Recitazione Cinematografica: Recitare davanti alla macchina da presa - Summer School Cinema 2013

Milano Scuola di Cinema e Televisione
A Milano

400 
IVA Esente
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario intensivo
  • Livello avanzato
  • Milano
  • 35 ore di lezione
  • Durata:
    5 Giorni
Descrizione

Seminario intensivo di recitazione cinematografica. Si propone di approfondire il lavoro dell'attore davanti alla macchina da presa: espressività, professionalità, sintonia con il mezzo. Obiettivo: fornire ai partecipanti indicazioni utili per “funzionare” meglio ad un provino per il cinema e sul set e aiutarli a tirar fuori il meglio di sé sullo schermo.
Rivolto a: Attori e registi, anche allievi (eventuali principianti verranno valutati individualmente).

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via Colletta, 51, 20137, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Conoscenze almeno di base di recitazione e forti motivazioni professionali

Cosa impari in questo corso?

Recitazione
Uso della voce
Analisi scene

Professori

Marina Spada
Marina Spada
Sceneggiatrice e regista

Dal 1979 si occupa di televisione, cinema, documentario e pubblicità, dal 1993 anche di docenza. 2002: il primo lungometraggio Forza Cani, prima esperienza italiana di produzione compartecipata sul web e in digitale. Seguono: Come l’ombra (Giornate degli Autori–Venezia 2006) e Poesia che mi guardi, documentario di creazione sulla poetessa Antonia Pozzi (Evento Speciale–Venezia 2009). Il mio domani, con Claudia Gerini e Raffaele Pisu, è stato presentato in concorso ufficiale al Festival di Roma 2011. Claudia Gerini per questa intepretazione ha ricevuto la nomination al David di Donatello.

Programma

Summer School 2013

recitare davanti alla macchina da presa

Recitazione - Seminario
a cura di Marina Spada
1-5 luglio 2013
35 h - 5 lezioni da 7 h
orario 9.30/13 - 14/17.30

Contenuti
I partecipanti lavoreranno su brevi dialoghi (2 attori per volta), non mandati a memoria, ma dati direttamente sul set. Verranno quindi ripresi sia con varie ampiezze di quadro, in maniera tale da misurare e calibrare i propri movimenti in armonia con quelli della macchina da presa (essere inquadrati in primo piano implica un’espressività diversa che essere inquadrati a mezza figura o in totale), che 'audio', perché possano lavorare sulla voce e imparare ad usarla con il mezzo cinematografico (conuigando spontaneità e credibilità a tecnica). Rivedere e risentire ogni volta il girato permetterà di rifare le interpretazioni e studiarsi nei progressivi e graduali cambiamenti.

Ulteriori informazioni

2 borse di studio in palio messe a disposizione con il contributo della Regione Lombardia e del Comune di Milano, nell'ambito del progetto "MI Generation"

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto