SCIENZE PEDAGOGICHE

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

Il Corso di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche assicura allo studente la padronanza di conoscenze e di competenze avanzate nelle scienze dell'educazione e della formazione in ottica interdisciplinare ed evolutiva, con particolare attenzione ai processi di costruzione e trasmissione dei saperi, alle relazioni sociali e all'interscambio culturale.
Consente, inoltre, di acquisire conoscenze e competenze avanzate nel campo della ricerca educativa e formativa con particolare attenzione agli approcci qualitativi e relazionali (e alle metodologie connesse)e conoscenze approfondite relative alla consulenza, alla progettazione, all'accompagnamento in ambito educativo e formativo nelle organizzazioni.
Sul piano operativo sollecita l'esercizio di competenze connesse alla progettazione, allo sviluppo e al controllo di progetti educativi, oltre alla certificazione dei servizi educativi e formativi ed alla promozione delle risorse umane.
La proposta curricolare tendente a fornire capacità di attuazione di progetti connessi all'orientamento, alla prevenzione delle forme di disagio, all'integrazione tra le culture, alla marginalità. mira a formare "professionisti dell'educazione" in grado di svolgere compiti formativi qualificati nel campo dei servizi educativi, socio-culturali e di cura alla persona, nonché di quei requisiti che sono richiesti per l'inserimento nel mondo della scuola.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Introduzione

Il Corso di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche assicura allo studente la padronanza di conoscenze e di competenze avanzate nelle scienze dell'educazione e della formazione in ottica interdisciplinare ed evolutiva, con particolare attenzione ai processi di costruzione e trasmissione dei saperi, alle relazioni sociali e all'interscambio culturale.
Consente, inoltre, di acquisire conoscenze e competenze avanzate nel campo della ricerca educativa e formativa con particolare attenzione agli approcci qualitativi e relazionali (e alle metodologie connesse)e conoscenze approfondite relative alla consulenza, alla progettazione, all'accompagnamento in ambito educativo e formativo nelle organizzazioni.
Sul piano operativo sollecita l'esercizio di competenze connesse alla progettazione, allo sviluppo e al controllo di progetti educativi, oltre alla certificazione dei servizi educativi e formativi ed alla promozione delle risorse umane.
La proposta curricolare tendente a fornire capacità di attuazione di progetti connessi all'orientamento, alla prevenzione delle forme di disagio, all'integrazione tra le culture, alla marginalità. mira a formare "professionisti dell'educazione" in grado di svolgere compiti formativi qualificati nel campo dei servizi educativi, socio-culturali e di cura alla persona, nonché di quei requisiti che sono richiesti per l'inserimento nel mondo della scuola.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Specialistica LM 85 "Scienze Pedagogiche" deve assicurare allo studente la padronanza di conoscenze e di competenze avanzate nelle scienze dell'educazione e della formazione in ottica interdisciplinare ed evolutiva, con particolare attenzione ai processi di costruzione e trasmissione dei saperi, alle relazioni sociali e all'interscambio culturale.
Deve, inoltre, fare acquisire conoscenze e competenze avanzate nel campo della ricerca educativa e formativa con particolare attenzione agli approcci qualitativi e relazionali (e alle metodologie connesse)e conoscenze approfondite relative alla consulenza, alla progettazione, all'accompagnamento in ambito educativo e formativo nelle organizzazioni.
Sul piano operativo deve sollecitare l'esercizio di competenze connesse alla progettazione, allo sviluppo e al controllo di progetti educativi, oltre alla certificazione dei servizi educativi e formativi ed alla promozione delle risorse umane.
La proposta curricolare deve fornire capacità di attuazione di progetti connessi all'orientamento, alla prevenzione delle forme di disagio, all'integrazione tra le culture, alla marginalità.
In sintesi, il Corso di Laurea Specialistica dovrà promuovere:
-solide ed approfondite conoscenze teorico-prassiche attinenti alle scienze dell'educazione, ai processi educativi, al funzionamento dei contesti di intervento, alle metodologie e alle tecniche operative;
-consolidate competenze di ordine metodologico ed operativo relativamente all'osservazione ed interpretazione dei processi educativi e formativi, allo sviluppo della relazione educativa, alla progettazione, gestione, documentazione e verifica dell'intervento sia in contesti formali sia non formali;
-un'adeguata conoscenza di almeno una lingua dell'UE, oltre l'italiano, con riferimento soprattutto ai lessici disciplinari;
- competenze nell'uso dei principali strumenti informatici a fini didattico-educativi.
formali); all'osservazione-monitoraggio-analisi delle situazioni problematiche dal punto di vista sociale, educativo e psicologico.

Conoscenza e comprensione
Lo studente al termine del percorso deve mostrare di aver consolidato le conoscenze teoriche relative specificamente alle scienze dell'educazione (pedagogia, filosofia, psicologia, sociologia, etc.) già acquisite nel primo ciclo universitario. Ciò deve garantire allo studente
-capacità di analizzare, comprendere e gestire efficacemente i diversi contesti formativi e le problematiche ad essi connessi -adeguate competenze e abilità di problem solving in contesti operativi e/o di ricerca più ampi, più complessi o, più in generale, non usuali ma comunque connessi allo specifico settore di studio/intervento educativo/formativo.
Le conoscenze dovranno riguardare in particolare:
-la struttura epistemologica delle singole discipline che costituiscono le scienze dell'educazione;
-i rapporti interdisciplinari che le legano;
-la didattica relativa alle stesse discipline.
Il livello di competenza acquisita viene valutata in itinere tramite colloqui orali e/o test scritti e/o elaborati su tematiche disciplinari specifiche.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Le conoscenze e le capacità acquisite nel settore delle scienze della formazione devono consentire il possesso di competenze specifiche, saperi trasversali, metodi e tecniche di lavoro e di ricerca, strategie didattiche, etc. necessari al laureato per gestire attività di insegnamento/apprendimento ma anche di interventi educativi nei servizi. Il laureato in "Scienze Pedagogiche" deve essere in grado, pertanto, di progettare e realizzare percorsi formativi personalizzati, di ideare e condurre percorsi formativi in alternanza scuola-lavoro, di modulare percorsi di orientamento scolastico e professionale e di individuare ed applicare modelli formativi appropriati ai progetti formativi e ai destinatari degli interventi.
Le competenze specifiche acquisite devono supportare la realizzazione, la gestione e la valutazione di interventi formativi in contesti formali.
L'acquisizione di tali capacità sarà verificata attraverso le attività laboratoriali e di tirocinio.

Autonomia di giudizio I Laureati devono mostrare capacità di integrazione tra le conoscenze e le abilità acquisite e le condizioni concrete che dovranno fronteggiare in contesti operativi. Il laureato dovrà essere, pertanto, capace di leggere e interpretare con autonomia di giudizio il contesto in cui opera per rispondere adeguatamente alla domanda espressa dalla realtà sociale e culturale e per formulare ipotesi di interventi operativi appropriati e finalizzati alla persona e alla comunità.
Il possesso del "making judgement" sarà accertato nel corso delle verifiche periodiche sia attraverso un costante riferimento allo stato dell'arte disciplinare sia alla soluzione di problemi emergenti attraverso "risposte" nuove ed originali.

Abilità comunicative Il laureato in "Scienze Pedagogiche" deve possedere abilità comunicative relazionali ed organizzative per progettare, realizzare e gestire interventi educativi sia in contesti formali che non-formali.
Egli, inoltre, dovrà dimostrare capacità di gestire rapporti con le diverse istituzioni del territorio in funzione della domanda (manifesta e/o latente) dell'utenza.
Le sue communication skills devono essere supportate da:
-un'adeguata conoscenza di almeno una lingua dell'UE;
-competenze nell'uso dei principali strumenti informatici a fini didattico-educativi.
Tale abilità sarà accertata attraverso panel, forum, gruppi di lavoro e modalità comunicative che impieghino i linguaggi multimediali (excel, power point, mappe concettuali, etc.).

Capacità di apprendimento Il laureato deve essere in grado di acquisire ed interpretare nuove informazioni che provengono da contesti diversi, locali, nazionali ed internazionali, al fine di rispondere alle esigenze manifestate dalla realtà sociale.
Egli dovrà, inoltre, mostrare capacità di declinare operativamente nuovi metodi e tecniche relative alla progettazione, monitoraggio e valutazione di progetti e programmi di intervento.
Il laureato in "Scienze pedagogiche" deve, pertanto, dimostrare di aver acquisito, al termine degli studi, l'autonomia necessaria per intraprendere percorsi di ricerca avanzati (dottorato, master di secondo livello, corsi di perfezionamento.
La verifica delle "learning skills" sarà comprovata dall'elaborazione della tesi di laurea specialistica al fine di verificare il possesso delle problematiche riguardanti la ricerca scientifica, applicando e interpretando in modo originale le risorse teorico-pratiche più avanzate disponibili.

Sbocchi occupazionali

Pedagogista, Direzione e coordinamento delle attività di formazione, Insegnante (una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente).
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati nel corso di laurea potranno esercitare attività pedagogica di consulenza, di direzione e di coordinamento in strutture pubbliche e private, scolastiche e non scolastiche, relativamente a tutte le dimensioni dei problemi educativi (attività di servizio, di progetti, di programmi culturali direttamente o indirettamente destinati alla formazione, od anche di attività di supporto all'accesso e alla diffusione del sapere e della cultura); di valutazione e monitoraggio di interventi educativi e formativi di vario livello; di supporto a forme di campagne informative nei predetti campi.
competenze associate alla funzione:
In dettaglio, i laureati nei corsi di Laurea specialistica della classe potranno, pertanto, svolgere attività di:
- ricerca, di ricerca-azione, di progettazione, di coordinamento, di consulenza, di valutazione, di documentazione nell'ambito di servizi, sistemi formativi, centri e strutture di ricerca, enti, istituzioni ed organizzazioni pubbliche e private connessi all'educazione, alla formazione, alle forme sociali della prevenzione, alla valorizzazione delle risorse umane ed al rapporto con il mondo del lavoro e dell'impresa;
- progettazione, intervento, ricerca e valutazione nell'ambito dei servizi educativi e formativi di varia natura connessi agli aspetti del disagio, della marginalità e dell'integrazione tra le culture sul territorio;
- promozione, progettazione, coordinamento, valutazione di progetti culturali ed interculturali connessi a temi e problemi educativi e formativi in riferimento alle varie fasce d'età avviati da enti locali, istituzioni culturali, fondazioni,
associazioni.
sbocchi professionali:
Ispettori scolastici e professioni assimilate
Docenti della formazione e dell'aggiornamento professionale
Esperti della progettazione formativa e curricolare
Consiglieri dell'orientamento
I laureati possono prevedere come sbocco anche l'insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
1. Ispettori scolastici e professioni assimilate - (2.6.5.2.0)
2. Docenti della formazione e dell'aggiornamento professionale - (2.6.5.3.1) 3. Esperti della progettazione formativa e curricolare - (2.6.5.3.2)
4. Consiglieri dell'orientamento - (2.6.5.4.0)

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

In data 11 gennaio 2008, alle ore 10.00, nei locali dell'Aula Magna dell'Università di Messina, il Rettore, previo avviso di convocazione del 3 gennaio 2008, ha incontrato le Parti Sociali del mondo del lavoro, a livello locale per la consultazione sugli Ordinamenti Didattici dei corsi di laurea proposti dalle Facoltà, per l'a.a. 2008/2009, prevista dall'art 11, 4° comma, del D.M. n. 270/2004.
Il Rettore ha illustrato l'Offerta Formativa dei corsi di laurea delle Facoltà dell'Ateneo, come indicato nell'opuscolo consegnato ai presenti, trasformati ed i corsi di laurea di nuova istituzione, in applicazione del D.M. n. 270/2004, e i corsi di laurea, già esistenti, il cui adeguamento dovrà necessariamente avvenire entro l'a.a. 2010/2011.
Ha comunicato ai presenti che sono stati proposti nuovi corsi di laurea Magistrali in "Biotecnologie per la salute"- LM/9, in "Arte e scienza dello spettacolo" - LM/65, in "Civiltà artistica dell'umanesimo e del rinascimento" - LM/89 ed in "Turismo e spettacolo" - LM/49 e LM/65.
Il Rettore ha messo in risalto l'importanza che i nuovi corsi di laurea hanno verso degli sbocchi occupazionali nei rispettivi settori del mondo del lavoro.
Il dibattito, che ne è derivato, è stato ampio ed articolato. Ad esso hanno partecipato numerosi rappresentanti delle Parti Sociali, i quali hanno espresso giudizio favorevole all'iniziativa del Rettore riconoscendo piena validità ai corsi di laurea offerti dall'Ateneo, che rispondono ampiamente alle aspettative degli studenti, proiettati nel mondo del lavoro.
Il Corso di Laurea ha programmato proprie scadenze biennali per monitorare il parere delle parti sociali sia attraverso convocazione diretta alla fine del biennio sia tramite documenti e studi di settore relativi agli ambiti del Corso di studi. I risultati della riprogrammazione saranno pronti a partire dalla fine del 2013 e saranno utilizzati anche per la prima revisione del Rapporto del riesame.
Link inserito: http://www.scienzefo


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto