Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

Lisa Servizi S.R.L.
A Limena e MARGHERA ve

380 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo In 2 sedi
Ore di lezione 32h
Descrizione

Obiettivo del corso: fornire ai partecipanti la formazione in materia di prevenzione e proezione dei rischi nei luoghi di lavoro come previsto dall'art. 37 del d.lgs 81/08.
Rivolto a: rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Limena
via del santo 145, Padova, Italia
Visualizza mappa
Consultare
MARGHERA ve
AULE DI FORMAZIONE VEGA, 30175, Venezia, Italia
Inizio Consultare
Luogo
Limena
via del santo 145, Padova, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
MARGHERA ve
AULE DI FORMAZIONE VEGA, 30175, Venezia, Italia

Domande più frequenti

· Requisiti

nessuno

Programma

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

(RLS)

22 E 29 SETTEMBRE 09 E 6 E 13 OTTOBRE 9 CORSO ORGANIZZATO DA

IN COLLABORAZIONE CON

OBIETTIVI DEL CORSO E ARGOMENTI TRATTATI:

Fornire ai partecipanti la formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi nei luoghi di lavoro, come previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008.

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI ALLA SICUREZZA artt. 18-19

CHI E':
una o più persone elette o designate dai lavoratori nell'ambito delle RSU
1 rls in aziende fino a 15 dip. (eletto fra i lavoratori o su base territoriale)
1 rls in aziende da 16 a 200 dip. (eletto in ambito RSU)
3 rls in aziende da 201 a 1000 dip. (eletto in ambito RSU)
6 rls in aziende oltre a 1000 dip. (eletto in ambito RSU)

La nomina dell’RLS aziendale è obbligatoria. Se le RSU o i dipendenti non eleggono un loro RLS, l’organismo paritetico provvederà a nominare per l’azienda un RLS-Territoriale, che sarà pagato dall’azienda (2 ore annue di stipendio per ogni dipendente).

LA FORMAZIONE:

L’azienda è tenuta a fornire adeguata formazione agli Rls, da svolgere durante l’orario di lavoro con moduli formativi della durata almeno di 32 ore, programma conforme a art 2 DM 16/1/1997 e criteri stabiliti dagli Organismi Paritetici, e con oneri sono a totale carico del Datore di lavoro.

COSA FA:
controlla l'applicazione delle leggi in materia di sicurezza
partecipa alla riunione annuale per la programmazione dei piani di sicurezza
si confronta costantemente col servizio di prevenzione e protezione
segnala al servizio di prevenzione aziendale i fattori di rischio riscontrati nell'azienda
può ricorrere all'organo di vigilanza

è consultato preventivamente in relazione a:
nomina del servizio di prevenzione e protezione
nomina della squadra antincendio
nomina della squadra primo soccorso
valutazione dei rischi
programmazione – realizzazione -verifica dei piani di prevenzione
formazione e informazione dei lavoratori

OBBLIGHI PER IL DATORE DI LAVORO DI COMUNICAZIONE NOMINE RLS ALL’INAIL

NORMA:
Art. 18. Obblighi del datore di lavoro e del dirigente
Comma 1

aa) comunicare annualmente all'INAIL i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

SANZIONI PER IL DATORE DI LAVORO IN CASO DI MANCATA DI COMUNICAZIONE NOMINE RLS ALL’INAIL

Art. 55. - Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente
o) con la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 500,00 in caso di violazione dall'articolo 18, comma 1, lettera aa.

organizzatore del Corso ing. Riccardo Borghetto

Via Delle Industrie 19/B/4 30175 Marghera (VE)

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.)

(D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, Art. 37, commi 10,11 e art. 47)

PROGRAMMA DEL CORSO

Duata

Corso di 32 ore da svolgersi in 8 moduli di 4 ore ciascuno

Date

22 – 29 SETTEMBRE 09 E 6 -13 OTTOBRE 09

ARGOMENTI DELLE LEZIONI

Modulo A

PRINCIPI COSTITUZIONALI E CIVILISTICI;

LA LEGISLAZIONE GENERALE E SPECIALE IN MATERIA DI PREVENZIONE INFORTUNI E IGIENE DEL LAVORO;

I PRINCIPALI SOGGETTI COINVOLTI ED I RELATIVI OBBLIGHI.

Lezione 1

· Introduzione al corso

· Le fonti del diritto

· Principi giuridici comunitari e nazionali

· Cenni di storia della sicurezza

Lezione 2

· Aspetti generali del D. Lgs. 81/2008

· Legge 231

· Dalle direttive europee ai decreti di recepimento

· Norme tecniche e buona prassi

· Il sistema pubblico della prevenzione

Lezione 3

· I soggetti coinvolti nella prevenzione

· Datore di Lavoro, Dirigente, Preposto

· RSPP

· Medico competente

· Incaricati alle emergenze

· Compiti e Responsabilità

Modulo B

LA DEFINIZIONE E L’INDIVIDUAZIONE DEI FATTORI DI RISCHIO;

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI

Lezione 4

· Definizione del concetto di rischio e pericolo

· Individuazione dei fattori di rischio

· La valutazione del rischio

· Le misure di miglioramento

· Rischi specifici: Ambiente di lavoro, elettrico, meccanico, movimentazione manuale, Carrelli, cadute dall’alto

· Gestione delle emergenza

Lezione 5

· Documento di valutazione dei rischi

· Malattie professionali

· Classificazione dei fattori di rischio

· Agenti cancerogeni e mutageni

· Rischio chimico, fisico, biologico

· Rischi specifici e misure di sicurezza

Lezione 6

· Rischio Rumore e Vibrazioni· Videoterminali, Movimentazione

· Radiazioni

· Microclima

Modulo C

ASPETTI NORMATIVI DELL’ATTIVITÀ DI RAPPRESENTANZA DEI LAVORATORI

Lezione 7

· Il Rappresentante dei Lavoratori e la sicurezza

· Il RLS ed il sindacato

· Compiti e funzioni del RLS

· Le specificità dell’Ente in relazione al processo delle relazioni interne

Modulo E

NOZIONI DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE

Lezione 8

· Nozioni e tecnica della comunicazione

· La comunicazione interpersonale

· La riunione periodica

· Il coinvolgimento del RSL · La consultazione dei lavoratori

DESTINATARI : Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

DURATA : 32 ore (4 giornate dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle 14,00 alle ore 18,00)

PROGRAMMA :

    9.00 registrazione partecipanti 9,30 apertura dei lavori11,30 coffee break13,00 – 14,00 pausa pranzo14,00 ripresa dei lavori16,30 coffee break18,00 chiusura lavori.

LUOGO DOVE SI TERRA’ IL CORSO : Aula corsi presso PARCO TECNOLOGICO SCIENTIFICO VEGA Via delle Industrie 19 Marghera (VE)

DOCENTI: Esperti in materia

DIDATTICA: Gli argomenti saranno trattati con modalità atte a favorire la partecipazione attiva dei discenti e la discussione di gruppo.

DOCUMENTAZIONE: ad ogni partecipante sarà distribuita una dispensa sugli argomenti svolti

Ulteriori informazioni

Stage:

no


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto