Scienze e Tecnologie per L'Ambiente e il Territorio

Seconda Università degli Studi di Napoli
A Caserta

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Caserta
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Caserta
Viale Beneduce 10 , 81100, Caserta, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici I laureati nel corso di laurea specialistica in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio devono acquisire una approfondita conoscenza di base dell'ambiente naturale ed antropogenico, nelle sue componenti abiotiche e biotiche. Essi devono impadronirsi del metodo scientifico ed essere in grado di applicarlo sia nell'analisi di sistemi e processi ambientali che nell'impostazione e pianificazione di interventi finalizzati al monitoraggio, alla salvaguardia e alla gestione del territorio. Essi dovranno possedere una solida preparazione scientifica di base e sviluppare una attitudine ad implementare metodologie innovative, indirizzate alla individuazione di strategie per uno sviluppo economico e sociale eco-compatibile, nonchè capacità di trasferire i risultati scientifici ottenuti agli utilizzatori finali (amministratori, politici, comunità locali). In particolare dovranno: - essere in grado di monitorare, analizzare e gestire realtà complesse; - avere una solida preparazione culturale a indirizzo sistemico rivolta all'ambiente e una buona padronanza del metodo scientifico; avere la capacità di individuare e organizzare le interazioni dei diversi fattori che costituiscono processi, sistemi e problemi ambientali complessi; - conoscere tecnologie d'indagine del territorio e di analisi dei dati, che permettano anche l'integrazione a differente scala; - conoscere le tecnologie di prevenzione e quelle di protezione dell'uomo e dell'ambiente; - saper affrontare i problemi legati al monitoraggio e alla gestione del territorio, valutati secondo i criteri della sostenibilità, della prevenzione e dell'etica ambientale; - avere competenze per la valutazione delle risorse, rinnovabili e non, e degli impatti ambientali, attraverso la formulazione di modelli e con l'impego anche di strumenti concettuali e metodologici forniti dall'economia, dal diritto e dalla pianificazione ambientale; - saper agire per il ripristino e la conservazione della qualità di realtà ambientali complesse; - essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari; - essere in grado di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilità di progetti e strutture. Tra le attività che i laureati specialisti della classe svolgeranno si indicano in particolare: l'analisi e la gestione delle risorse ambientali, dei sitemi ambientali e del territorio; interventi sulla produzione di beni e servizi finalizzati al miglioramento della qualità ambientale; la valutazione della qualità dell'ambiente; la realizzazione e la valutazione di studi di impatto ambientale e di valutazione strategica; l'analisi e il controllo degli inquinamenti; la progettazione e il monitoraggio degli interventi di risanamento e di controllo ambientale promossi dalla pubblica amministrazione, dai sistemi produttivi e dai soggetti privati; la realizzazione e la certificazione di sistemi di gestione ambientale; la pianificazione di attività orientate allo sviluppo sostenibile; la promozione e il coordinamento di iniziative per orientare politiche ambiemtali e per concorrere alla formazione di un consenso critico e propositivo dei cittadini alla soluzione dei problemi posti dal territorio. Le capacità professionali del laureato saranno incrementate con l'individuazione di opportuni curricula e/o orientamenti di elevata specializzazione. Ai fini indicati, i curricula del corso di laurea specialistica prevedono, in relazione a obiettivi specifici, attività esterne come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre a soggiorni di studio presso altre Università italiane ed europee anche nel quadro di accordi internazionali. Le attività didattiche prevedono un ampio spettro di discipline prevalentemente nelle aree matematica, informatica e statistica, fisica, chimica, biologica, ecologica, di scienze della terra, agrarie, giuridiche, economiche e valutative. A compimento degli studi, viene conseguita la laurea specialistica in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio, classe 82/S. Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella elaborazione di una tesi scritta originale, sotto la supervisione di un relatore, e nella sua discussione davanti alla commissione di laurea, che esprimerà in centodecimi la valutazione complessiva con eventuale lode. La tesi deve essere sperimentale, interdisciplinare e fornire un contributo originale allo sviluppo delle conoscenze nei settori dell'ambiente e del territorio. La sua preparazione si realizza di norma attraverso un'attività sperimentale per un impegno orario pari a 24 CFU. Parte di tale attività può altresì essere svolta presso enti territoriali o di consulenza ambientale. Ambiti occupazionali previsti per i laureati I laureati nel corso di Laurea specialistica acquisiranno competenze scientifiche e professionali che gli permetteranno di collocarsi, nel mondo del lavoro, all'interno di realtà produttive di media e grande dimensione e nel settore pubblico operando: ØNei processi decisionali nel campo della programmazione e gestione territoriale utilizzando i principi della progettazione e pianificazione ambientale con specifiche competenze: ·nella gestione e programmazione di Aree di aree Protette, naturali e/o antropizzate; ·nell'implementazione ed acquisizione di certificazioni di qualità ambientale e di gestione della sicurezza; · e nella progettazione, esecuzione e monitoraggio di interventi di bonifica di siti inquinati e nella realizzazione di analisi dei rischi per la salute e per l'ambiente; ·nel coordinamento di iniziative di politiche ambientali di enti pubblici ed imprese private, con particolare riferimento alla valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili e nell'elaborazione ed analisi critica di studi di valutazione di impatto ambientale di opere o attività antropiche ØNella ricerca, per lo studio di processi e sistemi ambientali, attraverso: ·lo sviluppo di metodologie innovative di analisi e l'elaborazione e la validazione sperimentale di modelli ed il loro trasferimento nell'attività produttiva e gestionale; ·la promozione di attività di prevenzione, ripristino e conservazione della qualità ambientale ·la ricerca orientata allo sviluppo e implementazione di metodologie innovative per l'analisi e il monitoraggio dell'ambiente e nell'analisi, prevenzione e monitoraggio dell'inquinamento. ·Nella realizzazione e nell'analisi critica di studi di valutazione di impatto ambientale e di valutazione ambientale strategica ØNell'attività di formazione avanzata, educazione e comunicazione ambientale Il laureato specialista, specialista di metodo per lo studio e lagestione di realtà ambientali complesse, potrà sviluppare la sua professionalità in alcune della attività sopra indicate ognuna delle quali ha alla base un sapere trasversale tra varie discipline. Gli sbocchi professionali sono: -nel settore pubblico: Amministrazioni pubbliche centrali ( Ministeri competenti nel settore ambientale, delle Risorse Agricole e Forestali, ecc.), Amministrazioni locali ( Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane), Autorità di Bacino, Enti Parco, ecc. - nel settore privato: medie-grandi industrie (Controllo qualità, sicurezza, VIA e VAS, ecc.), Aziende impegnate in ambito ambientale (per la depurazione, potabilizzazione, gestione e smaltimento dei rifiuti, energie rinnovabili, ecc.) -nel lavoro autonomo: consulenza per le piccole imprese in ampi settori che vanno dalla normativa comunitaria in ambito sicurezza e controllo qualità, all'igiene industriale, smaltimento dei rifiuti, alla VIA, ecc. Attività di base Discipline chimiche CFU 13 CHIM/01: CHIMICA ANALITICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICA Discipline fisiche CFU 16 FIS/01: FISICA SPERIMENTALE Discipline matematiche, informatiche e statistiche CFU 16 MAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICATotale CFU 45 Attività caratterizzanti Discipline agrarie CFU 11 AGR/13: CHIMICA AGRARIACHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALIGEO/05: GEOLOGIA APPLICATA Discipline ambientali CFU 25 BIO/03: BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATABIO/07: ECOLOGIA Discipline biologiche CFU 26 BIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/02: BOTANICA SISTEMATICABIO/05: ZOOLOGIA BIO/10: BIOCHIMICABIO/18: GENETICABIO/19: MICROBIOLOGIA GENERALE Discipline chimiche CFU 21 CHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/06: CHIMICA ORGANICACHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI Discipline di scienze della Terra CFU 21 GEO/02: GEOLOGIA STRATIGRAFICA E SEDIMENTOLOGICAGEO/04: GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIAGEO/08: GEOCHIMICA E VULCANOLOGIATotale CFU 104 Attività affini o integrative Discipline biologiche, chimiche e geologiche CFU 3 BIO/13: BIOLOGIA APPLICATABIO/15: BIOLOGIA FARMACEUTICACHIM/01: CHIMICA ANALITICACHIM/11: CHIMICA E BIOTECNOLOGIA DELLE FERMENTAZIONIGEO/03: GEOLOGIA STRUTTURALEGEO/06: MINERALOGIAGEO/10: GEOFISICA DELLA TERRA SOLIDA Discipline epistemologiche, giuridiche, economiche e tecniche CFU 10 ICAR/03: INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALEICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/15: ARCHITETTURA DEL PAESAGGIOIUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOIUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEASECS-P/01: ECONOMIA POLITICASECS-P/02: POLITICA ECONOMICASECS-P/06: ECONOMIA APPLICATASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESECS-P/13: SCIENZE MERCEOLOGICHE Formazione interdisciplinare CFU 22 AGR/14: PEDOLOGIACHIM/01: CHIMICA ANALITICAFIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)INF/01: INFORMATICAING-IND/25: IMPIANTI CHIMICITotale CFU 35 Attività specifiche della sede CFU 56 AGR/01: ECONOMIA ED ESTIMO RURALEAGR/02: AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEEAGR/03: ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREEAGR/04: ORTICOLTURA E FLORICOLTURAAGR/05: ASSESTAMENTO FORESTALE E SELVICOLTURAAGR/07: GENETICA AGRARIAAGR/11: ENTOMOLOGIA GENERALE E APPLICATAAGR/12: PATOLOGIA VEGETALEAGR/13: CHIMICA AGRARIAAGR/14: PEDOLOGIAAGR/16: MICROBIOLOGIA AGRARIAAGR/17: ZOOTECNICA GENERALE E MIGLIORAMENTO GENETICOBIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/02: BOTANICA SISTEMATICABIO/03: BOTANICA AMBIENTALE E APPLICATABIO/04: FISIOLOGIA VEGETALEBIO/05: ZOOLOGIA BIO/06: ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIABIO/07: ECOLOGIABIO/08: ANTROPOLOGIABIO/09: FISIOLOGIABIO/10: BIOCHIMICABIO/11: BIOLOGIA MOLECOLAREBIO/12: BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICABIO/13: BIOLOGIA APPLICATABIO/14: FARMACOLOGIABIO/15: BIOLOGIA FARMACEUTICABIO/16: ANATOMIA UMANABIO/17: ISTOLOGIABIO/18: GENETICABIO/19: MICROBIOLOGIA GENERALECHIM/01: CHIMICA ANALITICACHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICACHIM/04: CHIMICA INDUSTRIALECHIM/05: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI POLIMERICICHIM/06: CHIMICA ORGANICACHIM/11: CHIMICA E BIOTECNOLOGIA DELLE FERMENTAZIONICHIM/12: CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALIFIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/02: FISICA TEORICA, MODELLI E METODI MATEMATICIFIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/04: FISICA NUCLEARE E SUBNUCLEAREFIS/05: ASTRONOMIA E ASTROFISICAFIS/06: FISICA PER IL SISTEMA TERRA E PER IL MEZZO CIRCUMTERRESTREFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)FIS/08: DIDATTICA E STORIA DELLA FISICAGEO/01: PALEONTOLOGIA E PALEOECOLOGIAGEO/02: GEOLOGIA STRATIGRAFICA E SEDIMENTOLOGICAGEO/03: GEOLOGIA STRUTTURALEGEO/04: GEOGRAFIA FISICA E GEOMORFOLOGIAGEO/05: GEOLOGIA APPLICATAGEO/06: MINERALOGIAGEO/07: PETROLOGIA E PETROGRAFIAGEO/08: GEOCHIMICA E VULCANOLOGIAGEO/09: GEORISORSE MINERARIE E APPLICAZIONI MINERALOGICO-PETROGRAFICHE PER L'AMBIENTE E I BENI CULTURALIGEO/10: GEOFISICA DELLA TERRA SOLIDAGEO/11: GEOFISICA APPLICATAGEO/12: OCEANOGRAFIA E FISICA DELL'ATMOSFERAICAR/01: IDRAULICAICAR/03: INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALEICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/15: ARCHITETTURA DEL PAESAGGIOICAR/20: TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICAINF/01: INFORMATICAING-IND/25: IMPIANTI CHIMICIING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONIIUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOIUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEAM-FIL/02: LOGICA E FILOSOFIA DELLA SCIENZA MAT/01: LOGICA MATEMATICAMAT/02: ALGEBRAMAT/03: GEOMETRIAMAT/04: MATEMATICHE COMPLEMENTARIMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICAMAT/07: FISICA MATEMATICAMAT/08: ANALISI NUMERICAMAT/09: RICERCA OPERATIVAMED/04: PATOLOGIA GENERALEMED/42: IGIENE GENERALE E APPLICATASECS-P/01: ECONOMIA POLITICASECS-P/02: POLITICA ECONOMICASECS-P/03: SCIENZA DELLE FINANZESECS-P/06: ECONOMIA APPLICATASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESECS-P/13: SCIENZE MERCEOLOGICHESECS-S/01: STATISTICASECS-S/02: STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICASPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIOTotale CFU 56 Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 15Per la prova finaleCFU 30Altre (art. 10, comma 1, lettera f ) Totale CFU 15Totale CFU 60 Totale Crediti CFU Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio 300 Docenti di riferimento CAPASSO Sante DI BLASIO Benedetto LIGRONE Roberto RUTIGLIANO Flora Angela Previsione e programmazione della domanda Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999) no Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999) no Università: Seconda Università degli Studi di Napoli Classe 82/S-Classe delle lauree specialistiche in scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio Facoltà di riferimento del corso SCIENZE AMBIENTALI Sede del corso CASERTA Data di attivazione

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto