I Rischi Spazi Confinati

T.R.En.D. Solutions
A Roma

400 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Gravi infortuni sul lavoro si verificano ogni anno in luoghi confinati, ad esempio cisterne o silos, in cui sono presenti, o si formano accidentalmente, atmosfere pericolose. Nello specifico: A cosa ti prepara. Valutazione dei rischi associati alle sostanze pericolose. Definizione di procedure di lavoro in sicurezza. Definizione di piani e procedure di emergenza e di soccorso. Responsabilità.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Viale Luigi Schiavonetti, 294, 00173, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Il Decreto del Presidente della Repubblica DPR 177/2011, in vigore dal 23 novembre 2011, ribadisce tale necessità, a norma dell’articolo 6,comma 8, lettera g), del decreto legislativo 81/2008.
L’analisi delle cause di tali incidenti evidenzia in maniera inequivocabile la scarsa consapevolezza del rischio presente da parte del personale coinvolto, nonché una spesso insufficiente conoscenza dei fenomeni e delle possibili misure di protezione associata all’incapacità di mettere in atto appropriate procedure di intervento in caso di emergenza.

I docenti del corso sono tecnici esperti nella gestione e nel coordinamento di operazioni di soccorso anche all’interno di ambienti confinati.

La loro presenza garantirà l’esplicazione di casi pratici di salvataggio, illustrazione della strumentazione, effettuazione della prova di indossamento DPI, nonché la diretta elaborazione, in aula, di procedure di accesso ed emergenza.

Corso di formazione I RISCHI "SPAZI CONFINATI" ALLA LUCE DEL DPR 177/2011
Durata: 16 ore 28-29 marzo 2012
VALIDO COME AGGIORNAMENTO PER ASPP, RSPP, RLS (16 ORE)
PRESENTAZIONE
Finalità del corso
Gravi infortuni sul lavoro si verificano ogni anno in luoghi confinati, ad esempio cisterne o silos, in cui sono presenti, o si formano accidentalmente, atmosfere pericolose.
L'analisi delle cause di tali incidenti evidenzia in maniera inequivocabile la scarsa consapevolezza del rischio presente da parte del personale coinvolto, nonché una spesso insufficiente conoscenza dei fenomeni e delle possibili misure di protezione associata all'incapacità di mettere in atto appropriate procedure di intervento in caso di emergenza.
Il problema, da tempo noto, è stato recentemente riportato all'interesse di tutti a seguito del Decreto del Presidente della Repubblica DPR 177/2011,pubblicato recentemente in G.U. e in vigore dal 23 novembre 2011, che reca importanti misure di tutela e ridefinisce i criteri di qualificazione delle imprese e dei lavoratori operanti in ambienti confinati, a norma dell'articolo 6, comma 8, lettera G), del decreto legislativo 81/2008.
Il presente provvedimento è stato elaborato proprio al fine di puntualizzare il relativo ordinamento giuridico, dopo ampia condivisione con le Regioni e le parti sociali.
Destinatari
Datori di Lavoro in particolare di micro imprese ed aziende artigiane, RSPP, ASPP, RLS che operano in ambienti confinati a rischio infortunistico particolarmente elevato.
Numero massimo partecipanti: 30 unità.
Riferimenti normativi
D.Lgs 81/2008 art. 36, 37 e 66; DPR 177/2011
Obiettivi
Acquisire le necessarie conoscenze normative e tecniche per definire, supervisionare e monitorare operazioni in specifici spazi confinati.Saper predisporre opportune valutazioni dei rischi associati alla presenza di sostanze pericolose.Saper definire opportune procedure di lavoro in sicurezza all'interno di ambienti confinati.Saper definire, trasferire e controllare le responsabilità specifiche dei diversi ruoli coinvolti in operazioni in spazi confinati.Saper impostare piani e procedure di emergenza e di soccorso.
ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
Metodologia
Il corso prevede una stretta correlazione tra teoria e pratica (sapere per saper fare). A tal fine il corso prevede una corposa attività esperienziale attraverso la simulazione di casi di studio, valutazione del rischio, elaborazione di procedure e la successiva condivisione in plenaria. Ampio spazio verrà riservato all'analisi di esperienze dirette di attività di emergenza in spazi confinati ad opera del corpo docente.
Materiale didattico
Ad ogni partecipante verranno consegnati i materiali didattici utilizzati dal docente, oltre altri documenti di utilizzo e di lettura utili a completare la formazione conseguita. Il materiale costituisce una concreta possibilità di consultazione costante e di continuo aggiornamento.
Registro
E' stato predisposto un Registro presenze sul quale ogni partecipante apporrà la propria firma all'inizio e alla fine di ogni lezione. Le assenze, al fine del rilascio dell'attestato, non potranno essere superiori al 10% del monte ore totale previsto dal percorso formativo.
Attestati
Al termine del corso, a coloro che non avranno superato il 10% di ore di assenza totale, Trend Solutions, in qualità di Centro di Formazione AiFOS, rilascerà attestato validato da AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro), soggetto formatore nazionale operante ope legis in base all'art. 32, comma 2, D.Lgs. 81/08 e dell'Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006, quale associazione sindacale datoriale aderente a C.N.A.I., Coordinamento Nazionale Associazioni Imprenditori.
Verifiche e Valutazione

Come previsto dal già citato Accordo Stato-Regioni, la valutazione verrà realizzata tramite verifiche intermedie e finali. Le verifiche intermedie sono strutturate sotto forma di casi di studio; La verifica finale prevede un test concernente le conoscenze acquisite relative al programma trattato (SAPERE). Tutti i partecipanti a conclusione corso verranno inoltre invitati alla compilazione di un questionario di gradimento finalizzato al monitoraggio dell'attività formativa.
Docenti Tutti i docenti possiedono un know-how specialistico in relazione alle tematiche di attività di sicurezza sui luoghi di lavoro e di salvataggio in spazi confinati.
Libretto Formativo A cura dell' AiFOS viene rilasciato a tutti gli utenti la parte 3 del Libretto Formativo di cui al Decreto del 10 ottobre 2005, con la registrazione della formazione ricevuta e dell'aggiornamento quale idonea certificazione e credito formativo.
ASPETTI ORGANIZZATIVI
Sede dei corsi
Il corso si terrà presso la sede di T.R.En.D. Solutions sita in Viale Luigi Schiavonetti, 294 - scala A- 00173 Roma.
La sede è raggiungibile in auto dall'uscita 19/20 del G.R.A. zona la Romanina e si trova nelle immediate vicinanze dell'autostrada A1.
Tramite trasporti pubblici, la struttura è raggiungibile con la Linea A della metropolitana (fermata ANAGNINA), e con successivo bus n° 504 fermata SCHIAVONETTI/ASL
Orario dei corsi
Mattino: dalle ore 9,00 alle ore 13,00Pomeriggio: dalle ore 14,00 alle ore 18,00Modalità di iscrizione e scontistica
Le iscrizioni potranno essere anticipate via e-mail, telefonicamente, on line. Esse tuttavia andranno confermate per fax con l'invio della scheda allegata almeno 10 giorni prima dell'inizio del corso.
Verranno valutate forme particolari di sconto per partecipazioni multiple provenienti dalla stessa azienda
Rinunce
Per fini logistici ed organizzativi, eventuali rinunce andranno comunicate almeno una settimana prima dell'inizio del corso. In caso contrario verrà addebitato il 50% del prezzo di listino del corso.
T.R.En.D. Solutions si riserva la facoltà di annullar e o rimandare l'iniziativa o di modificare il programma per fini organizzativi e didattici, dandone tempestiva comunicazione.
Prezzo€ 300,00 + IVA
Credenziali
T.R.En.D. Solutions è C.F.A. - Centro Formazione AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro).Il Direttore Didattico è Docente Formatore Senior per la Sicurezza iscritto nel Registro CEPAS (Organismo di Certificazione delle Professionalità e della Formazione) con il N° di Reg. 004.
I MODULO - 6 ore

  • Norma, valutazione e controlli
  • Definizione e tipologie di "ambienti confinati" o sospetti di inquinamento
  • Normativa di riferimento (D.Lgs 81/08 artt, 66, 121 e All. IV p. 3- DPR 177/11)
  • Responsabilità del committente e delle ditte appaltatrici
  • L'art. 26 e il DUVRI: la verifica della idoneità delle imprese, degli operatori e degli addetti al soccorso
  • La valutazione dei rischi associati a sostanze presenti in ambienti confinati
  • Sostanze tossiche e asfissianti, combustibili, suscettibili di esplosione: caratteristiche e SDS
  • Controlli ambientali e verifiche preliminari
  • Strumentazione di controllo e monitoraggio: attrezzature, metodologie, procedure e verifiche della
  • ventilazione negli ambienti
  • Permessi di accesso, di fiamma ecc.
  • DPI, DPVR. Verifica idoneità dei dispositivi


II MODULO - 6 ore

  • Gestione dei Rischi, ruoli e responsabilità
  • Gepiti e responsabilità del preposto, del sovraintendente e dell'assistente
  • Infstione dei rischi, procedure di lavoro e apprestamenti di sicurezza (linee vita ecc. )
  • Comormazione, Formazione e Addestramento. Evidenza e verifica prima dell'inizio dei lavori
  • Gestione delle emergenze - Prevenzione e salvataggio all'interno degli spazi confinati
  • a) Piano e procedure di emergenza
  • Comunicazione e organizzazione del soccorso
  • a) La percezione del rischio e il ruolo del gruppo nella gestione
  • Analisi di incidenti e casi di salvataggio.


III MODULO- 4 ore

  • Applicazioni e casi pratici
  • Illustrazione di tipologie di strumentazione (ossimetro, esplosimetro)
  • Prova di indossamento DPI (triangolo di salvataggio)
  • Simulazione in piccoli gruppi di valutazione del rischio, monitoraggio aria, verifica e controlli da
  • mettere in atto prima dell'intervento in ambiente confinato.
  • Elaborazione di procedure di accesso ed emergenza
  • Debriefing e testimonianze in plenaria
  • FAQ e Commenti
  • Conclusione
  • Test finale di apprendimento
  • Valutazione di gradimento dei partecipanti


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto