Corso RSPP Modulo A+B+C+ per consulenti

Studio Sannino Sas
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 70 ore di lezione
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Studio Sannino Sas presenta su emagister.it il corso di RSPP Modulo A+B+C per consulenti, un percorso formativo volto a fornire tutte le informazioni e le conoscenze necessarie per svolgere il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 81/2008.

Il corso ha una durata di 70 ore di lezioni complessive e si svolge presso la sede dello Studio Sannino a Milano.

Il programma del corso, consultabile nel dettaglio in fondo alla pagina, comprende i tre moduli necessari per poter svolgere il ruolo di RSPP. Si realizzerà una panoramica della normativa vigente in materia di sicurezza e igiene sul lavoro, analizzando disposizioni, soggetti coinvolti, misure di tutela e obblighi, servizio di protezione e prevenzione e modalità di consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori.

Inoltre si esamineranno i criteri e gli strumenti di valutazione dei rischi, le figure addette alla prevenzione incendi, evacuazione e pronto soccorso, oltre a descrivere le funzioni del sistema pubblico della prevenzione.

Al termine del corso e al superamento delle prove di verifica verrà rilasciato il titolo ufficiale di RSPP aziendale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Milano
Via Antonelli 3, 20139, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso intende fornire le competenze e le conoscenze necessarie per poter svolgere il ruolo di RSPP secondo quanto stabilito dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

· A chi è diretto?

Il percorso formativo si rivolge a tutti coloro che, come consulenti esterni, intendano ricoprire il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

RSPP
Normativa sicurezza sul lavoro
Gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro
Misure e tutela degli obblighi
Servizio di protezione e prevenzione
Strumenti per la valutazione dei rischi
Concetti di pericolo danno prevenzione rischio
La valutazione dei rischi
I soggetti del sistema di prevenzione aziendale
Delega dei compiti di prevenzione
Appalti lavoro autonomo e sicurezza
Sistema pubblico della prevenzione
DPI
Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro
Gestione dei rischi
Prevenzione rischi
Addetto prevenzione incendi
Legislazione del lavoro
Prevenzione igiene nei luoghi di lavoro

Programma

PROGRAMMA CORSO MODULO A

Il sistema legislativo: D. Lgs. 81/2008 e modifiche (D. Lgs. 106/09)

  • Disposizioni generali
  • Principali definizioni: datore di lavoro, dirigente, preposto, lavoratore
  • Gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro
  • Misure di tutela e obblighi
  • Il servizio di prevenzione e protezione
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori

Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi

  • Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
  • Le fonti documentali: registro infortuni, strumenti e materiale informativo disponibile
  • La valutazione dei rischi: criteri, metodi e strumenti
  • Elaborazione di una procedura per realizzare il documento di valutazione dei rischi
  • Contenuti e specificità
  • Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
  • Programmazione delle misure ritenute opportune a migliorare i livelli di sicurezza

I soggetti del Sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/2008: compiti, obblighi, resposnabilità civili e penali

Il concetto di delega e le funzioni non delegabili

Gli addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso

Appalti, lavoro autonomo e sicurezza – art. 26, D.Lgs. 81/08

Il Sistema Pubblico della prevenzione: il ruolo delle ASL

  • Vigilanza e controllo
  • Il nuovo ruolo dell’organo di controllo: l’informazione, la consulenza e l’assistenza prevista dall’art. 10 del D.Lgs. 81/2008
  • Ruolo e compiti degli altri organi di vigilanza

La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di sicurezza

Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti

La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro

  • Principali malattie professionali
  • La tutela della salute nel lavoro di ufficio (rischio videoterminali)
  • Rischio da agenti chimici
  • Rischio da agenti cancerogeni e mutageni
  • Rischio da agenti biologici
  • Rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • Il protocollo di sorveglianza sanitaria
  • Gli infortuni, le malattie professionali, le statistiche e il registro degli infortuni


Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio che li richiedono


Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

  • Il piano e la gestione del pronto soccorso (necessità e finalità del pronto soccorso)
  • La sorveglianza sanitaria (definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi)

La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro

Il Sistema Pubblico della prevenzione: il ruolo delle ASL

  • Il sistema sanzionatorio (il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni)


Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

  • I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) criteri di scelta e di utilizzo
  • La informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori (nuovi assunti, RSPP, RLS, addetti alle emergenze, ripetizione periodica)


I documenti per la sicurezza e l’igiene del lavoro

  • La gestione documentale (D.Lgs.81/2008, Luoghi di lavoro, Impianti, macchine, attrezzature, ecc.)

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto