Psicoterapie infantili: Il supporto ai modelli parentali e sociali

Csppni S.R.L. -Centro Studi di Psicomotricità Psicologia e N
A Milano

200 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Milano
  • Durata:
    2 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: La pluralità dei fattori che giostrano nel "sistema bambino-ambiente" e le relative dinamiche che hanno permesso, sostenuto e modellato l'esprimersi del processo patologico, rendono spesso difficoltosa la comprensione dell'individuazione degli obiettivi terapeutici, della modalità di progressione evolutiva, della presenza d'insuccessi, dei precoci abbandoni, della carente disponibilità dei.
Rivolto a: Il Corso è indirizzato a psicologi e neuropsichiatri infantili.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Viale Marche 93, 20159, Milano, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Valutazione dei dati significativi
Impostazione del supporto

Programma

La pluralità dei fattori che giostrano nel "sistema bambino-ambiente" e le relative dinamiche che hanno permesso, sostenuto e modellato l'esprimersi del processo patologico, rendono spesso difficoltosa la comprensione dell'individuazione degli obiettivi terapeutici, della modalità di progressione evolutiva, della presenza d'insuccessi, dei precoci abbandoni, della carente disponibilità dei modelli.
Le riflessioni sulle cause di questi insuccessi ci portano ad identificare alcuni fattori particolar-mente significativi: spesso risulta difficile agganciare in modo sufficientemente efficiente le figure parentali per sensibilizzarle all'inizio di una terapia per il bambino e alla necessità di un loro supporto per i problemi educativi, cognitivi e relazionali; frequente è la completa delega alla sanità per la risoluzione del problema o la disponibilità formale che non riesce ad evolvere verso una più profonda e sentita partecipazione da parte dell'ambiente alle problematiche del bambino.
Per poter meglio avvicinarci a questo complesso sistema e accedere ad una più proficua chiave di lettura, appare opportuno analizzare i fattori ambientali che entrano in gioco nel processo evolutivo del bambino, al fine di non trascurare elementi importanti nell'impostazione terapeutica e nel supporto ai modelli evolutivi, intervento che si ritiene fondamentale, in quanto il bambino vive in una realtà che quotidianamente condiziona e richiede adattamenti del comportamento alle regole del nucleo familiare e dell'ambito sociale.
La progressione, all'interno del setting terapeutico, del processo evolutivo, induce a prevedere un migliore adattamento anche nell'ambito familiare e sociale, ma frequentemente i modelli di riferimento evolutivo si trovano nella difficoltà di comprendere e di rispondere adeguatamente al comportamento del bambino. I modelli richiedono un aiuto a capire e consigli per contenere e risolvere le problematiche.
L'obiettivo di questo seminario è quello di affrontare l'intervento della problematica in un ottica che permetta di rapportare le progressioni che si verificano all'interno del setting terapeutico alla realtà dell'ambiente di vita del bambino. Nel rispetto di tale obiettivo risulta indispensabile poter dare l'aiuto necessario ai modelli familiare e una fattiva collaborazione con i modelli sociali.
Il conduttore dopo una presentazione dei fattori di potenziale genesi e sostegno delle problematiche relazionali tra il bambino e i modelli, analizza l'importanza dei fattori esperenziali del bambino, le sue caratteristiche neuropsicologiche, il tipo di personalità, la tipologia dei modelli parentali e gli influssi dell'ambiente sociale d'appartenenza.
Il gioco di questi fattori tra loro articolati in complesse dinamiche, potrà farci meglio comprendere le strade possibili e il tipo di aiuto da dare ai diversi partecipanti al problema bambino-ambiente.
Il nucleo di queste due giornate sarà costituito dalla presentazione e discussione di casi clinici e relativi supporti ai modelli in rapporto alla loro realtà e a quella del bambino in terapia.
In particolare verranno identificati e discussi, rapportati ai casi clinici presentati, quattro punti essenziali: a chi dare il supporto, quando dare il supporto, come dare il supporto, adattabilità del supporto.

Programma dettagliato

Prima giornata

Ore 9-11 Introduzione sulle problematiche educative, di stimolo e di relazione da parte dei modelli adulti familiari e sociali nei confronti dei bambini affetti da problematiche neuropsichiche. Valutazione delle dinamiche per l'adattamento del supporto familiare e per la collaborazione con le figure sociali.

Ore 11-12 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 12-12,45 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 12,45-13,45 Intervallo.

Ore 13,45-14,30 Lavoro in piccoli gruppi sui casi clinici presentati.

Ore 14,30-15,30 Caso clinico: confronto/dibattito in plenaria sulla produzione dei piccoli gruppi.

Ore 15,30-16,30 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 16,30-17,15 Lavoro in piccoli gruppi sui casi clinici presentati.

Ore 17,15-18 Confronto/dibattito in plenaria sulla produzione dei piccoli gruppi.

Seconda giornata

Ore 9-10 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 10-11 Caso clinico.Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamen-tali del bambino.

Ore 11-11,45 Lavoro in piccoli gruppi sui casi clinici presentati.

Ore 11,45-12,30 Confronto/dibattito in plenaria sulla produzione dei piccoli gruppi.

Ore 12,30-13,30 Intervallo.

Ore 13,30-14,30 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 14,30-15,30 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 15,30-16,30 Presentazione di un caso clinico di un bambino affetto da patologia neuropsichica. Problematiche poste per il supporto ai modelli di riferimento, il relativo adattamento e il rapporto con le modifiche comportamentali del bambino.

Ore 16,30-17,15 Lavoro in piccoli gruppi sui casi clinici presentati.

Ore 17,15-18 Confronto dibattito in plenaria sulla produzione dei piccoli gruppi e conclusione dell'aggiornamento.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto