni;
• Tavole riassuntive sui castoni.

- gli anelli:

1. anelli a fascia piatta;
2. anelli contrarie;
3. anelli con solitario;
• Tavole riassuntive sugli anelli.

- Presentazione del tema libero: "una parure con gemme e pavé di brillanti".

1. Scelta del supporto cartaceo e "dimensionamento";
2. scelta della tecnica di rappresentazione;
3. scelta della scala di presentazione del Rendering.

• Esposizione dei disegni con mostra interna e relazione verbale descrittiva del progetto realizzato.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto