Scienze dei Fenomeni Sociali e dei Processi Organizzativi

Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Largo A. Gemelli, 1 , 20123, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Il corso di laurea in Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi che afferisce alla Classe n. 36: Scienze sociologiche, si propone di fornire una preparazione professionale che abbia specifica attenzione nei confronti della promozione della persona umana nella vita sociale, nello spirito del principio di sussidiarietà e di una piena valorizzazione delle risorse della società civile.
Costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea in Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi di primo livello le seguenti competenze, conoscenze e abilità:
  • possedere un'adeguata conoscenza delle discipline sociologiche e delle scienze sociali, con una spiccata attitudine all'approccio interdisciplinare;
  • possedere una buona padronanza del metodo e delle tecniche della ricerca sociologica, per quanto riguarda l'analisi sia qualitativa sia quantitativa, con competenze pratiche e operative relative alla misura, al rilevamento, al trattamento e all'interpretazione dei dati pertinenti l'analisi sociale;
  • possedere capacità di inserimento in lavori di gruppo;
  • possedere gli strumenti concettuali essenziali per interpretare le logiche della vita sociale contemporanea con riferimento al contesto culturale, economico e sociale, sia esso a livello locale, nazionale o sovranazionale;
  • essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, la lingua inglese (obbligatoriamente) e una a scelta tra le seguenti lingue: francese, spagnolo, tedesco, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.
    Ai fini indicati, i curricula del corso di laurea:
  • comprendono, in ogni caso, attività finalizzate ad acquisire: le conoscenze fondamentali nei vari campi della sociologia e metodi propri della sociologia nel suo complesso; le conoscenze di base nel campo delle altre scienze sociali e in quelli economico-statistico e giuridico-politologico; la modellizzazione di fenomeni sociali e culturali;
  • comprendono, in ogni caso, almeno una quota di attività formative orientate all'apprendimento di capacità operative di uno specifico settore;
  • prevedono, in relazione a obiettivi specifici, attività esterne, come tirocini formativi presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali.
    Il tempo riservato allo studio personale, di norma, è pari almeno al 55% dell'impegno orario complessivo, con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.
    Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge.
    Il corso di laurea ha la durata normale di tre anni.
    Per conseguire la laurea in Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi, lo studente deve aver acquisito almeno 180 crediti formativi universitari.
    Adempimenti del Consiglio della struttura didattica competente
    Il Consiglio della struttura didattica competente determina annualmente:
  • le modalità di verifica della preparazione iniziale degli studenti e le conseguenti attività formative;
  • gli insegnamenti che possono essere integrati da esercitazioni, laboratori, seminari, corsi integrativi e da altre forme didattiche;
  • l'elenco dei corsi effettivamente attivati e precisa la distribuzione degli stessi tra i vari anni di corso e le possibili sotto unità (semestri, quadrimestri, etc.), indicando quali insegnamenti sono affiancati da attività didattiche integrative;
  • l'attribuzione dei crediti formativi universitari alle diverse attività didattiche e formative.
    Gli insegnamenti si concluderanno con una prova di valutazione che deve comunque essere espressa mediante una votazione in trentesimi. Ciò potrà valere anche per le altre forme didattiche integrative per le quali potrà essere altresì prevista l'idoneità.
    Curricula
    La laurea in Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi potrà articolarsi in curricula che verranno specificati a livello di regolamento del corso di studio.
    NOTA:
    Nelle "Altre attività formative - Altre (art.10, comma 1, lettera f)" lo studente è tenuto ad acquisire 10 crediti nell'ambito delle seguenti attività:
  • stage e tirocini;
  • laboratori;
  • una seconda lingua estera da scegliersi fra spagnolo, tedesco e francese;
  • abilità informatiche;
    altre attività ritenute valide e idonee dal Consiglio della struttura didattica competente.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Sono titoli di ammissione quelli previsti dalle vigenti disposizioni di legge.
    Il Consiglio della struttura didattica competente determina annualmente:
  • le modalità di verifica della preparazione iniziale degli studenti e le conseguenti attività formative.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale può essere sostenuta secondo una delle seguenti tipologie:
  • relazione scritta su un approfondimento metodologico connesso ad un insegnamento o ad altra attività didattica;
  • relazione scritta su un'attività didattica integrativa;
  • presentazione di un elaborato frutto di un'attività di laboratorio, seminariale o altro;
  • discussione orale di un tema multidisciplinare assegnato allo studente;
  • eventuale altra modalità che sarà specificata in sede di regolamento didattico del corso di studio.
    Superato l'esame finale di laurea, lo studente consegue il diploma di laurea in Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Gli sbocchi occupazionali sono costituiti dalle organizzazioni (pubbliche, private e di terzo settore), locali, nazionali e internazionali, con particolare riguardo agli ambiti della ricerca sociale e di mercato, dell'analisi dei processi di cambiamento, della comunicazione d'impresa, della gestione e formazione delle risorse umane, dello sviluppo sostenibile e della sicurezza del territorio.
    Attività di base
    Discipline sociologiche

    CFU 30
    SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVOROTotale CFU 30

    Attività caratterizzanti
    Discipline sociologiche

    CFU 40
    SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVOROSPS/12: SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALETotale CFU 40

    Attività affini o integrative
    Discipline giuridico-politologiche, economico-statistiche, demoetnoantropologiche, storiche e psicologiche

    CFU 50
    IUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOM-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE SECS-P/01: ECONOMIA POLITICASECS-S/05: STATISTICA SOCIALESPS/04: SCIENZA POLITICA
    Formazione interdisciplinare

    CFU 10
    SECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIENDALETotale CFU 60

    Attività specifiche della sede
    CFU 20
    SECS-P/12: STORIA ECONOMICATotale CFU 20
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 10Per la prova finaleCFU 6
    Prova finale
    CFU 6
    Lingua straniera
    CFU 4Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Totale
    CFU 10Totale CFU 30

    Totale Crediti CFU Scienze dei Fenomeni Sociali e dei Processi Organizzativi 180
    Docenti di riferimento

    COLASANTO Michele

    Previsione e programmazione dell

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto