Psicologia dinamica

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Online
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Cosa impari in questo corso?

Psicoanalisi
Apprendimento

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

Psicologia dinamica

DOCENTE

Alessia Veglia

CODICE DISCIPLINA: PSI07005

SSD: M-PSI/07

CREDITI: 12

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL’APPRENDIMENTO

Il corso si propone di illustrare i concetti fondamentali elaborati dai principali autori della psicologia dinamica del Novecento: Sigmund Freud, Carl Gustav Jung, Anna Freud, Melanie Klein, Ronald Feirbairn, Donald W. Winnicott, John Bowlby, Margaret Mahler, Wilfred R. Bion, Stephen Mitchell, Daniel Stern e Heinz Kohut. Seguendo un percorso storico-tematico, il corso intende offrire allo studente le conoscenze di base necessarie a leggere e comprendere la letteratura psicoanalitica contemporanea e a formarsi un’opinione indipendente e informata su temi principali dibattuti dal pensiero dinamico degli ultimi decenni.
Prediligendo quegli autori che, pur apportando contributi innovativi, sono rimasti all’interno della tradizione freudiana, il corso si concentrerà sui contributi clinici e teorici della psicoanalisi, accennando soltanto ai contributi del pensiero dinamico alla teoria estetica e sociale.

ARGOMENTI

  • Sigmund Freud: la scoperta della psicoanalisi
    • La terapia catartica di Joseph Breuer e il caso di Anna O
    • Il concetto di nevrosi di difesa
    • La teoria della seduzione sessuale infantile
    • Dall’ipnosi alla libera associazione
    • La scoperta della realtà psichica
    • Il complesso di Edipo e la scoperta della sessualità infantile
    • L’interpretazione dei sogni (e cenni sull’estetica freudiana)
    • La psicopatologia della vita quotidiana (e cenni sulla teoria del motto di spirito)
    • I principi dell’accadere psichico
    • Il transfert
    • Cenni sulla tecnica della psicoanalisi
    • La scoperta del narcisismo e gli scritti di metapsicologia: la teoria topica dell’apparato psichico
    • Lutto e melanconia
    • La psicologia delle masse
    • La pulsione di morte e la coazione a ripetere
    • La teoria strutturale e la nuova concettualizzazione delle patologie psichiche
    • La teoria dell’angoscia e dei meccanismi di difesa
    • La scoperta del ruolo della scissione dell’Io e della negazione nelle perversioni
  • Melanie Klein: l’analisi dei bambini e dei pazienti gravi
    • La psicoanalisi dei bambini: la tecnica del gioco e la centralità del transfert
    • La posizione schizoparanoide
    • L’invidia primaria
    • La posizione depressiva
    • I primi stadi del complesso edipico
    • L’analisi delle patologie gravi
  • Donald Winnicott: il ruolo della madre nello sviluppo emotivo del bambino
    • Pediatria e psicoanalisi
    • Lo sviluppo emozionale primario: l’integrazione, l’insediamento della psiche nel soma, la presentazione dell’oggetto
    • La preoccupazione materna primaria e la madre sufficientemente buona
    • Lo sviluppo della capacità di preoccuparsi
    • L’uso dell’oggetto
  • Wilfred Bion: lo sviluppo del pensiero e la crescita mentale
    • Lo studio dei gruppi
    • L’analisi dei pazienti psicotici: oggetti bizzarri e attacchi al legame
    • Una teoria del pensiero
    • L’identificazione proiettiva come comunicazione e la reverie della madre
    • Gli elementi della psicoanalisi e la teoria delle trasformazioni
    • Trasformazioni in K ed evoluzioni in O; il cambiamento catastrofico
    • L’analista “senza memoria né desiderio”
  • Heinz Kohut: le vicissitudini dell’autostima
    • L’analisi della patologie narcisistiche
    • La relazioni di oggetto-Sé speculari, gemellari e idealizzanti
    • La rabbia narcisistica
    • I componenti della struttura del Sé e la sua formazione
  • Carl Gustav Jung: la psicologia complessa
    • Gli archetipi
    • L´inconscio collettivo
    • La tecnica della psicologia analitica

  • Anna Freud: l´osservazione diretta
    • L´Io e i meccanismi di difesa
    • Normalità e patologia del bambino
    • Linee evolutive
    • Regressione normale

  • Ronald Feirbairn: la concezione dello sviluppo
    • L´importanza della relazione materna e la formazione di oggetti interni
    • Io libidico, Io antilibidico e Io centrale

  • John Bowlby: la teoria dell´attaccamento
    • I modelli operativi interni
    • La strange situation
    • I comportamenti di attaccamento dall´infanzia all´età adulta

  • Margaret Mahler: la teoria dello sviluppo
    • La nascita psicologica del bambino
    • Il processo di separazione-individuazione

  • Stephen Mitchell: il modello relazionale
    • Relazioni primarie
    • Il modello del conflitto relazionale
    • Sviluppo della mente relazionale
    • La sessualità
    • Il Sè come unico e multiplo

  • Daniel Stern: il Sè
    • Percezione amodale

  • Cenni sui principali modelli della psicoanalisi contemporanea

LIBRI DI TESTO

  • De Coro A., Ortu F. (a cura di), Psicologia dinamica. I modelli teorici a confronto. Laterza, Bari 2010
  • Freud S. (19115-17; 1932), Introduzione alla psicoanalisi. Prima e seconda serie di lezioni, Tr. it. Boringhieri, Torino 2002
  • Segal H. (1973), Introduzione all’opera di Melanie Klein, Tr. it. Martinelli, Firenze, 1975.
  • Winnicott D. W. (1988), Sulla natura umana, Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 1989.

Testi di approfondimento:

  • Gazzillo F., Silvestri M. (2008), Sua Maestà Masud Khan. Raffaello Cortina, Milano
  • Grinberg L., Sor D., Tabak de Bianchedi E. (1991), Introduzione al pensiero di Bion. Raffaello Cortina, Milano 1993

MODALITÀ DELL’ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale


RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento ()



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto