Pubblica Amministrazione e sviluppo della Banda Larga e Ultralarga (SCN435)

Reiss Romoli
A Roma

640 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
08624... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 7 ore di lezione
  • Durata:
    1 Giorno
  • Quando:
    Flessible
Descrizione

L’industria delle Tecnologie dell’Informazione e delle Comunicazioni (ICT) assume un ruolo sempre più strategico per indirizzare le grandi sfide che l’Europa e l’Italia devono affrontare. Queste sfide riguardano tra l’altro :
* lo sviluppo di un’economia in grado di sostenere la competizione globale, supportata da un efficiente sistema di pubblica amministrazione, istruzione ed aggiornamento
* la difesa e la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio culturale con un controllo del territorio più stringente, gestione della mobilità e realizzazione di un sistema di trasporti e logistica più efficiente e meno inquinante
* garantire la sostenibilità sociale dell’assistenza per una società che sta invecchiando recuperando le risorse per incentivare la fascia più giovane e fertile della popolazione.
La presenza di un’infrastruttura a banda larga o ultralarga è una condizione necessaria per assicurare la crescita economica e dell’ICT di un territorio; è quindi naturale che l’attenzione delle amministrazioni locali sia cresciuta.
Le Amministrazioni locali hanno iniziato ad interessarsi a questi temi da quando è stata avviata la riduzione delle aree di territorio senza copertura (Digital Divide). Questi interventi,espletati principalmente tramite bandi di gara aperti a tutti gli Operatori interessati, hanno lo scopo di finanziare lo sviluppo di infrastrutture per la larga banda nelle cosiddette “aree a fallimento di mercato” dove l’Operatore non ha ritorni economici che possano giustificare un investimento privato. Ultimamente sta diventando significativo il ruolo delle Amministrazioni locali per stimolare,incentivare e favorire la realizzazione di reti ottiche di accesso su cui realizzare reti a banda ultralarga a disposizione del cittadino. In questo contesto diventa necessario, per chi nella PA si occupa di queste tematiche, capire il ruolo delle tecnologie, le problematiche concorrenziali e di finanziamento pubblico, per impostare e gestire n

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Flessible
Roma
Via Portuense, 741 , 00148, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Reti
Architettura di reti

Professori

Faculty Reiss Romoli
Faculty Reiss Romoli
REISS

Programma

Agenda (1 giorno)
La larga banda: lo scenario Italiano ed Europeo.
Aspetti tecnologici e competitivi sulle reti di nuova generazione:
* reti wireless attuali e di nuova generazione
* reti xDSL ed il problema del digital divide
* reti NGNA e la banda ultralarga.
Tipologia delle reti “open access” ed esempi.
Regole per la promozione della concorrenza e la salvaguardia del valore per i cittadini.
Investimenti pubblici per la Banda Larga:
* quadro normativo europeo e scelte politiche della Commissione
* il processo di valutazione della CE: BB tradizionale
* il processo di valutazione della CE: NGAN.
Modelli di investimento possibili ed esperienze del territorio.

Obiettivi
Dare una visione semplice ma esauriente sulle tecnologie, servizi, aspetti legali e regolamentari legati alle reti di nuova generazione nell’ottica delle amministrazioni locali che vogliono stimolare, indirizzare, supportare lo sviluppo di queste infrastrutture in ambito locale.

Destinatari
Manager e professionisti della Pubblica Amministrazione, di Confindustria e istituzioni sindacali e politiche coinvolti sui temi della larga Banda e del Digital Divide.
Professionisti che operano nel settore delle Telecomunicazioni.

Prerequisiti
Non sono necessarie particolari conoscenze nel settore delle TLC.

Successi del Centro