Scienze delle Attività Motorie e Sportive

Univesità degli studi di Verona
A Verona

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Verona
  • Durata:
    3 Anni
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Verona
Via dell'Artigliere, 8, 37129, Verona, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici del corso
Gli obiettivi formativi specifici del Corso di laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive sono finalizzati al conseguimento di competenze culturali e operative adeguate per la conduzione e la valutazione di attività motorie individuali e di gruppo a carattere educativo, ludico ricreativo, sportivo finalizzate al mantenimento del benessere psico-fisico mediante la promozione di stili di vita attivi. Tali competenze
riguardano anche la conduzione e la valutazione di attività del fitness individuali e di gruppo. Sport ed esercizio fisico programmato sono diritti del cittadino sanciti dalla UE e strumenti per il conseguimento ed il mantenimento del benessere fisico, psicologico e sociale. Per soddisfare questo diritto servono, oltre a tempi, luoghi e strutture, professionalità di riferimento dotate della cultura e delle competenze tecnico- scientifiche adeguate a prendersi carico di condurre il praticante in un percorso di attività motorie che sia consono agli obiettivi e alle capacità del praticante e quanto più possibile scevro degli inconvenienti spesso associati ad un non corretta pratica dello sport e delle varie forme di attività fisica. Per attività motorie e sportive si intendono le diverse forme di attività fisica che, esercitate in forma organizzata, in luoghi pubblici e privati, negli ambiti dello sport sociale, dello sport di competizione, dello sport per disabili, dei servizi turistico-ricreativi, di recupero post riabilitativo, hanno come obiettivi il raggiungimento, il mantenimento o il ripristino del benessere psico-fisico, l’espressione e il miglioramento degli stili di vita attivi, lo sviluppo delle relazioni sociali e il conseguimento di prestazioni gratificanti o competitive.
Il Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive identifica come obiettivo formativo primario lo sviluppo di conoscenze e competenze di ambito motorio-sportivo, biomedico e psico-pedagogico
relative allo sport e alla varie forme di attività motorie necessarie per: - Condurre programmi di attività motorie e sportive nelle forme e nei modi che meglio rispondono alle esigenze e alle capacità del praticante e del contesto territoriale e culturale in cui si svolgono. - Assumere autonomia di giudizio e abilità relative alle procedure di valutazione ed analisi delle caratteristiche del praticante e del contesto che sono necessarie per una corretta proposta di attività motoria e sportiva. - Acquisire un metodo
scientifico di lavoro che porti ad uno sviluppo ed aggiornamento continuo delle proprie capacità culturali ed operative, che consenta il confronto con il mondo professionale anche internazionale, che sviluppi
la capacità e la propensione a progredire nel proprio processo formativo. Il corso di laurea si articola in corsi di insegnamento, tirocini e attività a libera scelta. I corsi di insegnamento hanno ciascuno titolo che non lascia dubbi sui contenuti e sul loro significato nel processo formativo; essi sono organizzati in forma di lezione frontale ed esercitazioni. Le attività di tirocinio sono parte integrante del processo formativo, sono organizzati in stretta collaborazione con il CUS Verona, con le Scuole Superiori della Provincia di Verona e con altre selezionate società sportive e sono integrate con gli insegnamenti del corso e finalizzate allo sviluppo di specifiche competenze pratiche ed operative nell’ambito delle attività motorie e sportive. La formazione si sviluppa identificando quattro macro-aree: tecnico-motoria, bioScienze delle Attività Motorie e Sportive – 9 medica, psicopedagogia e socio-economico-giuridica. Essendo la figura professionale di riferimento del processo formativo quella del preparatore fisico/istruttore, maggiore spazio è dato allo sviluppo di competenze di ambito motorio-sportivo, biomedico e psico-pedagogico. Seguendo le raccomandazioni della Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze Motorie, le singole discipline sviluppano il
proprio programma didattico prevedendo che non meno del 70% del tempo e dell’impegno dello studente sia dedicato allo studio di ambiti strettamente connessi con l’attività motoria e sportiva e che solo
circa il 30% del tempo sia dedicato agli aspetti generali della disciplina. Il Corso prevede che gli insegnamenti si susseguano nel triennio in modo che l’apprendimento degli aspetti di base dei vari ambiti preceda e sia finalizzato alla costruzione delle competenze operative ed applicative. Nell’ambito biomedico, le conoscenze fornite dalle discipline di base costituiscono la base per la comprensione e lo studio degli effetti fisiologici dell’esercizio che, a loro volta, fornisco il substrato culturale dei contenuti più specifici del corso che riguardano strettamente l’esecuzione del movimento e la sua allenabilità. Parimente,
gli aspetti psico-pedagogici che costituiscono la base culturale della professione di istruttore, sono affrontati in stretta integrazione tra discipline di ambito psico-pedagogico e discipline di ambito motorio e
sportivo. L’analisi e lo studio delle diverse forme di attività motoria e sportiva viene svolta senza precostituita suddivisione in discipline sportive; questo approccio consente di affrontare gli aspetti scientifici e
culturali delle diverse discipline con unicità di metodologia didattica e di analisi. All’interno di questi insegnamenti vengono poi ulteriormente sviluppati percorsi di formazione selettivi per alcune discipline
sportive selezionate e svolti anche con la collaborazione e l’intervento di Federazioni Sportive del CONI.
Si prevede che queste attività didattiche svolte in collaborazione con le Federazione possano comportare il riconoscimento del percorso formativo universitario ai fini dell’accesso ai quadri tecnici federali. Le
abilità informatiche e linguistiche vengono accertate attraverso specifici test di valutazione di competenza; quando necessario, lo studente può fare uso di specifici programmi di formazione in lingue straniere
e in Informatica forniti dall’Ateneo. Il Corso di laurea prevede che una parte dei CFU possano essere acquisiti attraverso esperienze Erasmus condotte in corsi di laurea attivi presso sedi universitarie europee
convenzionate. Le abilità relazionali sono sviluppate attraverso corsi teorico-pratici diretti allo sviluppo di specifiche capacità di comunicazione anche non verbale connesse con la funzione di istruttore. Altre abilità fondamentali per l’aggiornamento, quali la capacità di svolgere ricerche bibliografiche e di analizzare criticamente la letteratura scientifica, sono sviluppate con interventi specifici e con lo sviluppo della tesi di laurea con cui lo studente termina il corso di studi.


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto