Scuola e Dsa: Legislazione, Strumenti e Metodi di Intervento

A.SPPe.C.(AssociazioneSociopsicopedagogica eCriminologica)
A Roma

130 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso intende fornire un’ampia interpretazione della legge n.170/2010 sulle “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico (DSA)”.
Rivolto a: Insegnanti, genitori, mediatori scolastici e familiari, operatori sociali e a tutti coloro che vogliono conoscere od approfondire la tematica dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Morgagni, 6, 00161, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Il corso è a numero chiuso

Programma

Il Corso ha una durata complessiva di 16 ore
e si articola in due giornate -sabato e domenica-.
Prevede lezioni frontali, esercitazioni pratiche.

Il Corso verterà su:
La legge n.170/2010 e successivi aggiornamenti
Il ruolo della scuola nella presa in carico dell’alunno con DSA
Caratteristiche dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento
Strategie metodologiche e didattiche specifiche
Strumenti compensativi, misure dispensative e Piano Didattico Personalizzato per alunni con DSA
Facilitazione della comunicazione scuola/famiglia

Il corso intende fornire un’ampia interpretazione della legge n.170/2010 sulle “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico (DSA)” fondata sul principio del diritto all’istruzione e sulla necessità di sostenere, attraverso interventi mirati, gli allievi che presentano segni dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia.

La Legge impone che diversi macrosistemi quali le istituzioni scolastiche, le famiglie e le èquipes di specialisti dell’area medica e psicologica debbano interagire per collaborare nell’obiettivo comune di migliorare la qualità della vita scolastica, lavorativa e relazionale dell’alunno con DSA.

Queste finalità sono realizzabili se la comunicazione tra di essi risulta efficace, chiara e rispettosa dei confini esistenti tra le diverse aree e se alla base di questa relazione è presente una conoscenza delle proprie specifiche competenze.

La scuola è quindi chiamata ad assolvere una serie di nuove funzioni che richiedono particolare rispetto della correttezza formale delle procedure e, parallelamente, un lavoro “sul campo” centrato sulla persona, mirato “all’acquisizione di competenze per individuare precocemente i segnali di DSA e applicare strategie didattiche, metodologiche e valutative adeguate” (L.170/2010, art.4).

L’incremento del numero di alunni con DSA negli ultimi anni, l’intervento della Legge per la loro tutela e la presa in carico delle scuole rendono la gestione del fenomeno particolarmente complessa sia per gli insegnanti in aula alla ricerca di metodologie didattiche “valide per tutti” sia per la scuola come istituzione che in sinergia con la famiglia deve condividere un linguaggio ed un obiettivo: il successo scolastico e esistenziale dell’alunno.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto