Accreditamento Regione Lombardia n.0791

Corso RSPP Modulo B1 - Macrosettore Agricoltura

Italia Consulenze & Formazione srl
A Milano

950 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello avanzato
  • Milano
  • 36 ore di lezione
  • Durata:
    1 Settimana
Descrizione

Il corso proposto su emagister.it da Italia Consulenze & Formazione srl ha come obiettivo quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per ricoprire il ruolo di responsabile o addetto alla sicurezza sul luogo del lavoro nel settore agricolo. Il corso consiste nel modulo di B della formazione per RSPP pertanto l’accesso è limitato a coloro che abbiano superato con esito il modulo A.

La formazione ha una durata di 36 ore, distribuite in una settimana con frequenza a tempo pieno. Alla fine di ogni modulo didattico è previsto un test di verifica oltre alla simulazione finale di verifica di apprendimento, il cui superamento è necessario per ottenere l’attestato di frequenza.

Il programma del corso visibile su emagister.it è strutturato in nove moduli didattici in ognuno dei quali si approfondiranno dei contenuti specifici. Iniziando con un'introduzione sulla valutazione dei rischi e sull’analisi dei pericoli e dei rischi, si prenderanno in esame il ruolo del datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti alla sicurezza. Dopo di ché, si spiegheranno i rischi derivanti dall’oganizzazione del lavoro e i rischi legati all’ambiente di lavoro, infortuni e rischi cadute dall’alto. Successivamente si analizzerà la normativa sulla prevenzione degli incendi e si valuteranno i rischi legati agli incendi e le corrispondenti misure di prevenzione. I partecipanti verrano istruiti sulla segnaletica e sull’illuminazione di sicurezza nonché sulle procedure in caso di evacuazione e sulla modalità di chiamata dei servizi di soccorso.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Viale Lodovico Scarampo 19, 20148, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso ha come obiettivo di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per ricoprire l'incarico di Addetto/Responsabile al servizio di prevenzione e protezione sul luogo di lavoro.

· A chi è diretto?

E' diretto a coloro i quali hanno già frequentato il corso del Modulo A propedeutico ai moduli B. Il modulo B1 si occupa della sicurezza nel settore dell'Agricoltura.

· Requisiti

Aver svolto il modulo A per Rspp.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il nostro centro di formazione è specializzato nella formazione della figura dell'RSPP. I nostri docenti posseggono tutti i requisiti previsti dalla normativa e sono particolarmente attenti alla didattica.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Quando riceviamo un contatto dal sito di Emagister, immediatamente contattiamo la persona per poterle dare informazioni sul corso e subito dopo mandiamo una comunicazione email con l'offerta commerciale.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Valutazione DEI RISCHI
Analisi pericoli e rischi
Ruolo datore di lavoro
Ruolo di dirigenti e preposti alla sicurezza
Rischi derivanti dall'organizzazione del lavoro
Rischi legati all'ambiente di lavoro
Rischio infortuni
Rischio cadute dall'alto
Rischi elettrici e meccanici
Rischio fisico e biologico
Sicurezza antincendio
Normativa sulla prevenzione incendi
Rischi legati agli incendi
Misure di prevenzione incendi
Segnaletica e illuminazione di sicurezza
Sistemi di allarme
Procedure in caso di evacuazione
Modalità di chiamata dei servizi di soccorso
Analisi dei rischi specifici in agricoltura
Criteri per una corretta scelta del DPI

Professori

Diego Carlo Griffon
Diego Carlo Griffon
Ingegnere

Sintesi della formazione e delle esperienze lavorative: Laurea in Ingegneria Elettrotecnica; RSPP, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Italia Consulenze & Formazione S.r.l.; Docente in materia di sicurezza; antincendio; RSPP. Prevalente ambito di competenza Sicurezza elettrica e dell'industria manifatturiera; RSPP Moduli B; Lavoratori; PESPAV.

Programma

Modulo 1 - Valutazione dei rischi • Obiettivi della valutazione dei rischi • Analisi dei pericoli e dei rischi: sequenza logica (fase preliminare, identificazione dei fattori di rischio e dei lavoratori esposti, stima dell’entità di esposizione ai pericoli, stima della gravità e della probabilità degli effetti, programmazione o messa in atto delle misure di prevenzione) • Ruolo del Datore di lavoro, dirigenti e preposti • Elementi per la costruzione di una matrice • Segnaletica di sicurezza: significato dei colori, misure dei cartelli, tipologia di cartelli
Modulo 2 - Analisi di rischiRischi derivanti dall’organizzazione del lavoro • Ambienti di lavoro • Microclima • Illuminazione • Videoterminali • Movimentazione manuale dei carichi • Visualizzazione del DVR standardizzato• Esempio di DVR non standardizzato
Modulo 3 - Analisi dei rischiIl rischio fisico e biologico • Rumore • Vibrazioni Il rischio infortuni• Rischio di particolari attrezzature • Rischio cadute dall’alto Il rischio chimico in generale• Gas, vapori, fumi • Polveri, nebbie • Liquidi • Etichettatura
Modulo 4 - Documenti ed emergenze; MMC• Discussione ed analisi delle esercitazioni sulla matrice • Contenuti del documento di valutazione dei rischi (i criteri adottati, le conclusioni della valutazione, l’individuazione delle misure di prevenzione e protezione, il programma di attuazione di ulteriori misure previste per un miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza • Situazioni critiche che possono dar luogo a situazioni di emergenza • Il miglioramento continuo Movimentazione manuale dei carichi (MMC) • Procedure, modelli e criteri di valutazione del rischio connesso alla MMC• Modello raccomandato per il calcolo del limite di peso (NIOSH)• Indicatori di rischio e azioni conseguenti
Modulo 5 - Le emergenzeLa protezione antincendio • Misure di protezione passiva• Vie di esodo, compartimentazioni, di stanziamenti• Attrezzature ed impianti di estinzione• Sistemi di allarme• Segnaletica di sicurezza• Impianti elettrici di sicurezza• Illuminazione di sicurezzaProcedure da adottare in caso di evacuazione• Procedure da adottare quando si scopre un incendio• procedure da adottare in caso di allarme• Modalità di evacuazione• Modalità di chiamata dei servizi di soccorso• Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento• Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative• Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento• presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute. etc.)• Test finale di verifica dell’apprendimento
Modulo 6 - Gli impianti elettrici• Cenni di elettrotecnica: legge di Ohm, differenze tra la corrente continua e la corrente alternata, unità di misure, ecc.;• Arco elettrico e suoi effetti;• Effetti sul corpo umano dovuti all’elettricità;• Criteri generali di sicurezza con riguardo alle caratteristiche dei componenti elettrici, cosa è il grado di protezione IPxx, i principali tipi di interruttori;• Come mantenere efficienti e sicuri gli impianti, verifiche elettriche, DM462/01, ecc.;Quali documenti sono necessari a corredo degli impianti elettrici, Dichiarazione di Conformità, quando è necessari il progetto, DM37/08, ecc
Modulo 7 - Rischio chimico• Classificazione delle materie prime• Sostanze emesse durante le attività lavorative• Rischio chimico – definizioni• Legislazione applicabile• CLP• Classificazione pericoli• Riconoscimento rischi• Concetto di rischio basso ed irrilevante• Metodologia Valutazione Rischio

Modulo 8 - Rischi specifici in agricoltura1
• Rischi di natura fisica: rumore, vibrazioni, MMC, esposizione a radiazione solare, esposizione a calore, rischio elettrico, incendio/esplosione
• Rischi di natura chimica: composti e sostanze, TLV
• Gas, vapori, fumi, polveri, nebbie
• Leggere e capire la scheda di sicurezza
• Frasi R (rischio) e S (sicurezza)
• Etichettatura delle sostanze e dei composti
• Effetti: allergizzante, sensibilizzante, gastroenterico, neurologico, cancerogeno, mutageno, teratogeno.
• Le tossinfezioni

Modulo 9 - Rischi specifici in agricoltura2

• Rischi di natura biologica: batteri, virus, macro e micro parassitari: anchilostomiasi, actinomiceti termofili.
• Caratteristica di pericolosità: infettività, patogenicità, trasmissibilità, neutralizzabilità
• Le zoonosi: da contatto diretto con animali, da punture di zecche
• Gestione del rischio nell’attività agricola
• Gestione del rischio residuo: protezione delle vie respiratorie, degli occhi e del viso, dell’udito, delle mani e della pelle, dei piedi.
• Criteri per una corretta scelta del DPI

• Test finale a domande chiuse
• Simulazione finale di verifica dell’apprendimento

Ulteriori informazioni

Tutti i docenti del corso hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche della salute e sicurezza sul lavoro.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto