Scienze infermieristiche e ostetriche Lazio Sud - corso di laurea B

Università degli Studi di Roma La Sapienza
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Roma
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Il Corso di Laurea Magistrale (CLM) in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche classe LM/SNT-1 si articola in due anni ed è istituito all'interno della Facoltà di Farmacia e Medicina della “Sapienza” Università degli Studi di Roma. Il CLM si propone il conseguimento degli obiettivi formativi propri della classe con particolare attenzione agli obiettivi qualificanti propri dell’Area delle Scienze infermieristiche ed ostetriche (vd. D.M.02.04.01 – S.O. n°.136 G.U. n°128 del 05.06.01). I laureati specialisti nella classe LM/SNT-1 possiedono una formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate competenze nei processi gestionali, formativi e di ricerca nel complesso delle professioni sanitarie afferenti alla classe (infermiere, ostetrica/o, infermiere pediatrico). I laureati magistrali che hanno acquisito le necessarie conoscenze scientifiche, i valori etici e le competenze professionali pertinenti alle professioni dell’infermiere e dell’ostetrica/o e hanno ulteriormente approfondito lo studio della disciplina e della ricerca specifica, alla fine del percorso formativo sono in grado di esprimere competenze avanzate di tipo assistenziale, educativo e preventivo in risposta ai problemi prioritari di salute della popolazione e ai problemi di qualità dei servizi. In base alle conoscenze acquisite, sono in grado di tenere conto, nella programmazione e gestione del personale dell’area sanitaria, sia delle esigenze della collettività, sia dello sviluppo di nuovi metodi di organizzazione del lavoro, sia dell’innovazione tecnologica ed informatica, anche con riferimento alle forme di teleassistenza o di teledidattica, sia della pianificazione ed organizzazione degli interventi pedagogico-formativi nonché dell’omogeneizzazione degli standard operativi a quelli della Unione Europea.I laureati magistrali sviluppano, anche a seguito dell'esperienza maturata attraverso una adeguata attività professionale, un approccio...

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Roma
Piazzale Aldo Moro, 5, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Il titolo finale di secondo livello viene conferito, al termine del percorso formativo, agli studenti che abbiano perseguito la capacità di integrare le conoscenze e gestire la complessità, nonché di formulare giudizi sulla base di informazioni limitate o incomplete, includendo la riflessione sulle responsabilità sociali ed etiche collegate all’applicazione delle loro conoscenze e giudizi.
Lo studente dovrà aver maturato consapevolezza della propria responsabilità sociale, collegata alla propria professione, e consolidato la capacità di acquisire un autonomo giudizio,...

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Competenze
Scienze infermieristiche
Servizi
Infermiere
Gestione
Organizzazione
Ostetrica
Strumenti
Didattica

Programma

Il percorso formativo del Corso di Laurea specialistica in Scienze delle professioni
sanitarie Infermieristiche ed Ostetriche ha come obbiettivi specifici la conoscenza approfondita ed
applicazione:
•degli elementi metodologici essenziali dell'epidemiologia;
•degli elementi essenziali della gestione delle risorse umane, con particolare riferimento alle problematiche in ambito sanitario;
•dei principi di Diritto, con l'acquisizione delle principali norme legislative che regolano l'organizzazione sanitaria, nonché delle norme deontologiche e di responsabilità professionale;
•delle nozioni d'economia pubblica e aziendale, degli elementi essenziali e delle principali tecniche dell'organizzazione aziendale, con particolare riferimento all'ambito dei servizi sanitari e dei processi di ottimizzazione dell'impiego di risorse umane, informatiche e tecnologiche.
Sono, altresì, obbiettivi formativi specifici del corso:
•l’utilizzazione appropriata degli indicatori di efficacia e di efficienza dei servizi sanitari per specifiche patologie e gruppi di patologie;
•la verifica dell'applicazione dei risultati delle attività di ricerca in funzione del miglioramento continuo della qualità dell'assistenza;
•individuare le componenti essenziali dei problemi organizzativi e gestionali del personale tecnico sanitario in strutture di media o alta complessità;
•conoscere e applicare le tecniche adeguate alla comunicazione individuale e di gruppoe alla gestione dei rapporti interpersonali con i pazienti e i loro familiari;
•gestire gruppi di lavoro e applicare strategie appropriate per favorire i processi di integrazione multi professionale ed organizzativa;
•implementare il metodo per lo studio indipendente e la formazione permanente;
•effettuare una ricerca bibliografica sistematica, anche attraverso banche dati, e i
relativi aggiornamenti periodici;
•effettuare criticamente la lettura di articoli scientifici;
•sviluppare la ricerca e l'insegnamento, nonché approfondire le strategie di gestione
del personale riguardo alla specifica figura professionale;
•raggiungere un sufficiente livello di conoscenza scritta e parlata della lingua inglese;
•acquisire competenze informatiche utili alla gestione dei sistemi informatizzati dei
servizi e ai processi di autoformazione.
L’attività formativa, prevalentemente organizzata in “corsi integrati specifici”, garantisce
una visione unitaria e, nel contempo, interdisciplinare degli obiettivi didattici stessi con
l’approfondimento, altresì, di conoscenze derivanti dagli ambiti disciplinari caratterizzanti,
anche quelli più specificamente professionalizzanti e dagli ambiti disciplinari affini ed
integrativi.
Ai sensi del DM 8 gennaio 2009, ciascun insegnamento attivato prevede un congruo
numero intero di crediti formativi, al fine di evitare una parcellizzazione delle informazioni
trasmesse agli studenti.
Le forme didattiche previste comprendono lezioni frontali, conferenze, seminari, gruppi di
discussione atti a perseguire gli obiettivi del percorso formativo.
Il processo d'insegnamento si avvale di moderni strumenti didattici.
All’attività didattica tradizionale si affianca l’attività di tirocinio guidato e di stage presso servizi sanitari e formativi specialistici pubblici in Italia o all'estero legati da specifiche convenzioni. Tale training consente una progressiva assunzione di responsabilità e di autonomia professionale, nell’ambito delle quali gli studenti propongono, una mirata simulazione e loro progetti di intervento, integrandosi con le potenziali competenze tecniche valutative organizzative e manageriali nella realtà gestionale delle strutture pubbliche.
Le attività di laboratorio e di tirocinio vengono svolte con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente designati ed assegnati a ciascun discente, e coordinate da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per i profili della specifica classe.
Il piano di studi prevede un massimo di 12 esami e/o di valutazioni finali di profitto,
organizzati come prove di esame integrate per più insegnamenti o moduli coordinati.
La verifica di tale apprendimento viene vagliata attraverso prove d'esame, articolate - oltre
che nelle tradizionali modalità dell'esame orale o scritto, anche in una sequenza prove in
itinere (prove di autovalutazione e colloqui intermedi), utili a verificare le conoscenze
acquisite. Relativamente alle prove scritte gli strumenti utilizzati possono essere:(1) test a risposta
multipla o risposte brevi scritte, organizzati su problematiche a carattere interdisciplinare,
seguiti da esami utili ad accertare le competenze acquisite; (2) redazione di elaborati scritti
su temi assegnati ed analisi delle attività ed agli elaborati relativi alla prova finale ed anche
a commento delle esercitazioni svolte sul territorio ed in laboratorio ed attraverso la
valutazione del profilo complessivo elaborato in base a criteri predefiniti.
Il regolamento didattico del corso di studio definirà, nel rispetto dei limiti normativi,la quota
dell’impegno orario complessivo a disposizione dello studente per lo studio personale o per
altre attività formative di tipo individuale.
Il percorso formativo è strutturato, monitorato, validato ed ottimizzato in continuum, al fine
di far acquisire abilità, competenze tecniche e conoscenze previste nel profilo curriculare
statuito dalla normativa vigente e negli obbiettivi specifici del Corso.
Tali specifici obbiettivi formativi risultano sostenuti da un corpo docente consapevole della
necessità di utilizzare tutti gli strumenti istituzionali attivati dagli organismi competenti
(NVF e NVA), ai fini dell’accreditamento della qualità della didattica. Tramite tali strumenti
risulta possibile misurare il miglioramento della performance didattica in tutte le diverse fasi
che concorrono al conseguimento della laurea magistrale, in termini di percorso formativo,
di esami, di valutazione della qualità percepita dai discenti, di acquisizione delle competenze
professionali che rientrano negli obiettivi specifici del percorso formativo stesso.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto