CORSO ACCREDITATO E LEGALMENTE RICONOSCIUTO

CORSO RSPP RISCHIO ALTO NAPOLI ACCORDO STATO REGIONI NAPOLI

C.D.P. School
A Frattamaggiore e Sessa Aurunca

300 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Livello avanzato
  • In 2 sedi
  • 48 ore di lezione
  • Durata:
    1 Mese
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Il corso di RSPP Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione è obbligatorio, in base al Decreto 81/08 T.U. Sicurezza Sui Luoghi di Lavoro, per tutti i datori di lavoro. Il corso ed i termini e contenuti del corso sono stai modificati dall'Accordo Stato Regioni Rep 221 del 21/12/2011 ed accordo 22 Febbraio 2012, pubblicato in G.U. IL 13/03/2012
Il corso di RSPP (Rischio alto) è inoltre obbligatorio anche per tutti coloro che hanno gli attestati di 16 Ore, che devono obbligatoriamente integrarlo con quello di 48 Ore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Frattamaggiore
Piazza Risorgimento 12, 80027, Napoli, Italia
Visualizza mappa
Da definire
Sessa Aurunca
VIA MARCONI N.4, Caserta, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Essere Datore di Lavoro

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Responsabile prevenzione e protezione
Responsabile DELLA SICUREZZA

Professori

SOSIO MARINO PEZZULLO
SOSIO MARINO PEZZULLO
LAUREA

Programma

L'accordo STATO REGIONI N. 221 E 223 DEL 21/12/2011 ed Accordo 22 Febbraio 2012 pubblicato in G.U. il 13/03/2012, ha apportato noevoli modifiche al Decreto 81/08 T.U. Sicurezza Sui Luoghi di Lavoro.
L'art. 34 del D.Lgs. 81/2008 prevede la possibilità che il Datore di lavoro possa svolgere direttamente i compiti previsti per il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, frequentando un corso sia presso Centri Accreditati come la C.D.P., ed attenendosi al programma previsto dal Decreto 81/08 ed Accordo Stato Regioni, in base al rischio dell’attività.

- 48 ore (Rischio Alto): Costruzioni, Industria alimentare, Tessile, Legno, Manifatturiero, Energia, Rifiuti, Raffinerie, Chimica, Sanità, Servizi Residenziali.

Aggiornamento obbligatorio
Tutti coloro che sono già in possesso di attestato di 16 ore, dal 26 Gennaio hanno l’obbligo di aggiornare l’attestato in base al livello di rischio della propria attività

Programma didattico

Le fonti italiane del diritto;

Le definizioni utilizzate dalla normativa

L'attività di vigilanza e sistema sanzionatorio;

La normativa in materia di prevenzione e salute dei lavoratori antecedente il D.lgs.626/94;

Le innovazioni introdotte dal decreto legislativo 81/08;

La valutazione dei rischi;

Il servizio di prevenzione e protezione: funzioni e doveri;

I rapporti con il personale dipendente:formazione ed informazione;

Contratti d'appalto, lavoro autonomo e sicurezza;

Gli agenti cancerogeni, fisici e biologici;

La tutela assicurativa, le statistiche;

I principali tipi di rischio e relative misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza;

Rischio incendio;

Prevenzione sanitaria;

Dispositivi di protezione individuale (nuovi criteri di individuazione)

Rischio chimico: (l'aggiornamento del documento 626/94 e del piano di emergenza);

Esercitazioni pratiche.

In particolare gli argomenti principali sono

Il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e la responsabilità civile e penale;

Gli organi di vigilanza e di controlli nei rapporti con le aziende;

La tutela assicurativa, le statistiche ed il registro degli infortuni;

I rapporti con i rappresentanti dei lavoratori;

Appalti, lavoro autonomo e sicurezza;

La valutazione dei rischi;

I principali tipi di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza;

I dispositivi di protezione individuale;

La prevenzione incendi ed i piani di emergenza;

La prevenzione sanitaria;

L'informazione e la formazione dei lavoratori.

Ulteriori informazioni

Il corso è obbligatorio per tutte le aziende. Dopo l'ACCORDO STATO REGIONI, sono stati definiti e contenuti e la durata dei corsi in base alla tipologia di azienda (Rischio basso, medio ed altro). Pertanto tutti coloro che sono in possesso di attestato devono adeguarsi alla nuova normativa ed aggiornare l'attestato in base alla tipologia di rischio dell'attestato.
 Bisogna tenere conto che oltre le sanzioni amministrative (da 3000 a 15000 ed arresto da 3 a 6 mesi) per poter usufruire di tutte le agevolazioni fiscali (Credito d'imposta, partecipazione a gare di appalto e sub appalto ecc.) requisito fondamentale è essere in regola con le norme previste dal Decreto 81/08 T.U. Sicurezza

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto