La Responsabilità Professionale Dell'operatore Sanitario Negli Aspetti Relazionali e Giuridici

MultiForma
A Bologna

120 
IVA Esente
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Bologna
  • 13 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Conoscere gli aspetti giuridici della professione sanitarie; evitare o contenere i contenziosi legali relativi alla responsabilità del singolo professionista, dell’equipe, della struttura sanitaria; acquisire la capacità di contenere e comporre i conflitti emozionali rendendo più efficace la qualità della relazione operatore paziente attraverso un approccio alla cura maggiormente umanizzato. Diffondere la consapevolezza dei rischi connaturati allo svolgimento di attività sanitarie.
Rivolto a: Professioni sanitarie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bologna
40127, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Prenotazione entro il 15 giugno 2012

Professori

Marco Bisconti
Marco Bisconti
Dott.in giurisprudenza e mediatore professionista

Formatore di Eventi ECM con vasta esperienza

Programma

Razionale Scientifico

Secondo un’indagine dell’A.N.I.A. (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) gli esposti per responsabilità professionale sono passati da 3.159 nel 1994 a 7.700 nel 2002, con un incremento del 148% in soli 7 anni; nello stesso periodo quelli per responsabilità delle strutture sanitarie da 5.100 a 6.700, con un incremento del 31%.

Dalla stessa indagine è emerso anche che la stragrande maggioranza delle cause legali ha spesso le sue radici in una comunicazione che il paziente percepisce distaccata e distante sotto il profilo della partecipazione umana al suo disagio fisico o psicologico.

Il tema della responsabilità professionale del personale sanitario e della responsabilità della struttura, nonché della valutazione e della gestione dei rischi connaturati allo svolgimento di attività sanitarie, merita un’attenta riflessione.

Le professioni sanitarie si scontrano oggi con paure che vanno ridimensionate: "operare" senza paura significa compiere un'azione complessa che permane cosciente in ogni sua parte, nella consapevolezza che i risultati che da essa dipendono incidono sia sulla sfera del singolo sia sull’intera società.

Il presenta una panoramica completa e dettagliata delle problematiche legali più rilevanti che riguardano l'attività sanitaria anche nel suo divenire: dalle basi della normativa di riferimento sino alla nuova disciplina della media/conciliazione obbligatoria, per trasmettere una consapevolezza dell’agire che porti da una medicina difensiva ad una informazione preventiva.

Si fornirà ai partecipanti un bagaglio di strumenti per illustrare come interagiscono sanità e legge oggi e informare gli operatori circa le meccaniche che sottendono alla tutela giuridica tanto del professionista quanto del paziente, evidenziando contestualmente i confini dell'area del danno risarcibile e suggerendo una serie di atteggiamenti, cognitivi e consapevoli, tali da rendere il rapporto medico paziente più correttamente "informato", senza compromettere la giusta neutralità e naturalezza dello stesso.

Agli elementi giuridici saranno infatti commisti elementi in grado di aiutare gli operatori nel contenimento o nella composizione delle frizioni e dei conflitti emozionali normalmente presenti nelle realtà ospedaliere, tenendo conto della sfera privata e del punto di vista del paziente, dell’importanza della creazione di un rapporto di empatia/simpatia attraverso la metodologia del role-playing.

È previsto di tenere aperta, ed anzi incoraggiare, la discussione per tutto il tempo a disposizione così da aumentare la consapevolezza dei partecipanti circa i temi specifici di una materia, quella giuridica, che non appartiene loro. Questo anche mediante la presentazione di sentenze, casi concreti e orientamenti recenti della Cassazione.

Destinatari: tutte le professioni sanitarie

PROGRAMMA

I giornata

h. 14:00 – 18:00

- Introduzione al SSN: nascita e scopi

- Il Diritto alla Salute: Norme e Fondamentali di Riferimento

- Gli Elementi di Respiro del Sistema Giuridico: le Posizioni di Garanzia

- L’attività Medica come attività pericolosa

- Dalle Posizioni di Garanzia alla Responsabilità Oggettiva

- Le posizioni Giuridiche tutelate: Titolarità ed Estensione della Tutela

- La Nuova Media/Conciliazione

II giornata

h. 09:00 – 13:00

PARTE TECNICA

- Il Danno alla Persona: Tipologie e Differenze

- Tipi di Responsabilità: Civile,Penale, Amministrativa, Ordinistica

- Il nesso di Causalità

- La Responsabilità del singolo professionista, dell’equipe, della struttura sanitaria

- Sentenze: casi concreti e orientamenti della Cassazione

- La comunicazione nella Sanità

h. 14:00 – 18:00

- I dati sensibili

- Il Consenso Informato: caratteristiche e necessarietà

- Il valore giuridico di Cartelle: FSE, Segreto Professionale e Problematiche Connesse

- Sentenze: casi concreti e orientamenti recenti della Cassazione in materia

- Il rapporto operatore – paziente

- L’empatia – rectius: la simpatia

- La composizione dei conflitti

- Simulazioni

- Verifica finale

Razionale Scientifico

Secondo un’indagine dell’A.N.I.A. (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) gli esposti per responsabilità professionale sono passati da 3.159 nel 1994 a 7.700 nel 2002, con un incremento del 148% in soli 7 anni; nello stesso periodo quelli per responsabilità delle strutture sanitarie da 5.100 a 6.700, con un incremento del 31%.

Dalla stessa indagine è emerso anche che la stragrande maggioranza delle cause legali ha spesso le sue radici in una comunicazione che il paziente percepisce distaccata e distante sotto il profilo della partecipazione umana al suo disagio fisico o psicologico.

Il tema della responsabilità professionale del personale sanitario e della responsabilità della struttura, nonché della valutazione e della gestione dei rischi connaturati allo svolgimento di attività sanitarie, merita un’attenta riflessione.

Le professioni sanitarie si scontrano oggi con paure che vanno ridimensionate: "operare" senza paura significa compiere un'azione complessa che permane cosciente in ogni sua parte, nella consapevolezza che i risultati che da essa dipendono incidono sia sulla sfera del singolo sia sull’intera società.

Il presenta una panoramica completa e dettagliata delle problematiche legali più rilevanti che riguardano l'attività sanitaria anche nel suo divenire: dalle basi della normativa di riferimento sino alla nuova disciplina della media/conciliazione obbligatoria, per trasmettere una consapevolezza dell’agire che porti da una medicina difensiva ad una informazione preventiva.

Si fornirà ai partecipanti un bagaglio di strumenti per illustrare come interagiscono sanità e legge oggi e informare gli operatori circa le meccaniche che sottendono alla tutela giuridica tanto del professionista quanto del paziente, evidenziando contestualmente i confini dell'area del danno risarcibile e suggerendo una serie di atteggiamenti, cognitivi e consapevoli, tali da rendere il rapporto medico paziente più correttamente "informato", senza compromettere la giusta neutralità e naturalezza dello stesso.

Agli elementi giuridici saranno infatti commisti elementi in grado di aiutare gli operatori nel contenimento o nella composizione delle frizioni e dei conflitti emozionali normalmente presenti nelle realtà ospedaliere, tenendo conto della sfera privata e del punto di vista del paziente, dell’importanza della creazione di un rapporto di empatia/simpatia attraverso la metodologia del role-playing.

È previsto di tenere aperta, ed anzi incoraggiare, la discussione per tutto il tempo a disposizione così da aumentare la consapevolezza dei partecipanti circa i temi specifici di una materia, quella giuridica, che non appartiene loro. Questo anche mediante la presentazione di sentenze, casi concreti e orientamenti recenti della Cassazione.

Obiettivi

Conoscere gli aspetti giuridici di cui tener conto nella quotidianità per ottenere un’informazione preventiva che faccia superare la medicina difensiva che molto spesso si pratica e risulta paralizzante; evitare o contenere i contenziosi legali relativi alla responsabilità del singolo professionista, dell’equipe, della struttura sanitaria; diffondere maggiore tranquillità rispetto alla responsabilità professionale. Acquisire la capacità di contenere e comporre i conflitti emozionali normalmente presenti nei contesti sanitari e facilmente causa di contenziosi legali, rendendo più efficace la qualità della relazione operatore paziente attraverso un approccio alla cura maggiormente umanizzato. Diffondere la consapevolezza dei rischi connaturati allo svolgimento di attività sanitarie. Migliorare la qualità del servizio.

Docente: dott Marco Bisconti

Destinatari: tutte le professioni sanitarie

Durata: 13 ore

PROGRAMMA

I giornata

h. 14:00 – 18:00

- Introduzione al SSN: nascita e scopi

- Il Diritto alla Salute: Norme e Fondamentali di Riferimento

- Gli Elementi di Respiro del Sistema Giuridico: le Posizioni di Garanzia

- L’attività Medica come attività pericolosa

- Dalle Posizioni di Garanzia alla Responsabilità Oggettiva

- Le posizioni Giuridiche tutelate: Titolarità ed Estensione della Tutela

- La Nuova Media/Conciliazione

II giornata

h. 09:00 – 13:00

PARTE TECNICA

- Il Danno alla Persona: Tipologie e Differenze

- Tipi di Responsabilità: Civile,Penale, Amministrativa, Ordinistica

- Il nesso di Causalità

- La Responsabilità del singolo professionista, dell’equipe, della struttura sanitaria

- Sentenze: casi concreti e orientamenti della Cassazione

- La comunicazione nella Sanità

h. 14:00 – 18:00

- I dati sensibili

- Il Consenso Informato: caratteristiche e necessarietà

- Il valore giuridico di Cartelle: FSE, Segreto Professionale e Problematiche Connesse

- Sentenze: casi concreti e orientamenti recenti della Cassazione in materia

- Il rapporto operatore – paziente

- L’empatia – rectius: la simpatia

- La composizione dei conflitti

- Simulazioni

- Verifica finale


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto