Rischio e sicurezza negli impianti ad alto rischio

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Online
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

RISCHIO E SICUREZZA NEGLI IMPIANTI AD ALTO RISCHIO

DOCENTE

Matteo Martini

CODICE DISCIPLINA: IND19007

SSD: ING-IND/19

CREDITI: 06

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL´INSEGNAMENTO

Nell’ambito del corso in Rischio e sicurezza negli impianti ad alto rischio lo studente avrà modo di apprendere le conoscenze nell’ambito delle metodologie di analisi di rischio, sia qualitative sia quantitative, avrà modo di studiare la normativa di riferimento e di seguire l’intero iter procedurale (“istruttoria”) per l’autorizzazione ad operare per un’attività a rischio di incidente rilevante.

PROGRAMMA DEL CORSO

Panoramica Generale sulla sicurezza
Evoluzione storica degli incidenti rilevanti
La legislazione in materia di rischi di incidenti rilevanti
I Sistemi di Gestione della Sicurezza
Concetti di “Risk Assessment” e di Loss Prevention
Metodologie qualitative di analisi rischio
Metodologie quantitative di analisi rischio
Criteri di accettabilità del rischio
Piani di Emergenza
Applicazioni QRA

“Case Study” dei LNGS (Istruttoria ai sensi del D. Lgs. 334/99)

LIBRI DI TESTO

Parte generale:

  1. I. Tiezzi e E. Roviglioni, Rischi di Incidenti Rilevanti, Buffetti, Roma, 1989
  2. Per la comprensione degli argomenti trattati nel corso risulta fondamentale la conoscenza della normativa di riferimento. Si scelgono in particolar modo:
    D.P.R. 175/88
    D. Lgs. 334/99
    D. Lgs. 238/05
    D. Lgs. 81/08
    Linee Guida UNI 10616 e 10617
    Alcuni verranno forniti in versione scaricabile dalla piattaforma.

Testi di approfondimento:

  1. Trevor A. Kletz, Identifying and Assessing Process Industry Hazards, Taylor & Francis, 1999 Trevor
  2. A. Kletz, An Engineer´s View of Human Error, Institution of Chemical Engineers (IChemE)
  3. Dow Chemical Company, American Institute of Chemical Engineers, American Institute of Chemical Engineers, Dow´s Fire & Explosion Index Hazard Classification Guide, John Wiley & Sons, 1994
  4. American Institute of Chemical Engineers, American Institute of Chemical Engineers, Dow Chemical Company, Dow´s Chemical Exposure Index Guide, John Wiley & Sons, Incorporated, 1998
  5. Frank P. Lees, Loss Prevention in the Process Industries: Hazard Identification, Assessment and Control, Butterworths, 1980
  6. J. G. Weisend, Handbook of Cryogenic Engineering, Taylor & Francis, 1998
  7. Frank T. Bodurtha, Industrial Explosion Prevention and Protection, McGraw-Hill, 1980
  8. Reliability: a Practitioner’s Guide, www.relaxsoftware.com, Relax Software Corporation, 2003
  9. Frank P. Lees, Loss Prevention in the Process Industries: Hazard Identification, Assessment and Control, Butterworths, 1980

MODALITA´ DELL´ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale

RICEVIMENTO STUDENTI

Giorno/ora previo appuntamento ()



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto